Roseto sfiora l’impresa, ma la Viola difende il suo Pentimele

0

VIOLA REGGIO CALABRIA – MEC ENERGY ROSETO 75-71

PARZIALI: 21-20/35-36/53-49

VIOLA: Deloach 3, Rezzano 5, Rossi 19, Rush 14, Ammannato 13, Casini 5, Azzaro 4, Lupusor 9, Spissu 3, De Meo. All. Benedetto

ROSETO: Pitts 15, Borra 8, Ferraro, BArtoli, Marini 11, Janelidze 6, Carenza 6, Bryan 14, Jacson 8, Moreno 3. All. Trullo

ARBITRI: 1º Arbitro:BOSCOLO ENRICO di CHIOGGIA (VE) 2º Arbitro:VANNI DEGLI ONESTI GIANGUIDO di CORNO DI ROSAZZO (UD) 3º Arbitro:STOPPA VITO MODESTO di FERRARA (FE)

Decima giornata del girone di ritorno per il campionato di legadue Silver; la Viola gioca in casa con Roseto in un match che rievoca le sfide disputate nella massima serie nello scorso decennio fra queste due realtà che vogliono ritornare ai massimi livelli.

L’incontro termina con la vittoria dei ragazzi di coach Benedetto che centrano il terzo successo consecutivo e rimangono in piena corsa per i play-off; i neroarancio soffrono contro un ottimo avversario ma è troppa la determinazione dei padroni di casa che vogliono lottare fino alla fine per un traguardo impensato ad inizio anno e sfoderano un’altra prestazione di grande spessore tecnico e caratteriale.

Giorni di lavoro duro per la Viola nonostante la sosta per la disputa delle finali di coppa Italia; non si gioca da due settimane ma i reggini non hanno abbassato la guardia anche perché lo staff tecnico ha approfittato della sosta per far ricaricare energie in vista del rush finale di stagione. Roseto cerca punti importanti per la sua classifica ed arriva a Reggio Calabria con intenzioni bellicose. Viola in piena corsa per i play-off con la società che ha fatto infiniti appelli per avere un PalaCalafiore gremito e la risposta è stata più che positiva dato che c’è bisogno del sostegno di tutti in questo momento con 4400 cuori nerarancio sugli spalti.

E si comincia a giocare con il primo quarto che dice che le due squadre si studiano e c’è equilibrio; i neroarancio attaccano bene ma subiscono l’ottimo ritmo degli avversari che nella seconda frazione, provano una prima fuga ben contenuto dalla formazione dello stretto che va negli spogliatoi sotto di un punto nonostante un Deloach con poco minutaggio a causa di un problema fisico. Bel terzo quarto della Viola che riprende inerzia e si appoggia ad Ammanato ed ha ancora ottime risposte dal giovane Lupusour. Più quattro per i ragazzi del patron Muscolino prima degli ultimi dieci minuti in cui si rivede Deloach. Rossi guida il più otto ma Roseto non molla e si annuncia l’ennesimo finale in volata. 68-60 per i neroarancio a 150 secondi dalla fine. Roseto si innervosisce ma reagisce e riapre la gara ad un minuto dalla fine.  Rossi è freddo e si ritorna sul più cinque con una tripla del playmaker italiano nonostante un’altra reazione del Roseto. La Viola festeggia davanti ad uno scatenato pubblico, sesto uomo di lusso per una squadra che, dopo le sconfitte di Tortona e Ravenna, non molla il sogno play-off.

Va in archivio anche questa giornata per una Viola che oggi si riposa ma domani torna in palestra per preparare il prossimo incontro. Domenica i reggini sono di scena a Latina contro un avversario ostico che, in casa, sa esaltarsi ma i reggini vogliono punti importanti per proseguire questo rush finale al massimo. Mancano cinque giornate al termine della regular season ed ogni sfida diventa di importante capitale per le sedici protagoniste di questo accesso torneo di Legadue Silver con la Viola che punta ormai le primissime posizioni.

Fotogallery a cura di Fabiana Amodeo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here