SF G3 – OraSì il sogno finisce qui. La Virtus Bologna vince e conquista la finale

0

Si ferma a Forlì lo straordinario percorso dei ragazzi di Antimo Martino, capaci di ribaltare tutti i pronostici di inizio stagione e di arrivare solo ad un passo dalla finale .La Virtus Bologna vince 77 a 57 ,protagonista assoluto di tutta la serie e anche stasera Kenny Lawson 27 punti buona prova anche di Umeh  12 punti.Nella squadra di casa 13 punti di Tambone e 12 punti di Smith.

Si comincia senza sorprese nei quintetti iniziali, il Pala Fiera dovrebbe essere il palazzetto di casa per Ravenna, ma la presenza massiccia dei tifosi bianconeri di fatto lo fa sembrare il palazzo delle V nere. 

Apre subito una schiacciata di Lawson, ma l’OraSì risponde con Masciadri con un tiro dalla media. La difesa aggressiva della Virtus concede poco alla squadra di casa in questo inizio del match; è il solito Sabatini che si prende sulle spalle la squadra, subisce un antisportivo da Rosselli e va in lunetta e li mette tutti e due. Una penetrazione dal fondo di Smith fissa il risultato sul 6 pari. La partita è molto veloce, i cambi di fronte sono improvvisi, Michelori entra e segna su un buono scarico di Gentile. Capitan Raschi porta di nuovo i suoi in parità grazie a un tiro dei suoi da centro area. Un fallo ingenuo di Sgorbati porta Ndoja sulla lunetta che fa 0 su due, e il quarto si chiude sul punteggio di 15 pari.

Raschi apre il quarto con una buona penetrazione, sicuramente quella in campo oggi è un’Orasì diversa, forse con più motivazioni. Una schiacciata dal centro di Smith porta Ravenna sul massimo risultato di 21 a 15 e costringe coach Ramagli a chiamare time-out. Oggi tutte e due le squadre hanno le polveri bagnate, e 1/18 da tre dopo cinque minuti del secondo quarto lo sta a dimostrare. Ci pensa il solito Lawson a riportare i suoi sotto, segnando da sotto il canestro che vale il -2. Tambone grazie a quattro punti consecutivi dalla lunetta porta la squadra romagnola ad avere un margine più “rassicurante”; iI numero 15 ravennate di questa sera è un lontano parente di quello delle prime due gare giocate a Bologna, dopo due quarti segna 11 punti a referto. Il primo tempo si chiude sul 33 a 25 per la squadra di Martino.

La Virtus apre il terzo quarto con Lawson, e poi con Spissu si porta di nuovo sotto. 

Ravenna non riesce a sbloccarsi, Martino richiama in campo Chiumenti, ma Ndoja prende un buon rimbalzo e segna da sotto, e i giallorossi sono costretti a chiamare time-out per riorganizzare le idee. Marks dopo 3 minuti di gioco sblocca il punteggio per i suoi, la Virtus è rientrata in campo con una convinzione maggiore, e sempre lui, Lawson, fissa il risultato nuovamente in vantaggio; nell’azione successiva Ndoja da tre porta le V nere in avanti. Il numero 25 dei bianconeri è un marziano, le sue giocate sia in attacco che in difesa permettono alla Virtus di ribaltare il risultato. Quando mancano 2’15 alla fine del terzo quarto Bologna è avanti di 46 a 41. La tripla di Lawson fissa il punteggio sul + 6 per la squadra ospite e il quarto si chiude sul 45 a 51.

Si ferma a Forlì lo straordinario percorso dei ragazzi di Antimo Martino, capaci di ribaltare tutti i pronostici di inizio stagione e di arrivare solo ad un passo dalla finale .La Virtus Bologna vince 77 a 57 ,protagonista assoluto di tutta la serie e anche stasera Kenny Lawson 27 punti buona prova anche di Umeh  12 punti.Nella squadra di casa 13 punti di Tambone e 12 punti di Smith.

MVP basketinside.com:Lawson

Segafredo BolognaOrasì Ravenna 57-77

Orasì Ravenna: Smith 12, Scaccabarozzi , Sgorbati 2, Chiumenti 2, Marks 9, Raschi 4, Masciadri 4, Tambone 13, Crusca, Seck 2, Sabatini 9. All. Martino.

Segafredo Bologna: Spissu 6, Umeh 12, Pajola , Spizzichini , Ndoja 10, Rosselli 7, Michelori 2, Oxilia 2, Gentile 10 , Penna , Lawson 27, Bruttini 1. All. Ramagli.

Virtus Bologna

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here