Spissu trascina la Virtus Bologna nella scoppiettante vittoria con Jesi

0

Al termine di una partita fantastica e decisa solo negli ultimi tre minuti, la Segafredo Bologna si impone per 98 a 88 su una mai doma Termoforgia Jesi, assicurandosi la terza vittoria consecutiva e la testa della classifica in vista della Coppa Italia del prossimo weekend. Come detto, per la Virtus è stata una vittoria estremamente sofferta, anche e soprattutto per meriti di un’Aurora assolutamente superlativa offensivamente. Tra gli uomini di coach Ramagli, Marco Spissu è stato sicuramente il principale trascinatore: il play sardo è stato protagonista di una prestazione assurda da 28 punti, 5 assist con 4/5 da 3 e 42 di valutazione. Ottime le cifre anche per Umeh (28 pt con 7/12 da 3) e Rosselli (15 pt e 9 ass). Tra le fila marchigiane, non sono bastati un Bowers da 26 punti e un Janelidze alla partita della vita (15 punti e 4/6 da 3). Non sufficiente la prova di Davis, autore sì di una tripla doppia (11 + 10 + 10), ma sporcata da troppe forzature nel quarto periodo.

MVP Basketinside.com: Marco Spissu

Starting Five

Bologna: Spissu, Umeh, Oxilia, Rosselli, Bruttini.

Jesi: Battisti, Bowers, Davis, Benevelli, Maganza.

Davanti a poco più di 4000 persone, entrambe le squadre partono con buona ispirazione offensiva: Jesi ha un Bowers pressoché inarrestabile, ma dall’altra parte Oxilia e Rosselli hanno gioco facile nel pitturato e, assieme alle triple di Umeh e Spissu, conducono Bologna al primo vantaggio significativo sul 19 a 9 (5′). Spissu e Umeh (già 19 punti in due) continuano il loro personale bombardamento che porta i bianconeri a + 12 (25 – 13), ma gli ospiti non si scompongono e, grazie al buon impatto di Janelidze, rimangono comunque in partita sul 29 a 20 della prima sirena. La difesa bolognese si scioglie improvvisamente, e i marchigiani, grazie alla zona ed a qualche ottima giocata di Maganza e Janelidze, tornano in parità a quota 36 (15′). Davis firma il sorpasso, la Virtus non molla e risponde bene con Rosselli e il solito Umeh, ma l’Aurora non sbaglia mai e l’ennesimo cesto di Bowers la manda al riposo in vantaggio sul 49 a 51. Al rientro dagli spogliatoi l’atmosfera si scalda: Rosselli trascina i suoi con 5 punti in fila; Bowers e Maganza rispondono subito, poi altre due triple di Umeh danno nuovamente 5 punti gap alla V, prima che Benevelli accorci sul 64 a 62 del 25′. Nel momento di massima difficoltà, Jesi si affida alle triple degli incredibili Benevelli e Janelidze e torna a comandare alla terza sirena: 73 a 75. Le squadre giocano senza timori reverenziali e la partita diventa splendida: Janelidze mette un’altra bomba, ma poi commette il quinto fallo; la Virtus ne approfitta e con Spissu e Spizzichini va anche a + 7 (85 – 78), prima che Bowers con due canestri mostruosi riporti Jesi a – 3 sull’87 – 84 (36′). I marchigiani però subiscono troppo in difesa e sprofondano improvvisamente a – 12, colpiti da Michelori e Spissu. Il tecnico per simulazione ad Alessandri di fatto sancisce la fine delle ostilità. Vince la Virtus 98 a 88.

Segafredo BolognaTermoforgia Jesi 98 – 88 (29 – 20; 49 – 51; 73 – 75)

Segafredo Bologna: Spissu 28, Umeh 28, Spizzichini, Carella NE, Petrovic NE, Rosselli 15, Michelori 13, Oxilia 4, Penna, Lawson NE, Bruttini 3. All. Ramagli.

Termoforgia Jesi: Alessandri 6, Mentonelli NE, Battisti, Scali NE, Maganza 14, Moretti NE, Janelidze 15, Bowers 26, Vita Sadi NE, Davis 11, Benevelli 13, Picarelli 3. All. Cagnazzo.

Fotogallery a cura di Pierfrancesco Accardo

Umeh

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here