Mantova incerottata, netta vittoria per Urania

0

E’ un’Urania da spettacolo quella che regola con autorità Mantova nel primo monday night della stagione, 104-73 . Dopo un primo tempo a tratti molto equilibrato la truppa di coach Davide Villa straripa nella ripresa. Thomas (28 punti) e Montano (23 con 8 assist e 5/7 da tre) incantano, ma è tutto il coro rossoblu a regalarsi una serata da ricordare (tutti a referto i Wildcats) con il brindisi di quota 101 timbrato dal giovanissimo Cavallero.

LA GARA
Parte bene Milano che aziona subito le sue bocche da fuoco, a referto Montano e Thomas, di Bossi dall’angolo per l’8-4 rossoblu. Risponde Mantova che cerca con insistenza Iannuzzi, Thomas dalla lunetta tiene ancora avanti i Wildcats, 12-8. Buona la transizione di Urania che cerca di eludere la zona degli ospiti, Bossi regala un comodo appoggio a Paci, 16-10. Fatica a rimbalzo la truppa di coach Villa che subisce la potenza di Iannuzzi, Saladini con una tripla lascia a meno 4 gli ospiti, 19-15. Prosegue il recupero della Staff che continua a proporre una zona indigesta ai Wildcats, sorpasso ospite dopo una bomba fortunosa ancora di Saladini, 19-20. Prende fuoco Cortese che da il primo mini break agli Stings, Montano risponde per il meno 1 milanese, 28-29. Si batte come sempre con coraggio capitan Piunti che ingaggia un gran duello con i lunghi avversari, botto di Thomas e nuovo sorpasso Urania, 35-31. Sale a più 8 Milano sfruttando le mani veloci di Montano e Bossi, Mantova si affida al totem Iannuzzi, si accende Mastellari che sigla dall’angolo il meno 5, 42-37. I blitz di Saladini tengono in apprensione la difesa rossoblu, le gioie arrivano dal perimetro con Montano in evidenza, un tap-in volante di Nikolic è il buzzer beater di metà gara, 51-42. Ancora lo sloveno protagonista in avvio di secondo tempo, suo il canestro del primo vantaggio in doppia cifra di Urania, Montano con un siluro frontale per il massimo margine milanese, 56-42. Volano sino a più 16 i Wildcats, altro sigillo del Principe, prima del recupero ospite firmato da Laganà, 60-48. Ritmi alti graditi dalla Staff per provare il recupero, si adeguano i Wildcats che scappano di nuovo grazie al dinamico duo Montano-Thomas, 73-55. C’è il decollo del più 20, Bossi regala un cioccolatino al rhum a Nikolic, Milano in controllo alla penultima sirena, 81-61. E’ uno splendido show quello dei Wildcats che trovano anche l’energia e due bombe a testa dei preziosissimi Abega e Cipolla, 89-65. Il finale è in assoluto crescendo per Urania che da spazio, e soddisfazioni, al giovane Cavallero, 104-73.

URANIA MILANO: Thomas 28, Montano 23, Nikolic 14
STAFF MANTOVA: Iannuzzi 26, Laganà 18, Saladini 11

UFFICIO STAMPA URANIA MILANO

La gallery a cura di Marco Brioschi

Urania

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here