Mantova non fa sconti alla Bakery Piacenza

0

Bakery Piacenza – Staff Mantova 81-89 (23-19, 13-24, 30-21, 15-25)

Bakery Piacenza: Jacopo Lucarelli 26 (8/8, 2/4), Daniel Donzelli 15 (3/3, 3/5), Nik Raivio 13 (3/8, 2/5), Davide Bonacini 9 (3/5, 0/3), Marco Perin 8 (0/1, 2/4), Michael Sacchettini 6 (2/4, 0/0), Anthony Morse 4 (2/5, 0/0), Riccardo Chinellato 0 (0/1, 0/1), Mark Czumbel 0 (0/1, 0/0), Samuele Ringressi 0 (0/0, 0/0), Matteo Balestra 0 (0/0, 0/0), Zakaria El agbani 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 18 – Rimbalzi: 27 10 + 17 (Daniel Donzelli 11) – Assist: 14 (Nik Raivio 5)

Staff Mantova: Hollis Thompson 28 (7/11, 4/7), Marco Lagana 17 (5/7, 1/2), Vojislav Stojanovic 16 (5/10, 0/2), Antonio Iannuzzi 15 (7/10, 0/0), Riccardo Cortese 8 (1/2, 1/6), Martino Mastellari 3 (0/0, 1/1), Lorenzo Maspero 2 (1/1, 0/0), Beniamino Basso 0 (0/0, 0/0), Gabriele Spizzichini 0 (0/0, 0/0), Moustapha Lo 0 (0/0, 0/0), Armando Verazzo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 23 – Rimbalzi: 21 4 + 17 (Antonio Iannuzzi 6) – Assist: 19 (Vojislav Stojanovic 6)

View this email in your browser

La Bakery cede in casa: Mantova ha la meglio sui Biancorossi per 81-89
I Biancorossi ospitano tra le mura amiche un’agguerrita Mantova, distante soli 4 punti in classifica; parola d’ordine però per i piacentini è la vittoria.

Memori della convincente partita nel girone d’andata e soprattutto dopo un filotto di risultati non positivi, la Bakery è tenuta quest’oggi a sfoderare una prestazione di alto livello, quantomeno per portare la contesa punto a punto sino ai minuti finali e regalare ai numerosi tifosi una partita emozionante.

Coach Campanella schiera in quintetto Bonacini, Raivio, Lucarelli, Donzelli e Morse mentre Valli risponde con Maspero, Stojanovic, Cortese, Thompson e Iannuzzi.

Pronti via Maspero ruba palla e va a segnare indisturbato un comodo lay up per il primo vantaggio ospite.

Le due squadre non trovano il guizzo giusto per scappare via e trovano in Donzelli e Thompson due realizzatori quasi perfetti.

Donzelli in particolare è autore di un primo parziale da urlo: 10 punti, frutto di un 2/2 dalla lunga distanza e 2/2 da dentro l’area, ai quali vanno aggiunti ben 5 rimbalzi.

Questi primi 10 minuti fanno intravedere intensità e ritmo da playoff veri, ma nessuna delle due compagini riesce a scavare un piccolo solco; capitan Marco Perin realizza due liberi dalla lunetta che sanciscono il 23-19 iniziale.

Nel secondo quarto è la Bakery che prova l’allungo con un paio di pregevoli arresti e tiro del solito Raivio ma Mantova si affida al talento del classe ‘97 Stojanovic che realizza 6 punti a fila, impattando il match sul 27 pari trascorsi 3 minuti di gioco.

Da questo momento in poi sale in cattedra Marco Laganà, facendo arrivare una serie infinita di palloni in area che portano Iannuzzi a punire ripetutamente da sotto il canestro; a loro si aggiunge l’americano Thompson, letale dall’arco (4/7), ed è presto spiegato il distacco di 9 punti creatosi in favore degli ospiti. Un canestro da due di Lucarelli permette di tamponare il divario e sancisce la fine del secondo quarto sul punteggio di 36-43.

La Bakery, al rientro dagli spogliatoi con lo stesso quintetto iniziale, tira fuori una vampata di orgoglio: gli italiani Bonacini, Lucarelli e Donzelli permettono di rientrare a -3, sul 40-43, e rimettono la partita sui binari giusti.

Da quel momento in poi è un Lucarelli Show (26 punti finali per lui): bombardamento continuo da fuori e dentro l’area e la Bakery rimette la testa davanti sul 49-47, trascorsi 2 minuti di gioco nel corso del penultimo quarto.

Il PalaBakery va in visibilio per l’idolo di casa Raivio che realizza una tripla cadendo fuori dal campo; all’americano naturalizzato tedesco risponde però un onnipresente Iannuzzi che schiaccia di prepotenza. La partita continua a non trovare una vera pretendente alla vittoria finale; prova a suonare la carica decisiva il capitano Perin che chiude il terzo quarto con una tripla pesantissima che vale il sorpasso sul 66-64.

Si apre il parziale decisivo con una brutta notizia per Piacenza: purtroppo Perin subisce un infortunio che ci auguriamo non essere grave.

Lucarelli continua il suo personale duello con gli ospiti ma purtroppo non basta: il lungo ospite Iannuzzi realizza, nel giro di poche azioni, tre schiacciate consecutive che ammutoliscono le speranze dei biancorossi e che lanciano Mantova fino ad un pesante +10.

Da lì in poi Piacenza non trova il piglio giusto per frenare l’avanzata ospite, con Laganà che sforna assist e Thompson che realizza puntualmente, facendo scivolare velocemente la contesa verso l’81-89 finale che consegna i 2 punti agli Stings.

Dispiace perché per 30 minuti la Bakery ha dimostrato ampiamente di poter raddoppiare il successo dell’andata; questa volta però non ha trovato le soluzioni, o forse le energie, per dare lo strappo vincente.

Il prossimo appuntamento vedrà la Bakery impegnata ancora tra le mura amiche contro l’Urania Milano, per il recupero della 14° giornata del girone verde di LNP Old Wild West; vi aspettiamo al PalaBakery mercoledì 16 febbraio ore 20:30.

UFF. STAMPA PALL. PIACENTINA