Prima gioia per Orzinuovi, Roseto Sharks al tappeto

0

Arriva alla terza giornata la prima storica vittoria dell’Agribertocchi Orzinuovi in A2. A farne le spese è una Roseto Sharks mai doma ma troppo superficiale in difesa. Grande prestazione dei nuovi acquisti Jamal Olasewere e Adam Sollazzo che, autori rispettivamente di 24 e 20 punti, convincono finalmente i tifosi. Agli abruzzesi non bastano i 17 di Contento e una buona prima metà di gara per strappare due punti pesanti e smuovere il fondo della classifica. L’avvio dell’Orzibasket è stordente: Sollazzo da tre, Tourè in penetrazione e Olasewere con canestro, fallo e libero realizzato fanno 8-0 dopo 3′. Finalmente gli Sharks si scuotono, entrano in gara con Luposor dalla lunga e Ogide li riporta a contatto, accorciando fino all’8-7. L’equilibrio resta invariato fino a 2′ alla fine del quarto quando Ruggiero, subentrato a Scanzi, mette un bomba, subisce fallo e rilancia ai suoi a +4. Da segnalare l’esordio stagionale di Josè Mario Ghersetti che al primo possesso piazza una tripla pesante, subito però replicata da Infante sulla sponda opposta che fissa il punteggio della prima frazione sul 23-19. Gli ospiti si ripresentano sul parquet con nuova verve  e in 2′ impattano e con Lupusor da fuori area allungano di 3 sugli orceani, costretti ora al time-out. Dopo il minuto tecnico Tourè pareggia a quota 26 e tutto il resto di quarto si trasforma in un vero e proprio tiro al piattello. Sollazzo, Olasewere e Ruggiero da una parte e Combs e Lupusor dall’altra mettono in mostra le loro abilità realizzative, complici grosse amnesie difensive da ambo i lati. Un accenno di fuga sembra arrivare a 30” dalla pausa lunga quando Scanzi segna da tre su servizio di Antelli e spinge l’Orzibasket sul 44-42: time-out Roseto. L’ennesimo errore dei bresciani nella metà di campo difensiva permette però al nono e decimo punto del solito Lupusor di evitare guai. Sul suono della sirena ci pensa Tourè a rasserenare coach Crotti con due punti appoggiati al tabellone; il secondo quarto si chiude sul 46-44.

Grande partenza di secondo tempo di Orzinuovi che subisce un solo punto (da Casagrande in lunetta) e prova il primo vero affondo della gara: Scanzi da tre e 4 punti di Olasewere fanno 53-47 e time-out coach Di Paolantonio con 6′ da giocare. Contento in penetrazione e Casagrande dalla lunga rimettono gli abruzzesi in carreggiata ma capitan Valenti vuole i due punti: prima è bravo a far 4/4 ai liberi, guadagnati con una rapida circolazione di palla, e poi per due volte corregge nel ferro tiri corti dei compagni. Sul 63-57 Contento cerca di mantenere a galla gli Squali ma i 2+1 di Olaswere e il piazzato allo scadere di un implacabile Valenti dicono 68-60 con gli ultimi 10 minuti da giocare. Il quarto quarto si apre con un leggero calo fisico dei padroni di casa che vedono il loro divario ridotto fino al -5. Un indomito Olasewere intercetta tuttavia un pallone fondamentale e dà il via al contropiede biancoblu che si chiude con la schiacciata di Sollazzo: time-out Roseto e 76-68 il punteggio. A 2′ dal termine dell’incontro il +10 dell’Agribertocchi sembra confortante ma 20 secondi di black-out ben sfruttati da Contento concedono a Roseto l’ultima opportunità: 82-77 e time-out Crotti. Nel minuto conclusivo Sollazzo è bravissimo a trovare un canestro con fallo che permette agli orceani di appollaiarsi sul +10 e chiudere definitivamente il match; 90-80 il finale.

AGRIBERTOCCHI WALCOR ORZINUOVI 90 – 80 ROSETO SHARKS

AGRIBERTOCCHI WALCOR ORZINUOVI: Olasewere 24, Borghetti ne, Zanardi ne, Valenti 18, Antelli 1, Ghersetti 5, Zambon, Scanzi 6, Yabre ne, Ruggiero 6, Tourè 10, Sollazzo 20 All. Crotti

ROSETO SHARKS: Combs 15, Ogide 9, D’Eustachio ne, Lupusor 13, Contento 17, Di Bonaventura 4, Lusvarghi ne, Zampini 6, Casagrande 7, Marulli ne, Infante 9 All. Di Paolantonio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here