Torino in rimonta supera Chieti

0

La ZeroUno PMS Torino vince il posticipo del lunedì contro la BLS Chieti grazie ad una terza frazione praticamente perfetta, in cui i torinesi hanno assestato il colpo vincente conquistando due punti importanti per la classifica. Ottima prova di tutto il collettivo torinese, in cui però Parente, Portannese e Tassinari sono stati i più prolifici in attacco. Grande la prova del playmaker gialloblù: Parente ha chiuso con 15 punti (50% da 2 e da 3 e 15 di valutazione) e la consueta leadership in entrambi i lati del campo. Bene anche Giadini, con due triple importanti nel momento del ritorno teatino, del trio Fontecchio-Conti-Masper, che dopo un inizio difficoltoso è riuscito a limitare il pivot avversario Rossi. Da applausi Marco Portannese, 23 punti con 25 di valutazione.
Dopo il minuto di silenzio in memoria di Marco Simoncelli e il bello striscione dei tifosi torinesi che esprimeva solidarietà alla popolazione turca, la partita si apre con un canestro di Feliciangeli, cercato con continuità dai compagni: la risposta è una schiacciata in contropiede di Conti nonostante l’opposizione di Rossi per il 2-2 del primo minuto. Feliciangeli dimostra la sua doppia dimensione segnando la tripla del 2-5, coach Sorgentone passa a zona, Rossi concretizza nel verniciato il 2-7. Una tripla di Portannese sembra poter dare il via al match dei gialloblù, Rossi e una tripla di Rajola valgono il 5-12 del 6’. Il vantaggio di Chieti rimane immutato, Rossi e Feliciangeli danno parecchi grattacapi alla difesa gialloblù: Portannese e Tassinari chiudono il quarto riavvicinando Torino sul 14-18 del 10’.
Una tripla di Tassinari apre la seconda frazione, Chieti risponde con un 8-0, trascinata da Rajola, per il 17-26 del 13’. Ancora Tassinari dall’arco ridà fiato alla ZeroUno, il vantaggio degli ospiti rimane costante grazie ai soliti Rossi e Raschi: proprio l’esterno teatino, in campo con una vistosa protezione, tiene a galla gli abruzzesi quando Torino prova la rimonta, sospinta da Portannese. Ma sul finire del quarto Giadini e Parente concretizzano la rimonta firmando il 37-38 del 20’.
Al rientro in campo sono due tiri liberi di Portannese a dare il vantaggio a Torino, Raschi e Parente colpiscono dall’arco lasciando il vantaggio immutato. Portannese e Fontecchio lanciano la volata: un libero di Tassinari va a segno, sul secondo Portannese cattura il rimbalzo, segna e subisce il fallo. L’esterno gialloblù completa anche il gioco da 3 punti firmando il primo vantaggio significativo sul 48-41 al 23′. Chieti rimane attaccata con il cuore e la classe di Feliciangeli e Gialloreto, quest’ultimo con nove punti consecutivi: in quel momento Parente cambia marcia in difesa e in attacco, segnando con continuità dall’arco e imbeccando i compagni, ma la partita non sembra sbloccarsi e il vantaggio torinese rimane risicato. L’ultima accelerazione prima della fine del terzo periodo è quella decisiva: Fontecchio dalla lunetta porta a +3 Torino, Portannese finalizza una palla rubata da Parente, che aggiunge al suo bottino 5 punti consecutivi. Chieti vacilla ma non molla, il break decisivo arriva con una tripla di Fontecchio, un tap in dello stesso lungo pescarese e la firma di Tassinari-Portannese: una tripla del riminese e un canestro sulla sirena del giovane esterno siciliano valgono il 71-61 del 30’.
Nell’ultimo quarto bisogna attendere quasi 4 minuti perché arrivi il primo canestro, firmato come sempre da Portannese, per il 73-61 (6’25” sul cronometro).
Torino prova a controllare, quando Chieti cerca di riavvicinarsi sono Giadini con due triple e Masper a tenere a distanza gli avversari: Torino arriva anche a +14 (78-64), la BLS si riavvicina fino a -7 ma ormai i due punti sono in tasca. La ZeroUno infila la terza vittoria consecutiva tenendo il passo delle avversarie del girone.
ZEROUNO TORINO-BLS CHIETI 83-77
(14-18, 37-38, 71-61)
PMS TORINO: Parente 15, Tassinari 17, Conti 2, Fontecchio 9, Baldasso ne, Portannese 23, Masper 9, Defant, Giusto ne, Giadini 8. All. Faina. Ass. Comazzi, Canella.
CHIETI: Rajola 13, Gialloreto 10, Martelli 9, Feliciangeli 12, Raschi 14, Ingrosso 5, Di Emidio ne, Porfido 2, Rossi 9, Diomede 3. All. Sorgentone.
ARBITRI: Matteo Boninsegna di Paderno Dugnano (MI), Davide Scudiero di Milano.