Orzinuovi trova una vittoria pesante contro Torino

0

Agribertocchi Orzinuovi – Reale Mutua Torino 83-81 (22-25, 14-21, 29-10, 18-25)

Agribertocchi Orzinuovi: Paul Jorgensen 26 (4/9, 4/9), Grant Basile 19 (5/8, 1/5), Ennio Leonzio 17 (0/1, 5/7), Nicolas Alessandrini 12 (0/2, 4/6), Davide Zilli 4 (1/1, 0/1), Alessandro Bertini 3 (0/0, 1/4), Giovanni Gasparin 2 (1/3, 0/1), Emanuele Trapani 0 (0/1, 0/1), Daniel Donzelli 0 (0/0, 0/0), Tommaso Bergo 0 (0/0, 0/0), Ruben Zugno 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 22 – Rimbalzi: 31 3 + 28 (Grant Basile 13) – Assist: 19 (Giovanni Gasparin 7)

Reale Mutua Torino: Simone Pepe 17 (1/4, 4/12), Donte Thomas 14 (7/11, 0/1), Federico Poser 13 (6/12, 0/2), Niccolo De vico 11 (2/3, 2/7), Luca Vencato 11 (5/10, 0/4), Marco Cusin 10 (5/7, 0/0), Matteo Schina 3 (0/1, 1/3), Matteo Ghirlanda 2 (1/2, 0/1), Keondre Kennedy 0 (0/0, 0/0), Gianluca Fea 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 10 – Rimbalzi: 49 17 + 32 (Donte ThomasFederico Poser 10) – Assist: 24 (Niccolo De vicoLuca Vencato 7)

Uovo di Pasqua indigesto per la Reale Mutua Torino, che nella domenica festiva cade sul parquet di Orzinuovi e sciupa così una ghiotta occasione per salire al secondo posto in classifica nel Girone Verde. Dopo aver condotto nei primi due quarti di gioco, la squadra di coach Ciani paga un terzo quarto da dimenticare: un blackout che ha consentito all’Agribertocchi di recuperare e portare completamente l’inerzia dalla propria parte. La reazione d’orgoglio nei minuti finali non è bastata a Torino che esce così sconfitta dal PalaBertocchi per 83-81.

Coach Franco Ciani decide di partire con Vencato, Pepe (al posto dell’infortunato Kennedy), De Vico, Thomas e Poser. Coach Andrea Zanchi risponde con Jorgensen, Gasparin, Bertini, Alessandrini e Basile.

Buon inizio della Reale Mutua, trascinata da un ispirato capitan De Vico, per firmare un parziale di 9-2 che costringe immediatamente coach Zanchi a chiamare il primo timeout dell’incontro dopo due minuti e mezzo di gioco. I padroni di casa entrano in partita con due triple di Jorgensen e Alessandrini per ricucire le distanze, mentre Torino mantiene il controllo con Thomas e Poser nel pitturato. I gialloblù tentano un nuovo allungo sul +9 con una tripla di Vencato ma i bresciani rimangono in scia grazie a Jorgensen. Si va alla prima pausa sul 22-25 per Torino.

Un bellissimo alley-oop tra Pepe e Cusin apre la seconda frazione. Torino prova nuovamente a premere sull’acceleratore e trova punti facili in transizione con Thomas per il nuovo +9 che induce coach Zanchi a sospendere i giochi (24-33 al 15′). A parziale torinese risponde sempre la formazione locale: Orzinuovi torna sul -4 e questa volta è coach Ciani a chiamare timeout sul 29-33. Dopo la sospensione, continua l’elastico tra le due squadre, con Torino che cerca di incrementare il gap e Orzinuovi che rimane a galla con Alessandrini 34-40. L’ultima zampata del quarto è di Torino, che con Thomas e De Vico riesce a toccare la doppia cifra di vantaggio con cui si chiude la prima metà di gara: squadre negli spogliatoi sul 36-46.

La terza frazione non si apre bene per la Reale Mutua: break di 8-0 bresciano, gap ridotto a sole due lunghezze e tutto da rifare sostanzialmente per Torino che vede assorbirsi il vantaggio creato nei primi due quarti. Coach Ciani chiama timeout, Poser sblocca i suoi ma Orzinuovi riesce non solo a impattare ma addirittura a trovare il vantaggio sul 53-50 con la tripla di Jorgensen. Schina prova a ridare luce all’attacco torinese ma dall’altra parte continuano i problemi difensivi con Orzinuovi che continua a colpire dalla lunga distanza (60-53 al 27′). Torino continua a sparacchiare senza trovare il fondo della retina e chiude la terza frazione sul -9: 65-56.

Bertini va a segno dalla lunga per Orzinuovi, Torino risponde con Cusin e Vencato per rimanere a -7 (68-61 a 8′ dalla fine). Pepe prova a ricucire le distanze con una tripla ma Basile e Jorgensen continuano a guidare l’ottima serata bresciana (75-66 a 6′ dalla fine). La Reale Mutua continua a litigare con il ferro mentre ancora Basile va a segno con la tripla del massimo vantaggio bresciano sul 78-66 a cinque minuti dalla fine, con coach Ciani che chiama timeout. Torino prova ad alzare la difesa e riesce a produrre un parziale di 7-0 per tornare a -5 (78-73) quando mancano due minuti alla fine. Basile sbaglia due liberi, Pepe invece no e Torino va a -3 a 1’30” dalla fine. Torino si perde a rimbalzo e non riesce a sfruttare gli errori di Orzinuovi: Basile dopo il rimbalzo offensivo guadagna un fallo e fa 1/2 in lunetta per il +4 a 30” dalla sirena. Pepe dopo il timeout segna una tripla rapida per il -1. A 25” dal termine i gialloblù mandano in lunetta Leonzio che fa 2/2, Thomas guadagna due punti a rimbalzo offensivo e a 10” secondi dalla fine il punteggio è 81-80 con palla in mano ai bresciani in vantaggio. I padroni di casa fanno 2/2 ai liberi e poi mandano ai liberi Pepe, che sul -3 segna il primo e sbaglia intenzionalmente il secondo; Torino trova il rimbalzo d’attacco ma Thomas non riesce a concretizzare per il pareggio. Finisce così 83-81.

Coach Franco Ciani nel postpartita: “Abbiamo commesso l’errore imperdonabile di pensare che la partita fosse già chiusa dopo aver condotto nei primi due quarti. Abbiamo peccato di distrazione, forse presunzione, il terzo quarto è stato inguardabile e ingiustificabile, non tanto per le percentuali di tiro, può succedere una serata storta, ma soprattutto per la non lucidità e l’atteggiamento che abbiamo messo in campo sia in attacco che in difesa, subendo un parziale di 29-10 che è ingiustificato. Orzinuovi ha meritato di ottenere il vantaggio e mantenerlo. Abbiamo avuto una reazione di orgoglio nel finale che ci ha dato anche la possibilità di pareggiare, ma non possiamo affidarci a questi episodi dopo aver condotto nella prima metà di gara. Questa è la seconda occasione che sprechiamo per andare al secondo posto, dobbiamo meditare per avere il giusto approccio su ogni partita.”

UFF.STAMPA BASKET TORINO