Qui Treviglio Report:La Comark prevale su Ruvo

0

TREVIGLIO (BG) – Vittoria convincente da parte della Co.Mark Treviglio che raggiunge il primo successo stagionale, sfruttando il fattore campo favorevole, esuperando l’Adriatica Industriale Ruvo con il punteggio finale di 73 a 57.

La partita vedeva di fronte due formazioni uscite sconfitte dal primo turno (Treviglio battuta sul campo di Anagni, Ruvo sconfitta in casa per mano della corazzata Omegna), prospettando quindi un incontro in cui entrambe volevano rimettersi immediatamente in carreggiata.

Prima del fischio d’inizio, tutto il pubblico del PalaFacchetti ha voluto tributare un sentito ed emozionante applauso alla memoria di Raffaele Martini, giovane allenatore che ha occupato il ruolo di vice coach sulla panchina di Treviglio e da diversi anni impegnato nel settore giovanile Blu Orobica, recentemente scomparso per un’improvvisa malattia. Un mazzo di fiori è stato consegnato alla madre mentre tutto il pubblico presente si alzava in piedi commosso per tributare un saluto a quest’uomo molto conosciuto in tutto il panorama del basket bergamasco.

Entrando poi nel merito del match, coach Vertemati sceglie di schierare in campo Planezio, Molinaro, Cazzolato, Zanella e Fabi come quintetto base, mentre Ruvo si presenta alla palla a due con De Martino, Tagliabue, Bonacini, Antrops e Tomasiello a guidare la squadra.

Inizio con il freno a mano tirato per la Comark che, dopo una tripla incoraggiante di Planezio, subisce un parziale di 10 punti da parte di Ruvo che aggredisce la partita sin dalle prime azioni con una difesa molto aggressiva sul portatore di palla e la costruzione di buone conclusioni da parte di Tagliabue e Di Martino. I locali pagano una scarsa lucidità in attacco che provocano frequenti palle perse (ben 11 nel solo 1°quarto) e conclusioni poco fortunate; scarsa lucidità che si nota anche in difesa con Planezio che raggiunge quota 3 falli personali dopo appena 5 minuti di gioco. Coach Vertemati ruota tutti i giocatori a disposizione (fatta eccezione per Vitale, ancora alle prese con problemi fisici) e la svolta arriva con l’ingresso di Marulli che porta un po’ di fosforo in regia e guida Treviglio alla rimonta, portando il punteggio sul 17-21 al termine del quarto per la compagine pugliese.

Nel secondo quarto la Co.Mark rientra in campo con maggiore convinzione e comincia a mettere maggiore pressione difensiva sugli avversari, sin dalla rimessa da fondo, e in particolar modo con Cazzolato, costringendo Ruvo a scelte affrettate in attacco che portano a errori grossolani (percentuale del 15% al tiro nel quarto contro il 53% del primo periodo):si piazza così un parziale di 8-0 nella prima parte del quarto. Grazie poi alle ottime conclusioni di Zanella, Fabi e Cazzolato, Treviglio conclude per 26-12 nel quarto, arrivando al riposo in vantaggio con il punteggio complessivo di 43-33.

Il terzo periodo vede riproposti i quintetti iniziali con l’inserimento in regia di Marulli per Treviglio e di Emejuru sotto canestro per Ruvo. La scelta di coach Cadeo si rivela azzeccata in quanto il giocatore ex Barcellona segna 7 dei suoi 9 punti complessivi proprio in questo quarto, portando anche maggiore pressione difensiva e ricucendo lo strappo tra le due formazioni, che arriva fino al meno 3.

Il periodo è comunque caratterizzato dagli errori in attacco da ambedue le parti , con la Co.Mark che cerca di limitare i danni in difesa soprattutto nella seconda parte del quarto, nonostante gli errori in attacco, riportando il gap tra le due squadre a 6 punti con il canestro di Planezio che chiude il periodo sul 56-50.

Treviglio rientra poi in campo con il quintetto base e piazza in avvio di periodo un parziale di 8-0 grazie alle triple di Cazzolato e Fabi e il canestro di Molinaro che portano la squadra di casa sul più 14. Fondamentale anche la ritrovata aggressività in difesa della compagine bergamasca che causano diversi errori in attacco (solo 4 punti nei primi 5 minuti) e un maggiore nervosismo in difesa da parte della formazione pugliese. La Co.Mark ritrova maggiore confidenza al tiro con Cazzolato e Borra che conducono la loro squadra fino al massimo vantaggio di 19 punti.

Gli ultimi minuti del mini-tempo vedono la formazione di casa che cerca di addormentare il gioco e congelare il punteggio e Ruvo che progressivamente si spegne e abbandona la battaglia, segnando solamente 7 punti in tutto l’ultimo periodo.

La partita si conclude sul punteggio di 73-57 per la Co.Mark che trova la vittoria sul parquet casalingo e un’iniezione di fiducia molto importante per una formazione molto giovane e quasi completamente rinnovata rispetto all’anno scorso e quindi bisognosa di risultati positivi per trovare convinzione in sé stessa.

Per la formazione di casa, da sottolineare l’ottima prova generale con 5 giocatori in doppia cifra e le ottime prestazioni di Marulli (10 punti e 8 rimbalzi), Fabi (top scorer con 14 punti), Cazzolato e Borra (con un più che positivo 100% totale al tiro).

mSull’altro versanrte invece molte cose da rivedere in settimana, nonostante le ottime cose in difesa nel 1°e all’inizio del 3°quarto. Giustifica l’assenzap esante di Villani, ma il team di coach Cadeo non esita a spegnersi progressivamente se aggredita dalla difesa avversaria e si scoraggia troppo facilmente in seguito agli errori in attacco. Buone comunque le prestazioni di Tagliabue (18 punti e 8 rimbalzi) e Bonacini (12 punti), a corrente alternata De Martino (6 punti totali costruiti però nel solo primo quarto) ed Emejuru, insufficiente Tomasiello che non riesce a guidare nel modo corretto la squadra.

Una vittoria importante per Treviglio che serve soprattutto per il morale e per muovere la classifica, un risultato da confermare sin da domenica prossima sul campo di San Severo.

Comark Treviglio 73-Ruvo di Puglia 57

Comark Treviglio: Marulli 10, Planezio 10, Carnovali, Molinaro 6, Borra 10, Vitale ne, Cazzolato 12, Zanella 9, Fabi 14, Tomasini 2. All. Vertemati.
Ruvo di Puglia: Laquintana, Valesin 1, De Martino 6, Merletto, Zanotti, Tagliabue 18, Bonacini 12, Emejuru 9, Antrops 6, Tomasiello 5. All. Cadeo.
Arbitri: Lestingi e La Rocca.
note: Parziali 17-21, 43-33, 56-50, 73-57. Falli antisportivi: al 15’18” a Zanotti (32-28), al 19’46” a Carnovali (43-32) Comark 20/43 da 2, 7/23 da 3, 12/15 tiri liberi. Ruvo di Puglia 17/40, 3/14, 14/22.