Poletti decisivo: Verona batte Bergamo in volata

0

Tezenis Verona-Bergamo Basket 67-65
Verona benedice la tripla di Mitchell Poletti a 28” dalla fine per avere ragione di una Bergamo mai doma, difensivamente perfetta, ma che non riesce a rispondere all’ultimissimo schiaffo subito.
La squadra di coach Ciocca sbarca a Verona con la novità Hollis, che si presenta con una tripla, un recupero e una stoppata su Poletti. Ma Verona, dopo lo 0-3 iniziale, piazza un parziale di 11-0 propiziato dai 5 punti di Udom e dalle scorribande di Palermo e dei due americani. L’attacco veronese viaggia con medie altalenanti, Greene infila la tripla, ma Bergamo si ridesta distribuendo la pericolosità sul quintetto. Il tiro da tre di Sergio riavvicina i suoi a -4 (14-18). Greene accelera di nuovo ma la tripla di Sanna contiene il disavanzo a 5 punti per la Tezenis (22-17).
Verona segna la miseria di un punto in oltre 4’ a inizio secondo quarto. Hollis dalla lunetta riavvicina Bergamo, a sua volta non certo brillante, a -2 (21-23). Amato da tre sblocca l’attacco dei padroni di casa, ma prima Bozzetto dalla lunetta poi Mascherpa in entrata firmano il sorpasso di Bergamo (28-27). La partita si accende con i fendenti di Amato e Greene da una parte e di Solano e Hollis dall’altra. Perfetta parità dopo 20’ (35-35).
A inizio terzo quarto Verona prova a sfruttare la presenza a rimbalzo offensivo di Poletti, i punti di Jones e la carica agonistica di Greene. Ma Bergamo, seppur con Hollis a rifiatare dopo i 13 punti del primo tempo, rimane brillantemente in gara grazie alla vena positiva di Solano e una difesa che sporca ogni possesso della Tezenis. Greene prova a far scappare Verona, ma la tripla di Ferri permette a Bergamo di sorpassare e andare all’ultimo riposo sul +1 (51-50).
Vantaggio che si dilata a inizio quarto periodo grazie a un altro canestro pensante di Fattori, prima che Amato e Udom ridiano la leadership alla squadra di casa (56-54). Tra tanti errori da entrambe le parti, Bergamo tiene botta con ardore: una schiacciata mancina di Sanna regala ancora la parità ai suoi (58-58), sempre Sanna risponde a Jones (61-61), Fattori replica a Greene (64-64). Prima della bomba frontale di Poletti che decide la partita e l’inutile libero finale di Hollis.
Tabellini.
Verona: Palermo 2, Greene 21, Jones 14, Udom 10, Poletti 9, Visconti 2, Nwohuocha, Ikangi, Amato 10, Totè. 
Bergamo: Ferri 6, Solano 10, Sergio 3, Hollis 14, Fattori 12, Mascherpa 2, Sanna 11, Bozzetto 7.