Mantova fatica poi ingrana, Forlì non passa

0

Una Dinamica Generale Mantova in cerca di riscatto dopo la sconfitta al fotofinish con Trieste affronta una Unieuro Forlì in crisi di risultati, reduce da 7 sconfitte nelle ultime 8 partite, e senza la propria punta di diamante, Wayne Blackshear, indisponibile per infortunio.

Brutta partenza per Mantova che subisce lo 0-6 di Forlì firmato Rotondo e Reati. Il timeout di coach Martelossi cambia poco la situazione visto che la Unieuro continua a segnare e gli Stings fanno fatica addirittura a tirare a canestro. A tenere viva Mantova ci pensa Corbett con 7 punti di fila che però non bastano ad annullare le amnesie difensive che i biancorossi manifestano soprattutto nelle coperture contro Rotondo, chirurgico e preciso nell’infilare ogni volta che ne ha occasione la retina del canestro del PalaBam. Entra in partita anche Amici, ma Forlì non ha particolari problemi a terminare il primo quarto in vantaggio 19-26.

Nel secondo quarto la musica non cambia. I tiratori di Mantova non riescono ad entrare in ritmo, mentre la Unieuro si rende pericolosa anche con Vico e Reati. Gli Stings precipitano a -10 con l’ennesimo canestro di Rotondo che manda su tutte le furie coach Martelossi. I biancorossi alzano l’intensità nella seconda metà di quarto, ma sbagliano troppi liberi e Forlì può scappare fino al -13 con cui si chiude il primo tempo (38-51 al 20’).

L’avvio di ripresa è decisamente diverso dalla prima parte di gara. Mantova parte a mille e recupera tutto d’un fiato lo svantaggio contro Forlì con un incredibile parziale di 13-2 firmato da Corbett, Amici e Giachetti. L’Unieuro sembra in difficoltà e in balia dei virgiliani che pareggiano i conti con la bomba di Amici per il 55 pari. Timeout di coach Garelli e al rientro la partita prende una nuova direzione. Vico e Reati trovano con facilità il canestro, soprattutto con tiri aperti e piazzati fuori dall’area, e Forlì vola così prima sul +5 e poi prende il largo fino al +14. Mantova si scuote dopo il contro break di 16-2 e accorcia con Amici e Giachetti per il 62-71 con cui si chiude il terzo periodo.

Ancora una volta in avvio è la Dinamica ad imprimere il ritmo con le conclusioni da fuori di Amici e Casella che avvicinano a -4 gli uomini di coach Martelossi. Vico riporta Forlì a +5, ma proprio in questo momento arrivano le brutte notizie per coach Garelli che perde Paolin per il quinto fallo e rischia tanto con Infante e Bonacini a quota 4. Il risultato è una Unieuro più morbida in difesa e Mantova ne approfitta cinicamente fino a quando non trova la tripla liberatoria con Alessandro Amici che porta gli Stings in vantaggio per la prima volta dall’inizio della gara (76-74 al 36’). I biancorossi incrementano con Giachetti, ma i romagnoli ci mettono il cuore e tengono vive le speranze con Ferri e ancora Vico. Nell’ultimo minuto ancora Giachetti porta sul +6 Mantova. Sembra finita, ma una nuova tripla di Forlì rimette le cose in discussione. In due azioni confuse, Forlì assedia l’area mantovana ma sbaglia la tripla del pareggio con Reati. Sull’azione e fallo successivo, Bryan realizza i due liberi che regalano a Mantova l’ottava vittoria nelle ultime nove partite.

Season high per Vico e Rotondo, 22 punti ciascuno.

Dinamica Generale Mantova – Unieuro Forlì 90-85 (19-26; 38-51; 62-71)

Dinamica Generale Mantova: Amici 25, Corbett 20, Giachetti 14, Daniels 6, Candussi 13, Bryan 6, Casella 4, Vencato 2, Timperi, Gergati, Albertini DNP, Rinaldi DNP. Coach: Alberto Martelossi.

Unieuro Forlì: Reati 16, Rotondo 22, Vico 22, Ferri 8, Crockett 10, Pierich 3, Bonacini 2, Infante 2, Paolin, Thiam DNP. Coach: Luigi Garelli.