Pessimismo cosmico a Piacenza, Recanati espugna il PalaBanca

0

1° QUARTO: Le danze si aprono con un floater di Persico, trovato da De Nicolao dopo essersi liberato sfruttando il blocco portato da Infante, che verrà cancellato da una tripla di Marini, a seguito della mancata copertura difensiva di De Nicolao. Le squadre si mantengono a distanza minima l’una dall’altra in questa prima fase. Se Piacenza tenta di servire i propri lunghi, Dincic in primis, Recanati tenta di sorprendere, riuscendoci in buona parte, i piccoli avversari intasando bene le linee di passaggio e ripartendo in contropiede. A fine quarto le guardie marchigiane si sbloccano dalla distanza ma Piacenza risponde di nuovo sfruttando la poderosità di Infante. infine Spizzichini mette poi il turbo bruciando Raspino. Un perfetto equilibrio offensivo fa finire il quarto 18-17 per i padroni di casa.

2° QUARTO: Il secondo quarto segna un allungo parziale dei biancorossi. Hasbrouck e Rossato comiciano a produrre costantemente dalla media mentre Raspino attacca Spizzichini, che dopo un buon inizio partita viene impegnato molto in difesa, dove però svolge un buonissimo lavoro, anche a rimbalzo. A riempire il referto per Recanati ci pensano Loschi e Sorrentino, i quali tengono a ottima distanza di navigazione la formazione marchigiana, cambiando velocemente in difesa, forzando decisioni sbagliste da parte dell’assigeco e trovandosi l’un l’altro in attacco. Questo asse play-pivot manda in tilt il rientro difensivo piacentino dopo una persa che costerà il sorpasso da parte di Recanati sul finire del quarto firmato Sorrentino, dalla lunga distanza. Il secondo quarto termina 37-40.

3° QUARTO: La ripresa sembra confermare tanto l’aggressività di Recanati su entrambi i lati del campo ( prova ne sono l’annichilente stoppata di Maspero su Dincic e il parziale di 15-4 in tre minuti di gioco) quanto le evidenti difficoltà dell’Assigeco nei fondamentali difensivi e nella produzione offensiva ( il solo Kenny Hasbrouck segnerà i soli 4 punti prima che Raspino ne segni altri 2 al sesto minuto) A confermare l’ottimo momento di Recanati ci pensa un ennesimo parziale di 6-0 tutto firmato Bader che porta i marchigiani sotto di 13, mentre la squadra di casa continua ad arrancare fra tiri forzatissimi mal consigliati, tagli fuori tempo massimo e disattenzioni, liberi sbagliati e ritardi da spossatezza in difesa. Fibno alla fine del quarto Recanati continuerà a sfruttare queste mancanze per trovare delle voragini in difesa, sfruttate in maniera magistrale da Loschi, Rush e Spizzichini.

4° QUARTO: L’ondata offensiva di Recanati si calma un po’ all’inizio del periodo decisivo e questo consente a Piacenza tramite due give ‘n’go consecutivi tra Rossato ed Infante di portarsi a – 9 ma la musica cambia al rientro di Spizzichini e Bader, che si coalizzano immediatamente per portare la squadra ospite oltre la doppia cifra di vantaggio, dopodichè Rush farà valere la propria forza fisica su un ormai arrancante Persico per guadagnarsi il gioco da tre punti e portare la propria squadra a + 14. Piacenza tenta una reazione sfruttando un tentennamento in palleggio di Rush per rubare palla e andare a servire Rossato da tre, che mette la tripla ma Bader risponde attaccando frontalmente lo stesso Rosato andando a guadagnarsi due liberi, che segnerà. Sorrentino rincara poi la dose arrestandosi dopo aver ubriacato De Nicolao con una finta portando i suoi all’ennesimo + 14. Entriamo nel più classico dei garbage time dove il solo Infante ha il merito di accorciare il vantaggio tramite due viaggi alla lunetta resi possibili da Rossato e De Nicolao. Lo stesso Rossato perderà poi palla subendo un furto da Loschi che appoggerà palla in contropiede, chiudendo di fatto i giochi.

La partita termina 72-84.

ASSIGECO PIACENZA: Persico 8, Infante L. 8, Rossato 17, Raspino 15, Hasbrouck 20, Dincic 1, De Nicolao 3.

US BASKET RECANATI: Rush 18, Spizzichini 9, Sorrentino 9, Bader 2, Loschi 12, Infante F.2, Maspero 5, Marini 8.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here