Montegranaro si conferma regina delle Marche. Jesi KO

Montegranaro chiude il suo momento no che l’aveva vista perdere le ultime 3 gare vincendo il derby marchigiano e riprende la corsa per la miglior posizione in vista dei play off.

di Alessio Angelini

XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO – TERMOFORGIA JESI 78-72 (21-16, 42-39, 61-50)

Starting five:
Poderosa Montegranaro Rivali – Corbett – Gueye – Amoroso – Powell
Aurora Jesi Green – Marini – Hasbrouck – Ihedioha – Rinaldi

Il derby marchigiano parte a tinte gialloblù, dopo 2:20 coach Cagnazzo è obbligato a chiamare time-out per fermare i padroni di casa già avanti 8-0. Sono Hasbrouck e Marini a riportare sotto gli ospiti ( ), ma Corbett e Powell sono implacabili e riportano le lunghezze di vantaggio ad 8 (16-8). Sono passati solo 9′ e già il tassametro di Marshawn Powell segna la doppia cifra (18-12). Il primo quarto si chiude sul 21-16 per Montegranaro.

Nei primi minuti del secondo quarto segna solo Jesi, e a 7′ dall’intervallo Green segna la tripla del pareggio (21-21). Inizia poi una bellissima sfida tra i due play Rivali e Green, che prendono in spalla le rispettive squadre e segnano solo loro. Il regista italiano tocca la doppia cifra a 4′ dalla fine (32-26). 4 tiri liberi consecutivi messi a segno da Rinaldi riportano gli ospiti sul -3 (34-31). Il capitano Jesino è caldissimo, e con altri 3 punti che portano il suo fatturato a 11 punti tiene a galla la sua squadra che sembra non trovare altre soluzioni offensive altrettanto efficaci. Il primo tempo si chiude sul 42-39 per Montegranaro.

Ad inizio secondo tempo c’è subito da segnalare un assist no look di Corbett ad Amoroso che appoggia facilmente a canestro. Una tripla ancora del capitano veregrense prova a scavare il solco decisivo +8 (47-39). Green e Hasbrouck non ci stanno, e con una rubata a Rivali riportano sotto Jesi a -4 (51-47). Inizia una fase dell’incontro con mini parziali da una parte e dall’altra, ma la sostanza non cambia, è sempre Montegranaro a comandare: a 2′ dall’ultimo intervallo coach Cagnazzo ferma la gara sul 58-50. La frazione si chiude con una tripla dall’angolo di Gueye che porta il risultato sul 61-50.

Si segna poco all’inizio dell’ultimo quarto, tanti falli e diversi errori fanno si che a 6:30 dalla fine il punteggio sia ancora sul 64-53. Un fallo antisportivo fischiato ai danni di Amoroso riporta in partita Jesi che torna sul -9 (66-57). Rottura prolungata per Montegranaro che vede assottigliarsi di ulteriori 5 lunghezze il vantaggio grazie ai punti segnati da Green e Hasbrouck. Il clima si fa incandescente, e su una stoppata di Powell a Rinaldi fa imbufalire la panchina ospite che viene punita con un fallo tecnico (75-66). La gara si chiude con il long two di Marshawn Powell che porta a +8 la Poderosa a 50” dalla fine. La tripla di Piccoli non basta, Montegranaro chiude il suo momento no che l’aveva vista perdere le ultime 3 gare vincendo il derby marchigiano e riprende la corsa per la miglior posizione in vista dei play off.

MVP Marshawn Powell . Per il lungo americano una prestazione monstre: 19 punti con il 75% al tiro, 15 rimbalzi e 4 stoppate date per 34 di valutazione.

Tabellino

Montegranaro:
Angellotti n.e., Rivali 13, Campogrande 6, Maspero, Treier, Zucca, Cimini n.e., Corbett 13, Amoroso 18, Powell 19, Altavilla n.e., Gueye 9.

Jesi:
Kouyate n.e., Green 17, Mentonelli n.e., Fontecchio 10, Marini 7, Piccoli 6, Rinaldi 13, Valentini n.e., Massone 2, Montanari n.e., Hasbrouck 15, Ihedioha 2.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy