POFF F G4 – Tortona vince e convince, Torino è battuta e la serie va a gara 5

0

Tortona con un finale al cardiopalma batte Torino in volata con il punteggio di 78 a 77 e manda la serie a gara 5, martedì sera a Torino.

Gara 4 di Finale Play Off tra la Betram Tortona e la Reale Mutua Torino, decisiva per le sorti della serie nella quale i ragazzi di Cavina conducono per 2 a 1, forti della vittoria in gara tre tra le mura del Pala Oltrepò. Tortona dal canto suo farà di tutto per portare la serie a gara 5, a Torino, per giocarsi fino in fondo le chances di guadagnare sul campo la serie A.

PRIMO PERIODO: Tortona parte con Mascolo, Sanders, Cannon, Severini e Fabi, mentre Torino schiera Cappelletti, Clark, Diop, Campani e Toscano. La Bertram apre le marcature con Cannon, mettendo subito forte pressione difensiva sugli esterni della Reale Mutua che fatica a trovare la via del canestro facile. Diop però, di mestiere, guadagna un fallo sul tiro da tre punti che permettono agli ospiti di portarsi sul 2 pari. Torino gioca al medesimo ritmo di Tortona, non pare avere la stessa intensità con la quale ha iniziato gara 3, mentre la zona press di Tortona mette in difficoltà i ragazzi di Cavina nel costruire una buona soluzione offensiva. Tortona sfrutta il buon inizio di Sanders e si porta sul 7 a 2 . Cappelletti e Mascolo danno vita ad un super duello tra esterni ma è Cannon che sotto le plance fa la voce grossa e porta la Bertram sul 10 a 4 con 5.26 da giocare. Tortona c’è !! La Bertram è pienamente nella gara e Sanders mette la bomba che suona la carica dei suoi per il 13 a 6. Dopo sei minuti di gioco la Bertram raggiunge il massimo vantaggio di + 10 (16 a 6); Torrino prova la difesa a zona ma Tortona si affida a Cannon che, sotto i tabelloni, fa il bello e cattivo tempo e tiene la Bertram sul + 11 (19 a 8). Dall’altro lato del campo Cappelletti sorregge sulle sue spalle l’attacco dei ragazzi di Cavina, dispensando assist ai suoi compagni in continuazione. Canno però segna 12 dei 20 punti della Bertram e i ragazzo di Ramondino mantengono dieci lunghezze di vantaggio quando mancano due minuti da giocare. Alubegovic accorcia le distanze per i suoi ma Tortona si affida al solito Cannon che sigla il suo 14esimo punto (solo nel 1° quarto) e porta Tortona a quota 22 contro i 16 di Torino. Sul finale di periodo Torino accorcia le distanze con i tiri liberi e si chiude così il primo quarto sul 22a 18 per la Betram, con un Cannon faraonico.

SECONDO PERIODO: Ramondino fa rifiatare Cannon e Torino parte subito sfruttando i centimetri di Diop e Pinkins che permettono a Torino di tornare col il fiato sul collo della Betram sul 22 pari. Sorpasso di Torino con Alibegovic che mette la bomba che vale il 24 a 25 in favore della Reale Mutua. Tortona sciupa in zona d’attacco e Diop, dai 6.75, mette la bomba del + 4 per Torino (24 a 28); Tortona è un pò in difficoltà e Ramondino subito ferma il gioco con un time out, con il punteggio sul 24 a 30 con 6.16 da giocare. Al rientro in campo Tortona fatica contro la difesa di Tortino ma Fabi ci mette una super pezza con una bomba allo scadere che vale il 27 a 30 quando il cronometro segna 4.30 all’intervallo. Fabi mette un’altra bomba e riporta Tortona in parità a quota 30. Torino risponde con Pinkins ma subito Mascolo si inventa una soluzione dal palleggio, step back, bomba con fallo e Tortona si riporta sul +2 (34 a 32); Tortona vende cara la pelle e risponde colpo su colpo all’offensiva di Torino, mantenendo il vantaggio sul 36 a 34. la gara prosegue in totale equilibrio tra le due squadre con Tortona che ha in Cannon la certezza assoluta di solidità ssotto le plance , mentre per Torino si accende Clark. quando manca un minuto all’intervallo la Bertram condce per 40 a 38. Pronto però è il sorpasso di Torino con la seconda bomba di serata di Diop per il 40 a 41. Sul finale di quarto Torrino ssegna da sotto e chiude il primo tempo sul 40 a 44;

