Qui Firenze Report: la rimonta Brandini spegne le speranze di Anagni

0

FIRENZE – Doveva essere una partita bellissima quella tra la Brandini Firenze (al suo esordio fra le mura amiche del PalaMandela) e l’Anagni Basket (alla ricerca del secondo successo contro pronostico dopo la lezione inflitta a Treviglio), così è stato. Le squadre hanno dato il massimo in campo, con un punteggio che è passato da una mano all’altra svariate volte. Due le rimonte significative: la prima è stata quella di Anagni nel corso del secondo periodo, dove  Pozzi ha portato la squadra dal -6 (25-19) al più 3 (25-28), con nove punti consecutivi; l’altra è stata quella fiorentina che , dal 29° al 32° minuto, ha visto un break di 15-2 tramortire l’avversario (dal 48-55 al 63-57) ed è stata la rimonta decisiva.

 

Primi dieci minuti gigliati. Quando lo speaker presenta i due roster per la prima casalinga al Mandela Forum, dopo tre anni di triste esilio al palaCoverciano, Firenze è in maglia bianca mentre Anagni in tuta rossa: fischiano gli arbitri Silvieri e Giampietro. Il quintetto toscano è composto da Giampaoli, Sanna, Amici, Spizzichini e Capitanelli. Rispondono i laziali con Santolamazza, Malamov, Baroncelli, Benedusi e Corral. I primi 9 punti della partita sono tutti di Amici e Malamov, con il punteggio fissato 5-4 per la Brandini; successivamente Benedusi con una tripla firma il sorpasso poi pareggiato immediatamente da Capitanelli. Successivamente un break di 4-0 a firma Corral porta Anagni a condurre e, date anche le molte palle perse dai fiorentini, coach Paolini decide di chiamare un time-out. I giocatori gigliati rientrano in campo rivitalizzati, e, grazie alle trovate offensive di un Amici statuario ben coadiuvato da Monaldi Firenze va avanti di 8 (21-13), soprattutto dopo i liberi del “Raba” per colpa del fallo tecnico fischiato ad Anagni. Negli ultimi due minuti si ha una reazione della squadra in trasferta con Corral e Vanni, ben arginata però dai lunghi fiorentini Rotella e Spizzichini (canestro sulla sirena). Il primo quarto si chiude nel segno di un perfetto Alessandro Amici con 13 punti, 80% dal campo, 2 falli subiti e 15 di valutazione, ma anche dell’ ottima difesa tutto campo utilizzata dal tecnico ex Perugia.

Romana Chimici nel segno di Pozzi. Il secondo periodo è deleterio per i gigliati. Infatti, complice la pessima difesa, il gioco fisico offensivo e qualche errore arbitrale, i laziali ospiti sparano un 11-0 di parziale, con 9 punti consecutivi dell’imperterrito Pozzi . Neanche a dirlo, sospensione di un minuto chiamata da coach Paolini durante la quale non l’ex coach perugino esita a spronare i suoi giocatori, che rientrano variando subito il punteggio (25-30 per Anagni). Prima Monaldi e poi Rabaglietti si avvicinano fino al meno uno, salvo poi però essere ricacciati indietro da Malamov.Si assiste poi a diversi errori anche banali da entrambe le parti fino a che gli arbitri fischiano un fallo tecnico a Capitanelli, sfruttato ottimamente dalla guardia laziale con due liberi a bersaglio e nell’azione  successiva da Corral. L’attacco confusionario fiorentino non realizza e Baroncelli sigla altri due punti che portano al + 9 per Anagni quando mancano solo 2 minuti alla pausa lunga. Ma fortunatamente per la Brandini si accende Amici che realizza in due azioni 5 punti (ottima tripla e jumper dalla media). Il secondo quarto termina 34-38 per la Romana Chimici.

Orgoglio fiorentino. Dopo l’intervallo lungo Anagni rientra in campo agguerritissima e nel giro di tre minuti caccia Firenze negli inferi con 14-4 di parziale: protagonisti il lottatore Benedusi e il cecchino Baroncelli con 6 punti a testa, contrastati dal solo Scodavolpe per i casalinghi. Le colpe vanno attribuite soprattutto alla pessima gestione in attacco dei fiorentini ma anche della ottima difesa offerta della squadra oggi in maglia rossa. Poco dopo, sulla scia dell’ennesimo time-out chiesto da Paolini, la squadra locale, sostenuta dalla tifoseria, rientra e cerca di riavvicinarsi grazie alle iniziative dal campo di Amici e dai liberi realizzati da “Fox”, Sanna e Capitanelli. Quindi si assiste ad un’altra sospensione del gioco, questa volta da parte dei laziali. Al 28° minuto, in attacco la Romana Chimici Anagni non è in forma come pochi minuti prima, anche se si approssima al fine quarto con ben 7 lneghezze di vantaggio (48-55 al 29’).  Qui accade l’insperato: la Brandini, sempre più supportata dal pubblico, procede ad una clamorosa rimonta. Capitanelli recupera un pallone e serve Sanna che realizza, poi un’ ingenuità di Anagni in attacco regala un altro possesso ai fiorentini finalizzato da Amici, che piazza una tripla in controtempo e con le mani in faccia; infine ancora il “Cap” rifila una stoppata grazie alla quale Giampaoli si impossessa del pallone poi smazzato nelle mani dell’ ex Palestrina che così schiaccia, sotto il boato dei supporter, il punto del 55-55.

Fondamentale apporto dei Play. Giunti a questo punto Firenze deve cercare di sigillare la partita. In un palazzetto dal clima rovente arriva il parziale di 8-2, che può essere considerato, a posteriori, quello decisivo: complici i due play schierati contemporaneamente da Paolini che hanno diretto magistralmente l’attacco in questa situazione critica. Quindi l’ex mensanino sigla anche una tripla sparata dal nulla con il difensore davanti. A questo punto però Santolamazza decide che è arrivato il momento di accendersi e quindi prima mette tre liberi per un fallo da tre punti fischiato a Capitanelli, poi realizza un gioco degno del Jamal Crowford degli anni migliori con tripla e fallo. Quindi in due azioni Anagni è sotto solamente 68-65. La gara nelle battute decisive è molto tesa, dunque gli errori la fanno da padrona fino a che il 2/2 ai liberi di Spizzichini ,la presenza sotto canestro di Capitanelli e la bomba di Giampaoli chiudono un bellissimo match. Dopo si assisterà ad un distacco che rimbalzerà tra le 6 e le 7 lunghezze. La partita termina 77 – 72 per Firenze, ora chiamata al crocevia di Napoli in trasferta.

MVP di Basketinside: Alessandro Amici 26 punti, 5/5 da tre, 4 rimbalzi, 6 palloni recuperati e 30 valutazione.

Honorable Mention Capitanelli 11 punti, 10 rimbalzi, 3 stoppate 20 valutazione e tantissima grinta.

Brandini Firenze – Romana Chimici Anagni 77-73

(25-19, 9-19, 21-17, 22-18)

Firenze: Giampaoli 5, Capitanelli 11, Sanna 7, Rabaglietti 4, Fabiani n.e, Monaldi 9, Rotella 2, Spizzichini 5, Scodavolpe 8, Amici 26. All Paolini

Anagni: Morgia n.e, Zanelli, Malamov 16, Santolamazza 10, Pozzi 13, Corral 8, Vanni 4, Baroncelli 8, Ciribeni 2, Benedusi 11. All. Nunzi