Serie A2 Silver. La Remer vince la prima fuori casa ai danni di Latina.

di Alessandra Ortenzi, @AlessAndrApple

Da 4 giornate non c’è la parola “vittoria” tra quelle contemplate dal vocabolario nerazzurro che, pur giocando una gara molto combattuta, si lascia portare via i due punti preziosi per difendere il campo del PalaBianchini. A dare una mano, la terna arbitrale. Il rammarico di Coach Garelli.

Una gara che si è aperta con lo slancio e la firma dei due protagonisti della serata, Francesco “Ike” Ihedioha  per la Latina Basket e Tommaso “Tommy” Marino per la Remer. I padroni di casa mettono in campo un gioco veloce e ben strutturato, sia in attacco che in difesa, che consente di raggiungere la doppia cifra a 6 e 51 da giocare. Dopo la tripla di Anthony Roman Nardi (miglior realizzatore con 31 punti personali) e due liberi di Austin il vantaggio é +8: 12 a 4.  In poco piú di un minuto i Trevigliesi riescono a fare un parziale di 7 a 0 e recuperano rincorrendo i pontini. Treviglio, pericolosamente incollato a Latina, a 2 minuti dal termine del quarto è a -2: 21 a 19. É Ihedioha, che gioca un parziale strepitoso, sia in attacco che in difesa, a mettere dentro la palla del 23 a 19.

Austin firma gli ultimi due punti: 25 a 21 e si chiude il tempo.

Si rientra in campo. Due minuti concitati con retina inviolata portano Tommy Marino a realizzare i primi due punti ad 8 e 15, spostando il punteggio sul 25 a 23. L’assenza in campo di Ihedioha,  si fa sentire: Treviglio alza la percentuale dei rimbalzi di cui sono i veri specialisti della serie. Slanina impatta a 27 la gara con un libero ma i due punti di Austin ed una tripla di Nardi portano di nuovo in vantaggio la squadra di casa:  32 a 27 con 5 e 41 da giocare. Il primo vantaggio Treviglio arriva con il libero di Turel ma i 5 punti di Carnovali posano 6 macigni di distacco sul parziale (32 a 38), a 3 minuti dalla fine del secondo tempo. Latina tenta il recupero in rincorsa. É il giovane Uglietti che riesce, con una tripla, a riagganciare i biancoblu sul 40 a 43. L’ultimo libero, a firma Marino, chiude il punteggio 40 a 44.

La squadra nerazzurra rientra in campo con Ihedioha di nuovo in quintetto che non tarda a far sentire la sua fruttuosa presenza sia in attacco che in difesa. E’ di Nardi la prima realizzazione seguito da Ihedioha. La coppia Nardi/Ihedioha continua a funzionare come nel primo quarto e dopo 3 minuti di gioco il punteggio é 50 a 51. I due uomini di Garelli continuano nel loro splendido gioco a due, rincorrendo un avversario che approfitta solo dei soliti errori in difesa. Si resta sempre a distanza -1 dalla Remer Treviglio che tenta il distacco più volte. L’intenzionale di Marino sul 62 a 67 manda Cantone in lunetta a 6 secondi dal termine che realizza 2 su 2. Sulla sirena è il solito Uglietti a mettere dentro un tiro dai 6 e 75. Si chiude la terza frazione sul 66 a 67.

Prime battute dell’ultimo tempo. Sabatini, Kyzlink e Tommy Marino realizzano dai 6 e 75. I nerazzurri hanno in serbo solo la timida risposta di Banti. Con i due punti di Gaspardo a 7 e 29 da giocare, il vantaggio Remer è +7 con un parziale di 9 a 2. Latina é costretta ad arginare sia Treviglio sia un’arbitraggio che, a volte, lascia interdetti i padroni di casa. Si torna a rincorrere. E gli uomini di Garelli riescono a riprendere in mano il gioco. Finalmente la tripla di Kyle Austin a 3 minuti dal termine riaggancia Treviglio: 82 pari. Ma l’immancabile Marino piazza subito una bomba Un fallo antisportivo fischiato allo stesso Austin a poco piú di un minuto dal termine, sul punteggio di 86 a 87, aumenta il bottino biancoblu di 2 punti. Nardi con una bella tripla riporta il punteggio ad 89 pari quando mancano 51 secondi al termine della gara. Ma il “fattore Marino” determina l’esito della partita: la sua 6° tripla personale regala la vittoria agli uomini di Coach Vertemati. Non c’é nulla da fare. 89 a 92 e Treviglio riparte con la sua prima vittoria fuori casa.

Non ci sono parole adatte a descrivere lo sbigottimento dell’esito. La Latina Basket che abbiamo visto stasera in campo è senz’altro una squadra diversa da quella scesa in campo l’8 novembre contro Tortona. Una squadra motivata, rinvigorita, con un bell’attacco ma che ha concesso troppo spazio all’avversario. L’errore più grande è stato quello di aver consentito a Treviglio di segnare ben 92 punti, nonostante le chiare indicazioni di coach Garelli nel dopogara di Tortona. Alzare il punteggio della propria performance non voleva dire giocare una gara a punteggio alto anche per l’avversario, visto che 92 punti Treviglio non li aveva mai segnati dall’inizio del campionato. E’ chiaro che qualcosa non abbia funzionato.

A dare una mano, senza ombra di dubbio un arbitraggio discutibile anche a detta di Coach Garelli che in conferenza stampa con molto rammarico ha sottolineato  “Il dato ricorrente e che, ahimè non mi sorprende, è che trovo sempre, durante le partite casalinghe, gli arbitraggi che vorrei avere io in trasferta…arbitraggi in casa che mi piacerebbe avere anche fuori..probabilmente venire ad arbitrare qui è molto facile: ci sono poche pressioni, si può fischiare tutto quello che si vede o che si presume di vedere con molta tranquillità…magari bisognerebbe farlo in campi in cui c’è un po più di pressione ma purtroppo questo non ce lo ritroviamo. Ma anche questo fa parte del gioco, dobbiamo tenere botta ed andare avanti”

Qualcosa accadrà. La situazione è sicuramente in divenire. Non ci è concesso sapere se i cambiamenti di cui si vocifera nell’ambiente, che parlano di avvicendamenti repentini, saranno disposti prima dell’incontro del 22 novembre contro la Paffoni Omegna.

Vorrebbe dire che nelle prossime ore avremo di che scrivere.

 

Benacquista Latina – Remer Treviglio 89-92

(25-21, 15-23, 26-23, 23-25)

 

Benacquista Latina: Banti 7 (3/9, 0/1), Santolamazza 0 (0/2 da tre), Anthony Roman Nardi 31 (6/11, 4/7), Ikechukwu Ihedioha 19 (6/10, 2/4), Uglietti 9 (3/7, 1/2), Cantone 7 (1/1, 1/2), Austin 12 (2/6, 1/6), Istvan Somogyi 4 (2/5) N.E.: Mathlouthi, Di Ianni

Tiri Liberi: 16/22 – Rimbalzi: 38 23+15 (Anthony Roman Nardi 10) – Assist: 10 (Anthony Roman Nardi 4)

 

Remer Treviglio: Sabatini 5 (1/6, 1/3), Kyzlink 13 (5/8, 1/6), Slanina 8 (2/2), Gaspardo 13 (6/8, 0/3), Marino 28 (3/5, 6/9), Turel 7 (2/7, 0/2), Carnovali 8 (2/3, 1/4), Rossi 8 (3/6), Marusic 2 (1/1, 0/2) N.E.: Beretta

Tiri Liberi: 15/20 – Rimbalzi: 39 25+14 (Gaspardo 10) – Assist: 9 (Marino 3)

Fotogallery a cura di Fabrizio Di Falco

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy