Ravenna doma ancora la Virtus Bologna

Come nella partita di andata l’OraSì Ravenna è stata capace di battare la Virtus Bologna con il punteggio di 76 a 69. Migliore in campo Matteo Tambone capace di mettere a segno 19 punti con 5 su 7 dalla lunga distanza, altro protagonista Taylor Smith autore di 14 punti e 12 rimbalzi. Per la squadra bolognese 21 punti di Lawson e 14 punti di Umeh.

di Giuseppe Mele

Come nella partita di andata l’OraSì Ravenna è stata capace di battare la Virtus Bologna con il punteggio di 76 a 69. Migliore in campo Matteo Tambone capace di mettere a segno 19 punti con 5 su 7 dalla lunga distanza, altro protagonista Taylor Smith autore di 14 punti e 12 rimbalzi. Per la squadra bolognese 21 punti di Lawson e 14 punti di Umeh.

I primi due punti della gara sono confezionati dalla coppia Umeh-Lawson, risponde subito con una conclusione da sotto Smith. Nella fase iniziale il gioco è un po’ statico, la Virtus si affida principalmente ai centimetri del numero 25, ma nell’altra metà del campo i giallorossi non stanno a guardare con Smith e Tambone. Dopo i primi cinque minuti per le V nere l’unico marcatore è Lawson, 8 punti per lui, invece per la squadra di Martino la buona circolazione di palla riesce a distribuire punti in tutto il quintetto. Dopo un bel assist di Sabatini per Chiumenti che porta Ravenna al +7, Ramagli è costretto a chiamare time-out. Buona conclusione dalla lunga distanza per Masciadri, servito da capitan Raschi nell’angolo. Il quarto si chiude con un tiro da due di Marks, che chiude la frazione sul punteggio di 24 a 14 per la squadra di casa.
Il secondo quarto si apre con l’OraSì capace di fornire una buona intensità in difesa, che mette in crisi la squadra di Bologna, dopo 2’ 30, Smith inchioda il +17. Le V nere sembrano a corto di idee e si affidano alle soluzioni dei singoli, una tripla di Bruttini ferma l’emorragia bianconera. Ramagli richiama in campo Umeh, ma la squadra di bolognese continua a costruire poco, e poco raccoglie. La grande differenza in questa fase della gara, è la velocità con cui Ravenna arriva a canestro, uno Smith dominante sia in difesa che in attacco(14 punti e 10 rimbalzi), sta smantellando ogni velleità di ripresa da parte della Virtus.La squadra di capitan Raschi chiude con + 19 all’intervallo.
Lawson riapre le marcature con un tiro dalla media, ma la risposta di Tambone non si fa attendere, mettendo a segno una tripla; ancora Lawson trovato bene da Spizzichini, e Rosselli dalla lunga, portano la distanza a 15 lunghezze. La Virtus cerca di aumentare l’intensità difensiva con una zona, ma viene punita ancora da due triple consecutive di Matteo Tambone e un tiro dalla lunga distanza di capitan Raschi, e Ravenna tocca il massimo vantaggio +23. I bianconeri riescono a fare un piccolo break, con un parziale di 10-3 la Virtus riesce a limitare i danni e a recuperare qualche punto. Il quarto si chiude sul punteggio di 60 a 45 per i romagnoli.
L’intensità che le due squadre hanno messo in campo fino ad ora, si incomincia a far sentire dopo due minuti del quarto quarto , le squadre non hanno ancora segnato.Ci pensa Penna ad aprire le marcature della frazione con una bella penetrazione, ma ancora Tambone con un’altra tripla (5/6) per lui tiene la squadra bianconera a distanza di sicurezza. L’OraSi gioca sul velluto e continua segnare, Raschi fa un bel canestro in penetrazione, si sblocca anche Umeh, fino a questo punto assente ingiustificato con due tiri da tre consecutivi e tre punti dalla lunetta e un tiro dalla media, riporta ufficialmente in partita le V nere, sul punteggio di 71 a 64 con un parziale di 11 a 0.Quando manca 1 minuto Spizzichini mette a segno ancora un tripla, e adesso Bologna è lontana solo 4 lunghezze.Una palla persa di Pajola, e i due tiri liberi di Marks mettono fine al finale thrilling che si stava annunciando, Ravenna batte Virtus 76 a 69.

 

ORASI’ RAVENNA: Smith 16, Scaccabarozzi, Sgorbati 3, Chiumenti 8, Raschi 10, Masciadri 8, Tambone 17,Crusca, Seck , Sabatini 2. All. Martino.

VIRTUS BOLOGNA: Spissu 3, Umeh 14, Pajola , Spizzichini 7, Petrovic, Ndoja NE, Rosselli 7, Michelori 8, Oxilia 2, Penna 2, Lawson 21,Bruttini 3, . All. Ramagli.

Fotogallery a cura di Daniele Ricci

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy