Tezenis, primo squillo per Dalmonte: Forlì abbattuta

0

Tezenis Verona-Unieuro Forlì 84-59

Prima affermazione sulla panchina della Tezenis Verona per Luca Dalmonte: la squadra gialloblu sfrutta la serata da incubo del pericolo numero uno degli avversari, Blackshear, e tiene sotto controllo Forlì.

All’alba della partita, la Unieuro appoggia il gioco prevalentemente sugli americani: Blackshear e Crockett dirigono, il resto del quintetto fa da comparsa, sia pur attiva. Il punteggio resta costantemente in equilibrio, ma Verona mostra un attacco più variegato. Coach Dalmonte fa ampio uso della panchina già dal primo quarto,attingendo l’energia necessaria a staccarsi: con Brkic, Pini e un contropiede finalizzato da Boscagin, la Tezenis accelera sul finire del periodo e si porta a +7 (24-17) dopo i primi 10’.

A inizio secondo quarto, un semigancio di Pini e un contropiede di Frazier fissano il punteggio sul +13 Verona (30-17). Forlì gioca qualche minuto senza americani e soffre. La squadra di Garelli segna 4 punti in oltre 9’ con zero canestri dal campo. Verona peraltro non cura granché la qualità offensiva e la partita piomba in una mediocrità tecnica marcata. Nonostante tutto i padroni di casa salgono a +18 (39-21) con un Portannese particolarmente aggressivo e dall’altra parte un Blackshear nervoso (4 falli e due sfondamenti ingenui).Una tripla dall’angolo di Vico spezza l’incantesimo, Paolin si inventa un paio di triple e Forlì va al riposo sotto di 11 (30-41).

Due triple di Robinson a inizio terzo periodo danno forza propulsiva a Verona, che tocca subito il +15 (47-32). Forlì ricuce con Vico, Crockett e Paolin tornando con un 7-0 a -8 (39-47). Qui la Teeznis cavalca di nuovo un’onda positiva con i bersagli di Totè e Brkic tornando avanti in doppia cifra. Il vantaggio si dilata a +19 (60-41) a fine terzo periodo, contando sul fatto che Forlì, senza Blackshear (tenuto in panchina da Garelli con 4 falli) non segna davvero quasi mai.

Il quarto periodo è una passerella che serve anche a Brkic e Frazier di salire in doppia cifra nei punti personali (sono in 5 per Verona). Forlì non riesce a evitare un passivo importante: Garelli rinuncia definitivamente a Blackshear e la partita si trascina fino al termine con qualche giocata piacevole per il pubblico presente.

Tabellini:

Verona: Robinson 13, Portannese 14, Frazier 11, Totè 4, Diliegro 7, Pini 9, Brkic 14, Basile, Boscagin 11, Rovatti 2.

Forlì: Ferri 4, Blackshear 4, Vico 9, Crockett 15, Rotondo, Bonacini 3, Infante 6, Paolin 9, Thiam 2.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here