OF G1 – Verona, vittoria col brivido: Casale lotta ma va ko

Gara-1 termina con la vittoria della Tezenis, che però soffre fino all’ultimo secondo contro un’ottima Casale

di Jacopo Burati

Tezenis Verona-Novipiù Casale 78-76

Gara-1 è di Verona, ma che sofferenza. La tripla finale di Denegri ruota sul ferro e la Tezenis salva la vittoria, al termine di una partita condotta a strappi e che sembrava in ghiaccio sul +10 a 3′ dalla sirena finale.

Partenza flash per Casale, che attacca in maniera molto pulita: De Negri e Cesana piazzano due triple immediate, Martinoni viene servito coi tempi giusti. Verona sbaglia tutto a parte una tripla estemporanea di Amato e dopo 3’30” la Novipiú è sul 12-3. La Tezenis si scuote in attacco grazie a Poletti e Amato, ma in difesa non riesce a contenere l’atletismo di Pinkins: Casale si mantiene a +8 (20-12). La scarica di triple firmate Poletti-Ferguson-Amato riportano Verona a contatto sul -2 (21-23) alla sirena del primo quarto, anche approfittando della brutta serata di Pepper che non riesce a incidere.

Grande impatto in attacco e a rimbalzo per Mattia Udom a inizio secondo periodo. L’ala segna un paio di canestri per il sorpasso scaligero (26-25). Casale risponde con 7 punti filati di Musso, che si oppone al primo, tardivo squillo di Vujacic. Ma è l’onnipresente Udom a fornire l’energia giusta per il +3 (33-30). Casale comincia a far fatica contro una difesa veronese che sale di livello: le scorribande di Pinkins non bastano, Verona cavalca l’onda delle due triple di Vujacic e Severini e chiude il primo tempo sopra di 7 (43-36).

A inizio terzo periodo, Verona ha ancora problemi di approccio, patisce un Candussi fuori partita e subisce un 4-10 che riporta Casale a -1 (46-47) grazie ai fendenti di Martinoni, Denegri e Cesana. La Tezenis risponde prontamente, trova le combinazioni giuste sull’asse Amato-Udom e ritorna a +8 (54-46) grazie a un rapido 7-0. La squadra di casa sembra prendere in mano le redini, sale a +10 (61-51), ma subisce il ritorno della Novipiù, brava a non mollare, pressare la palla è compilare un 6-0 finale per lo striminzito vantaggio scaligero dopo 30′ (61-57).

Casale è viva e rimane attaccata alla gara. Battistini e Martinoni rispondono a Ferguson e Candussi: Verona mantiene 2 punti di vantaggio (66-64). Il flusso energetico decisivo lo porta Ferguson: l’americano segna 7 punti consecutivi e con l’aiuto di Poletti compila un parziale di 10-2 per il +10 (76-66) a 3′ dalla sirena finale. Sembra l’accelerata decisiva, ma l’attacco veronese si congela e Pepper e Musso rimettono in discussione tutto, prima sul -3 (73-76) a 27″ dalla fine, poi sul -1 (76-77) a 16″. Il tentativo di Denegri per la vittoria ruota sul ferro, Pinkins non riesce a ribadire il tap-in. Gara-1 è della Tezenis.

Tabellini:

Verona: Amato 18, Severini 3, Vujacic 7, Poletti 18, Candussi 2, Ferguson 16, Ikangi, Udom 14.

Casale: Denegri 7, Cesana 7, Pepper 9, Pinkins 15, Martinoni 9, Valentini 5, Battistini 7, Cattapan, Musso 17.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy