Recanati si fa il regalo, Mantova battuta

0

AMBALT RECANATI 66 – STINGS MANTOVA 64
(20-15, 15-16, 14-19, 17-14)

Recanati: Reynolds 25, Bader 3, Marini 3, Armento, Loschi 11, Bolpin, Andrenacci, Sorrentino 12, Fossati, Maspero 4, Spizzichini 8, Renna. All.Sacco
Mantova: Daniels 16, Vencato, Giacchetti 2, Timperi, Candussi 6, Casella 6, Amici 9, Corbett 14, Gergatii 2, Bryan 9, Morello, Rinaldi. All. Martellossi

Arbitri: Borgo di Dueville, Marton di Conegliano, Maschietto di Treviso

Per coach Sacco quella di questa sera era alla vigilia la gara di inizio del campionato vero per il Basket Recanati. Anche se non suffragata da punti la sua gestione, sempre secondo l’allenatore pesarese, questa aveva palesato progressi e che ora era il caso di andare a coglierne i frutti per accorciare il gap sulla zona play out alla vigilia poi di uno scontro diretto esterno a Ferrara la prossima settimana.

Si gioca con spalti che presentano ampi vuoti. I risultati negativi, lo shopping natalizio ma anche un certo distacco andato via via crescendo nel pubblico anconetano ed in quello recanatese hanno tenuti lontano i più. Non tradisce i colori il tifo della Brigata Leopardiana. Squadra leopardiana diretta dall’assistant Pozzetti, febbricitante, mentre Sacco è costretto a letto. Recanati parte con Reynolds, Bader, Loschi, Sorrrentino, Maspero. Mantova, seguita da una trentina di tifosi, schiera nello starting five Daniels, Giacchetti, Candussi, Amici, Corbett.

Primo periodo che Recanati affronta con determinazione prendendo anche un buon margine. Alcuni tiri non sono assistiti dalla fortuna e Mantova ne approfitta per rimettersi in scia. Metà del bottino di Recanati nelle mani di Reynolds. Seconda frazione che vede Marini centrare da tre e Bader a non essere assistito dal ferro mentre Daniels non perdona il minimo errore a Recanati. Da bordo campo con le stampelle capitan Pierini incita i suoi. A metà giro del periodo Mantova ha dimezzato lo svantaggio e incrementa la pressione. Il terzo fallo di Candussi complica le cose a Martellossi, ma Recanati continua a non trovare il canestro. Dalla lunetta arriva il 27-27con 3′ da giocare. Reynolds interrompe il digiuno leopardiano. In area pitturata e sotto le plance non si fanno più complimenti. Brutto fallo di Amici su Reynolds e per poco non ci scappa una reazione del coloured recanatese che rimette però a +4 Recanati. La partita si incattivisce. La carica nervosa penalizza più Recanati. A 16″ Loschi fa 1/1 dalla lunetta. In precedenza pera una palla che però Daniels gestisce male. Sul filo di sirena tripla di Loschi e Recanati al riposo lungo avanti di 4.

Dal riposo lungo non sortiscono novità tattiche e la via della retina premia Corbett in avvio seguito dal 6-0 di Recanati targato Reynolds-Sorrentino. L’illusione di avere tracciato un solco dura poco. Casella e Corbett riportano in parità la situazione, Reynolds e Bryan poi Bader per il mini vantaggio di Recanati che Spizzichini incrementa. Recanati torna a litigare con i ferri e Mantova va al sorpasso per affrontare con un punto di margine il finale. Subito Mantova avanti di 3 con Bryan che fa 2+1 mentre dalla distanza Recanati trova solo il ferro esterno sia con Bolpin che Bader. La coppia Daniels/Corbett mette in ambasce Recanati che va sotto di 6 e continua a perdere palle importanti. Loschi e Spizzichini fanno 5-0 ma arriva la tripla mantovana. I virgiliani incrementano a 8 il proprio margine.La reazione di Recanati e confusa e le lancette con 2′ dalla fine dicono dopo il centro di Reynolds che è -6. Arriva la tripla di Sorrentino e Reynolds insacca da sotto. 61-62 e 58″ palpitanti. Bryan fa 2+0, Recanati cerca la tripla che arriva con Sorrentino. Finale incredibile con Corbett che manca la palla del ko, scatta il contropiede con Reynolds che schiaccia e manda avanti Recanati con mezzo secondo da giocare. Finisce con il trionfo dei padroni di casa e l’urlo liberatorio dopo una serie negativa di 12 sconfitte. Il 40 di valutazione e 25 punti, con 22 rimbalzi di Reynolds la chiave della partita. Sulla sponda Mantova Daniels porta a casa 16 punti e 19 di valutazione.

Fotogallery a cura di Alfonso Alfonsi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here