Qui Santarcangelo Report:Angels bravi per 30′, ma alla fine la spunta Siena

0

SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)- La spunta la Virtus Siena dopo una partita tiratissima, fatta di break e di contro break, di sorpassi e di contro sorpassi: purtroppo per coach Padovano i suoi ragazzi non hanno chiuso definitivamente la partita quando ce n’era l’occasione, ma c’è da inchinarsi di fronte a un Tessitori così. Il lungo senese ha infatti dato un contributo più che decisivo alla causa della Consum.it con 17 punti negli ultimi e decisivi 10’. C’è da lavorare e molto per questi Angels, che adesso andranno in un’insidiosissima trasferta a Casalpusterlengo, ma se la partita fosse durata 10’ in meno Santarcangelo l’avrebbe portata facilmente a casa; purtroppo per loro alla fine del quarto periodo il break decisivo l’ha fatto Siena, che ha segnato quei due punticini in più che le hanno consentito alla fine di strappare il referto rosa.

Siena inizia subito con la zona 2-3, mettendo così in difficoltà Santarcangelo. In attacco invece i cinque punti di Tessitori creano un primo break, ma Ancellotti e Broglia accorciano subito. Siena prova l’allungo con Simeoli, ma la tripla di Pesaresi fa 8-9 al 7’. La partita è molto intensa: entrambe le squadre sbagliano molti tiri, ma Ancellotti dai 6.75 fa il primo vantaggio gialloblù, incrementato poi dal lay up di Bonaiuti. Bianconi riduce il distacco con la tripla, ma l’ alley-oop di Ancellotti chiude il primo quarto sul 15-12.

Il lungo clementino, presa fiducia dalla prima bomba si ripete poco dopo, regalando ai suoi il +6 e inchiodando poi al ferro: la difesa senese fatica molto a prendere le misure su Ancellotti. Pesaresi poi colpisce dai 6.75: sul tabellone 23-13 al 13’. Tessitori può schiacciare ma sbaglia clamorosamente; Broglia segna così come Bianconi, Siena in difesa prova la zona ma Palermo la punisce da 3 ma sempre Bianconi accorcia dalla lunga distanza e con i liberi di Spizzichini i toscani si portano a solo nove lunghezze di svantaggio dopo essere stati anche a -13. Lo stesso numero 16 con un appoggio al vetro fa 30-25 con 3’ dall’intervallo lungo: ora è Siena che sta avendo la meglio su Santarcangelo, Tessitori porta i suoi addirittura a -3 con gli Angels che faticano ad attaccare la zona senese, la bomba di Spizzichini vale il pareggio, costringendo Padovano a chiamare time out: il parziale aperto è di 0-15, che grazie al lay up di Tessitori si amplia sullo 0-17; il secondo periodo finisce 30-32.

Bedetti pareggia subito, Palermo riporta Santarcangelo avanti e con la bomba fa +5, poi appoggia al vetro e Bedetti con un facile appoggio in contropiede fa 41-32: inutile dire che adesso l’inerzia della partita è tutta dalla parte di Santarcangelo: Siena prova però a rientrare in partita con i canestri di Spizzichini, Pesaresi però la ricaccia a -10 (46-36 al 26’). I toscani provano ancora una volta a rifarsi sotto, ma questa volta è l’altro Luca, Bedetti, l’alfiere gialloblù che con cinque punti in fila ricaccia Siena a -11.  Pesaresi prova poi a spaccare la partita con una tripla che chiude il terzo tempino sul 56-42.

Tessitori prova ad accorciare, ma i due liberi di Italiano rendono vano il suo canestro. La bomba di Palermo costringe poi Meccacci a fermare il tempo. Santarcangelo prova ad amministrare i suoi 16 punti di vantaggio, dato che sul cronometro mancano poco meno di 7’, Siena dal canto suo prova a recuperare con una difesa ancora più aggressiva; Italiano non si spaventa e segna ma Tessitori, unico dei suoi che prova a fare qualcosa in questo periodo, mette due triple di fila che valgono il -11, Simeoli poi segna in contropiede e quindi il punteggio è 63-54: tutto è ancora in bilico. La tripla con fallo di Tessitori vale il 63-60, il libero di Rivali da ai suoi due possessi di vantaggio, quello del lungo senese li riduce nuovamente ad uno soltanto, quello di Bonaiuti li riaumenta a due: la stessa guardia clementina sbaglia poi una tripla con metri di spazio che in una partita normale avrebbe messo pure bendato, ma stasera non è giornata per lui. È invece in serata di grazie Amedeo Tessitori che con l’ennesima tripla regala ai suoi il -1 (65-64 a 1’dalla fine), Cucco poi la mette anche lui dai 6.75: sembra quasi che Siena tiri in una vasca da bagno a causa della quasi infallibilità dal tiro dei tre punti per i toscani. Con 13.8’’ sul cronometro Santarcangelo ha la palla per vincere o per allungare il match, la tensione è palpabile. Pesaresi però sbaglia il tiro della vittoria che si infrange sul ferro, fa festa Siena sul 65-67.

ANGELS SANTARCANGELO – CONSUM.IT SIENA 65-67

ANGELS: Bonaiuti 3 (1/6, 0/3), Pesaresi 14 (1/1, 4/10), Silimbani 2 (1/7, 0/1), Broglia 4 (2/3, 0/2), Rivali 1 (0/3), Bedetti 11 (5/8, 0/1), Palermo 13 (2/3, 3/5), Italiano 4 (1/3), Rinaldi ne, Ancellotti 13 (3/10, 2/3). All.: Padovano.

CONSUM.IT: Pascolo 3 (1/3 da tre), Cucco 3 (0/1, 1/3), Olleia ne, Mirone 2 (1/2), Simeoli 6 (2/9), Bernardi ne, Bianconi 5 (1/3, 1/1), Spizzichini 12 (3/5, 1/3), Mei 9 (3/8, 0/5), Tessitori 27 (4/10, 5/7). All.: Mecacci.

Arbitri: Davide Scudiero di Milano e Saverio Barone di Brescia.

Tiri liberi: Angels 6/10, Consum.it 12/16.

NOTE: tiri da tre Angels 9/25, Consum.it 9/22. Rimbalzi Angels 32 (Rivali 7), Consum.it 45 (Tessitori 9). Assist Angels 13 (Pesaresi 4), Consum.it 8 (Cucco 3).

NOTE/2: spettatori 550, usciti per falli: nessuno

PARZIALI: 15-12; 15-20; 26-10; 9-25

MVP Basketinside: Amedeo Tessitori (Consum.it Siena)