Tempi supplementari fatali per Chieti: Roseto vince il derby D’Abruzzo

0

Per la seconda volta in stagione, Roseto “Sharks” vince il derby d’Abruzzo dopo due tempi supplementari. Partita avvincente e palpante, con Chieti a condurre per buona parte dell’incontro ma Roseto, rinvigorita dalle parole del bravissimo Di Paoloantonio nel primo periodo, vince tenendo i nervi saldi e trascinata dal proprio pubblico. Smith 28 punti, ma ormai non fa più notizia: la guardia americana prende bene le misure dopo un primo tempo così così e trascina, insieme ai 25 punti di Sherrod. L’asse con Fultz è stata la chiave dell’incontro, in questo modo Roseto recupera lo svantaggio di 16 punti e vola a 30 punti in classifica. Niente da fare per Chieti: 35 punti per Golden, 18 per Allegretti e i 10 di Venucci. Classifica vertiginosa per ora: i biancorossi ora sono a 18 punti, in piena zona playout e lunedì ci sarà un delicato scontro salvezza contro Recanati. Ai posteri l’ardua sentenza…
Spettacolo autentico sugli spalti: 1500 spettatori, con 600 tifosi rosetani che hanno incitato a gran voce l’armata biancoblù.

CRONACA

A palla a due, Chieti scende in campo con Golden, Fallucca, Decosey, Allegretti e Mortellaro; rispondono gli Sharks con Fultz, Smith, Casagrande, Sherrod e Amoroso. Partenza sprint della Proger che, con le triple di Allegretti e Sergio si porta sul 6-0. Roseto ha un inizio decisamente diesel e gli attacchi degli Sharks vengono ben difesi dalla difesa aggressiva tessuta da coach Bartocci. Quando Casagrande e Amoroso mettono fieno in cascina per Roseto (13-8) ecco che Chieti torna a marciare con un’inarrestabile Allegretti ed un ispirato Golden, che porta Chieti al massimo vantaggio (29-17). La tripla di Amoroso allo scadere accorcia le distanze e chiude il primo tempo sul 29-20. Nel secondo quarto Decosey allunga sul +11 (31-20) approfittando di una dormita della difesa rosetana ma i biancoblu, trascinati da Mei, si riportano sul -6 (31-25). Coach Bartocci chiama timeout per riordinare le idee, e Chieti torna a mietere punti con Golden e Allegretti. Roseto è allo sbando, Smith è ben marcato dai difensori biancorossi più che aggressivi e chiude l’incontro sul +16 (52-36). Alla ripresa dall’intervallo lungo, con le squadre che ripropongono gli stessi quintetti iniziali, gli “Sharks” tornano vertiginosamente a mordere e si portano sul -4 (59-55) trascinata da uno Sherrod in grandissimo spolvero. Allegretti disillude con una tripla che permette a Chieti di mettersi a distanza di sicurezza e di chiudere sul 66-62 il terzo periodo. Nel quarto periodo, Roseto ha la forza di tornare in partita, di pareggiare i conti e di sfiorare più volte il vantaggio. Chieti è sulle gambe, ma riesce a pareggiare e a portare l’incontro sul 87-87. Nel primo supplementare accade di tutto: Smith, rinvigorito e gasato dai propri tifosi, sale in cattedra con Sherrod e inchioda il risultato sul 90-91. E’ il primo vantaggio di Roseto dell’incontro. Golden non ci sta e con Venucci riesce ad inchiodare il risultato sul pareggio: 95-95. Ennesimo supplementare, ma con un copione diverso: Roseto ha la caparbietà di mantenere i nervi saldi, Chieti non ne può più e perde l’incontro per 100-110.

PROGER CHIETI 100 – VISITROSETO.IT ROSETO 110 (29-20; 52-36; 66-62; 87-87; 95-95; 100-110)

PROGER CHIETI : Golden 35, Mortellaro 6, Allegretti 18, Fallucca 4, Turel 5, Venucci 10, Piccoli 4, Ippolito ne, Zucca 2, Sergio 8, DeCosey 8

VISITROSETO.IT ROSETO: Smith 28, Cantarini ne, Piazza 6, Fultz 12, D’Eustachio ne, Radonic 0, Fattori 3, Mariani ne, Mei 12, Casagrande 7, Amoroso 17, Sherrod 25.

Cinque falli: Sergio (Chieti).

Fotogallery a cura di Giampaolo Rosati

Sherrod

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here