TERZO PERIODO: Inizia subito la sfida sotto le plance tra Pinkins e Diop contro Cannon, in un duello dai contenuti tecnici altissimi, mentre la Reale Mutua mantiene il vantaggio sul 41 a 48. De buone giocate di Sanders e Mascolo portano Tortona sul – 5 (45 a 50) dopo cinque minuti di gioco. La bomba di Severini regala a Tortona il – 4 (48 a 52), gara che la Reale sta conducendo ma Tortona non molla un centimetro e rimane sempre attaccata alla partita. Ora le difese hanno la meglio e le due squadre segnano poco, complice anche la stanchezza ed il caldo, ma Tortona tiene salde le mani sulla gara e Mascolo piazza la bomba che riporta la Bertram ad un punto di distanza (51 a 52) quando mancano 3.15 da giocare. Torino trova la via del canestro ma Mascolo mette il turbo, si carica la squadra sulle spalle e tiene Tortona a ruota di Torino. Pareggio a quota 56 dalle mani di Severini dai 6.75. E come ogni volta arriva il capitano, Tavernelli, che mette la bomba del sorpasso di Tortona sul 59 a 56. Tortona chiude il terzo periodo in vantaggio per 59 a 56 dopo un terzo quarto giocato con grande energia fisica e mentale.

QUARTO PERIODO: Tavernelli, il capitano, apre il quarto ed ultimo periodo con un’altra bomba che vale il + 6 per Tortona (62 a 56); Cannon riaccende il motore e Tortona ora ha in mano l’inerzia della gara con il punteggio sul 64 a 56. Tortona è coriacea, Torino si affida a Clark ma i bianconeri mantengono il vantaggio di cinque punti (66 a 61) con 7.14 da giocare. Un antisportivo a D’Ercole permette a Torino di accorciare sul 66 a 63 e Ramondino chiama time out per interrompere la striscia di Torino. Ma la risposta di Tortona arriva dalle mani di Fabi che, come un killer, mette la bomba che riporta la Bertram sul + 4 (69 a 65) quando mancano 5 minuti alla sirena finale. Torino accorcia con Cappelletti (69 a 67) ma dall’altra parte Mascolo assiste per Cannon che non sbaglia e Tortona rimane avanti di quattro lunghezze. Cappelletti però, sempre lui, mette la bomba che riporta Torino ad una distanza dalla Bertram (71 a 70); Ma Sanders entra nella gara, bomba e tortona è di nuovo a più 4 (704 a 70) con 3.04 da giocare. Fabi mette due liberi che mettono tre possessi tra le due compagini, ma Tortona pare avere l’inerzia della gara. Cappelletti segna due liberi che riportano Torino a meno 4 punti con 1.40 da giocare. Tortona però perde palla a metà campo e Tavernelli è costretto a mandare Clark in lunetta che fa due su due e Torino si riporta a meno due punti (76 a 74) quando manca 1.30 da giocare. Tortona si affida a Fabi, l’argentino però è sfortunato. Non è sfortunato Alibegovic che mette una bomba in allontanamento e con 55 secondi sul tabellone regala a Torino il vantaggio sul 76 a 77; Ultime azioni al cardiopalma, Sanders prende subito il tiro che però si spegne sul ferro, anche Torino però sbaglia e Tortona ha la palla per mandare la serie a gara 5. Fabi sbaglia ma Canon è provvidenziale, corregge in tap in il tiro di Fabi e Tortona sorpassa Torino con 9 centesimi sul tabellone. Tortona vince e convince manda la serie a gara 5 per giocarsi la serie A al Pala Gianni Asti. Tortona vince per 78 a 77.

BERTRAM TORTONA – REALE MUTUA TORINO: 78 – 77

BERTRAM TORTONA. Mascolo 16, Sanders 10, Cannon 23, Severini 10, Fabi 11, D’Ercole, Gazzotti, Tavernelli 8, Ambrosin; All. Ramondino;

REALE MUTUA TORTONA: Diop 14, Pinkins 16, Cappelletti 13, Clark 16, Toscano 2, Campani 2, Bushati 2, Pagani. All. Cavina

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here