POFF F G2: La tripla allo scadere di Anderson gela il PalaCarnera, Verona espugna Udine

0

Verona passa a Udine al termine di una gara meravigliosa. L’ Apu trova la parità con tre liberi di Cappelletti a tre secondi dal termine, ma è costretta a cedere al buzzer beater di Anderson che gela il Carnera e fa 1-1.

Quintetti Iniziali:

Udine: Cappelletti, Lacey, Nobile, Esposito, Walters

Verona: Spanghero, Anderson, Rosselli, Pini, Johnson

LA GARA

La partita inizia con il tiro sbagliato di Rosselli, palla persa di Udine e palla persa anche di Verona. Lacey sbaglia da due e poi Rosselli segna I primi due punti di Verona, altro errore di Lacey ma poi altra palla persa di Verona. Esposito pareggia a quota 2 e Pini ha letto il tempo di Walters che va dentro e subisce fallo facendo 1/2 in lunetta. Cappelletti segna in penetrazione il vantaggio Udine sul 4-3 a 7’14” dalla fine del secondo quarto, palla persa di Spanghero ma poi ancora un altra palla persa dei padroni di casa. Anderson segna i suoi primi 3 punti della serata portando avanti di due lunghezze i veneti, Cappelletti segna il pareggio a quota 6 punti e poi Pini subisce ancora fallo e va in lunetta con un 2/2 che vale il 6-8 Veronese a 5’46 dalla fine del primo periodo. Casarin con un gran assist per Grant che segna il primo mini – vantaggio Verona sull’8-12 a 2’28” dalla fine della prima frazione e coach Boniciolli è costretto a chiamare minuto. Udine esce dal time out con quattro punti consecutivi tra Giuri e Antonutti ma subito dopo Candussi subisce fallo e fa 2/2. Italiano con la tripla segna il 15-14 che chiude il primo periodo. Il secondo periodo inizia con un po’ di confusione da ambo le parti ma poi Cappelletti segna il 17-14, dalla parte opposta Caroti segna un gran canestro per il 17-16. Nei minuti successivi le squadre si rispondono colpo su colpo con la schiacciata di Esposito che vale il 22-22 con 2’38” da giocare nel secondo periodo. Johnson subisce fallo e fa 2/2, Cappelletti perde palla e Candussi firma il 22-26 e coach Boniciolli chiama minuto. Udine esce dal time out con una palla persa e Johnson subisce un altro fallo andando in lunetta con un 2/2 che vale il 22-28 a 1’45” dalla pausa lunga. Altra palla persa di Udine che regala una tripla aperta a Udom per il massimo vantaggio ospite sul 22-31 a 30″ dal termine del secondo quarto. Altra palla persa di Antonutti sul palleggio e poi Ramagli ne approfitta per chiamare minuto con 17″ da giocare. I giallo – blu escono dal time out con la tripla sbagliata di Anderson e il secondo quarto si chiude sul 22-31 Verona.

Al rientro dagli spogliatoi Cappelletti sbaglia da due e poi dalla parte opposta Johnson segna e subisce fallo ma sbaglia il libero supplementare portando comunque Verona sul +11 (22-33). Walters subisce fallo ma fa 1/2 e firma il – 10 ma ancora Rosselli da tre che segna per il 23-36. Un parziale di 8-0 dei padroni di casa li riporta sul – 5 (31-36) a 6’43” dal termine della terza frazione e coach Ramagli chiama minuto. Verona esce dal time out con la tripla di Anderson per il 31-39, Antonutti subisce fallo e fa 2/2. La terza frazione di gioco si chiude con una tripla da quasi centro campo di Caroti che porta i suoi compagni sul 41-49. La quarta e ultima frazione inizia con un fallo antisportivo di Lacey su Casarin che però fa 1/2 e firma il 41-50. Cappelletti, dalla parte opposta, segna per il 43-50 ma ancora Caroti da tre vale il vantaggio in doppia cifra sul 43–53 a 8’23 dalla fine. Udine con un mini – parziale di 4-0 cerca di riavvicinarsi a Verona che perde palla per 24″, Italiano con una tripla importantissima vale il 50-53 a 3’57 dalla fine e coach Ramagli chiama minuto. Verona esce dal time out con il canestro sbagliato di Anderson, Walters segna, subisce fallo ma sbaglia il libero supplementare. Johnson schiaccia il +3 ma subito Cappelletti risponde in penetrazione firmando il – 1 e poi Anderson commette fallo in attacco sullo stesso Cappelletti che cerca di caricarsi sulle spalle i suoi compagni. Walters subisce fallo ma fa 1/2 e firma la parità a quota 55 a 1’50 dalla fine. Johnson segna un gran canestro che vale il 55-57, Lacey sbaglia e poi Walters commette il suo quinto fallo e Rosselli, dopo il minuto chiamato da coach Boniciolli, andrà in lunetta con 2 importantissimi liberi a 1’14” dal termine. Rosselli, dopo il time out, fa 1/2 che vale il 55-58 Verona e subito dopo Cappelletti segna in penetrazione il – 1 a 1′ dalla fine del match. Un canestro allo scadere di Johnson con 42″ da giocare costringe coach Boniciolli a chiamare ancora minuto, i padroni di casa escono dal time out con il fallo subito di Cappelletti che fa 2/2. Caroti con un grandissimo canestro in penetrazione firma il +3 ma poi Caroti spende fallo sistematico su Cappelletti che fa ancora 2/2 e firma il 61-62. Udine si dimentica di fare fallo e lo spendono a soli 6″ dalla fine su Casarin che però fa 2/2. Verona spende fallo sul tiro da tre di Cappelletti che fa 3/3 e pareggia a quota 64 a 3″ dalla fine. La tripla allo scadere di Anderson vale il 64-67 finale per Verona.

Gara 3 si giocherà Venerdì a Verona alle 20:45 con la serie sull’1-1.

Apu Old Wild West Udine – Tezenis Verona 64-67 (15-14, 7-17, 19-18, 23-18)

Apu Old Wild West Udine: Alessandro Cappelletti 22 (5/8, 1/4), Nazzareno Italiano 10 (0/0, 2/3), Michele Antonutti 9 (2/2, 1/3), Federico Mussini 9 (2/4, 1/2), Brandon Walters 6 (2/5, 0/0), Ethan Esposito 4 (2/2, 0/0), Trevor Lacey 2 (1/5, 0/6), Marco Giuri 2 (1/1, 0/2), Vittorio Nobile 0 (0/0, 0/1), Francesco Pellegrino 0 (0/0, 0/0), Marco Pieri 0 (0/0, 0/0), Riccardo Azzano 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 19 / 28 – Rimbalzi: 33 8 + 25 (Brandon Walters 7) – Assist: 11 (Alessandro Cappelletti 7)

Tezenis Verona: Xavier Johnson 14 (5/12, 0/1), Karvel Anderson 11 (1/7, 3/9), Lorenzo Caroti 10 (2/4, 2/5), Guido Rosselli 9 (1/3, 2/4), Sasha mattias Grant 7 (2/3, 1/2), Liam Udom 6 (0/0, 2/3), Francesco Candussi 4 (1/4, 0/3), Giovanni Pini 3 (0/0, 0/0), Davide Casarin 3 (0/3, 0/0), Marco Spanghero 0 (0/0, 0/3), Nikola Nonkovic 0 (0/0, 0/0), Emmanuel Adobah 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 17 – Rimbalzi: 34 15 + 19 (Xavier Johnson 7) – Assist: 13 (Francesco Candussi 3)