Piacenza cade per la terza volta consecutiva all’overtime contro Mantova

0

1° Quarto: La gara comincia con la vittoria della palla a due da parte di Mantova, che si sblocca subito con una tripla di Corbett, al quale risponde de Nicolao con un tiro dalla media scaturito da un passaggio pregevolissimo di Formenti. Assistiamo dunque alle du squadre che tentano di sbloccare le proprie polveri, ma restano quasi a bocca asciutta complice il grande gioco fisico, a cui gli arbitri sono costretti a mettere spesso un freno, dal momento che su tutti i cambi difensivi è presente un qualche contatto. Quasi impossibile pensare di cercare soluzioni in meno di 10 secondi. La difesa di Mantova è qualcosa di spettacolare. Le uniche soluzioni sono le penetrazioni estemporanee di De Nicolao e canestri messi a segno dal grande atletismo di Hasbrouck e Corbett. Il primo quarto termina con lo scarno punteggio di 12-15.

2° Quarto: il secondo quarto si apre con un tentativo di risposta da parte di Piacenza con Hasbrouck che viene pescato in taglio da Raspino. Nonostante Piacenza abbia ricucito il vantaggio, Mantova non si dà per vinta e mette a segno un miniparziale di 5-0 firmato Vencato e Giacchetti. Dopo un ulteriore stretta delle maglie difensive mantovane, che raffredda nuovamente le percentuali piacentine, Borsato tenta il colpo di reni, mettendo a segno due triple di fila che riportano l’Assigeco sul 22 pari. Mantova però firma un altro riakllungo nel quale si vedono tutte le difficoltà della difesa piacentina per due sole azioni, dopodichè, sul 22-27 arriva una nuova fiammata di Borsato che porta avanti l’Assigeco con un parziale individuale di 5-0, per poco tempo, prima che Amici rimetta avanti Mantova. Ma Hasbrouck non ci sta a concludere il periodo inseguendo e affonda un buzzer beater contestatissimo. Il secondo periodo termina 38-37.

3° Quarto: Si preannuncia un terzo quarto punto a punto fin dalle prime fasi di gioco. Se il primo tempo era stato caratterizzato da polveri bagnate e una pressione difensiva costante, in poco tempo. Entrambe le squadre non ci mettono molto a raggiungere quota 50, ma comunque Piacenza allunga toccando addirittura il più 7, vantaggio che poi mantiene per una buona parte del quarto, grazie all’accensione di Persico e ai blocchi granitici di Infante.Corbett decde infine di infilare il secondo buzzer beater della partita facendo terminare il yerzo quarto 57-56.

4° Quarto: Il quarto finale di partita è quanto di più tirato ci possa essere nel basket. se si esclude il trattamento di palla discutibile di Borsato, il’azione di gioco si intervalla tra azioni offensive fdi ottima qualità, sostanzialmente in contropiede. Le azioni a metà campo vengono caratterizzate da un’ottima difesa dei tentaivi di pick n’roll, soprattutto per quanto riguarda Mantova. Per la Dinamica Generale si scalda Daniels, il quale diventa il primo giocatore della partita a superare la quota dei 20, mettendo avanti Mantova col suo ventitreesimo punto. In questa fase della partita il ritmo si sporca, diventando la sagra delle palle deviate. Jones, Amici, Hasbrouck e Corbett perdono tutti palla nel giro di quattro possessi ma è proprio Amici che manda avanti di 4 i suoi a 90 secondi dalla fine con una realizzazione che si rivelerà quasi fatale per Piacenza. Infatti è a questo punto che bobby Jones mostra l’occhio della tigre, impattando il risultato con un taglio backdoor con fallo subito, servito da Hasbrouck e una penetrazione fulminante che lascia Amici a piedi, mentre l’americano segna indisturbato. E’ overtime sul 66 pari.

OVERTIME: Dopo un accenno di battaglia in post tra Giacchetti ed Infante, Hasbrouck decide di sfruttare il vantaggio in velocità per attaccarlo dall’area, portando l’Assigeco a quota 70. Giacchetti gli restituirà successivamente la pariglia portandolo in post per due facili contro di lui. Lo stesso Giacchetti servirà Corbett per due triple comode e amici lo faciliterà dalla media per 8 suoi punti consecutivi. Nonostante glu sforzi l’attacco piacentino crolla. Dopo il canestro di Hasbrouck segnerà solo infante con un improbabile tripla del lungo piacentino. Così Piacenza subisce la terza sconfitta di fila. Il match termina 73-78

Piacenza 73 Mantova 78

ASSIGECO PIACENZA: Raspino 8, Infante 9, Borsato 8, Jones 9, Hasbrouck 25, Persico 5, Formenti 2, De Nicolao 6
DINAMICA GENERALE MANTOVA: Bryan 8, Corbett 19, Giacchetti 9, Amici 10, Daniels 23, Casella 4

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here