Tortona, altra caduta in casa! Piacenza corsara a domicilio

Piacenza interrompe la striscia vincente  dei bianconeri sbancando il Pala Oltrepò con il punteggio di 63 a 68 per i ragazzi di coach Salieri.

di Matteo Armana

Diciottesima partita del campionato di serie A2 – girone verde – la Bertram Tortona, sempre in vetta alla classifica con ben quattordici gare vinte su quindici disputate, ospita la Assigeco Piacenza dell’ex Matteo Formenti. Tortona cerca la vittoria per consolidare ulteriormente il suo primato in classifica e continua a sognare la massima serie.

Primo periodo: La Bertram parte con il suo quintetto tipo con Mascolo, Sanders, Cannon, Severini e Fabi, mentre per Piacenza al via abbiamo Mcduffie, Carberry, Cesana, Formenti e Molinaro. Partenza sprint per Piacenza che si parte sullo  0 a 4 ad opera di Carberry, ma Mascolo subito risponde e apre le marcature per i bianconeri. Tortona parte un pò con le polveri bagnate, specie in attacco, e Piacenza mantiene qualche punto di vantaggio, sebbene entrambe le squadre litigano un pò con i canestri del Pala Oltrepò. Dopo quattro minuti di partita il punteggio è sul 2 a 6 per gli ospiti. La bomba di Fabi riporta la Bertram sul meno un punto di distanza dalla Assigeco, quando manca 5.21 da giocare. Tortona però accende la gara con due triple consecutive e sorpassa Piacenza. Parità a quota 8 procacciata dal neo ingresso Guariglia di Piacenza. Il quarto scorre con un sostanziale equilibrio tra le due compagini che si scambiano canestro su canestro, con il punteggio in parità a quota 12 quando mancano novanta secondi alla fine del quarto. Sul finale di periodo Piacenza trova un paio di buone giocate nel pitturato che regalano agli ospiti il momentaneo vantaggio sul 14 a 16. Tortona ha faticato a trovare la via del canestro, complice anche una buona difesa di Piacenza, specie nell’area bianconera.

Secondo Periodo: Si riprende con Piacenza a segno che gli vale il momentaneo + 4, mentre Tortona ha ancora le polveri bagnate. Tavernelli rompe il digiuno di Tortona che, malgrado un inizio non scoppiettante, rimane a due punti di distanza dalla Assigeco. Ma Piacenza lotta e allunga per il momentaneo + 6 (16 a 22) dopo tre minuti di gioco nel secondo periodo. Mascolo litiga un pò con il ferro in questo inizio di gara e Piacenza mantiene il suo mini vantaggio di sei lunghezze , mentre il cronometro scorre. Ramondino ruota rapidamente i propri uomini per vedere di trovare quello che sblocchi l’offensiva della Bertram. Infatti rientra Cannon che va subito a segno e porta Tortona a quota 20 mentre Piacenza è ferma a 24, con 3.53 ancora da giocare. la trazione Cannon da qualche risultato ai bianconeri che si affidano al loro Usa per riportarsi sul 23 a 26 quando mancano due minuti all’intervallo. Mascolo, finalmente, entra in partita e  spara una bomba che riporta Tortona pienamente in gara sul 26 a 28. I primi due punti di Sanders coincidono con la palla del pareggio a quota 28. Botta e risposta tra le due squadre che sono in  perfetta parità  (30 – 30). Tortona, sicuramente non brillante, chiude il prime tempo in parità (30 a 30) che fa ben sperare per il secondo tempo, specie se i bianconeri troveranno maggior feeling con il canestro.

Terzo Periodo: E’ Piacenza che apre le danze con Mcduffie, ma subito risponde Tortona con Cannon  per il 32 a 32. Cannon però guadagna anche il fallo che regala, dalla linea del tiro libero, il + 1 per Tortona (33 a 32). Tortona però sfrutta male alcuni buone opzioni offensive e Piacenza si porta in vantaggio sul 35 a 36 dopo 4 minuti di gioco. Tortona però, malgrado sotto tono, tiene duro e si riporta in parità a quota 39, sfruttando ogni disattenzione della Assigeco. Partita in equilibrio con le due compagini che si scambiano canestri reciproci e la gara procede con una sostanziale equilibrio. Un guizzo dei bianconeri permettono ai ragazzi di Ramondino di portarsi sul 46 a 41, massimo vantaggio del bianconeri in serata. Tortona aumenta l’intensità difensiva e Piacenza, poco a poco , fatica a trovare le soluzioni offensive. Tortona però non sfrutta il mini break fatto e Piacenza si riporta sul meno tre punti di distanza dai padroni di casa (46 a 43); Sono due liberi di Tavernelli a regalare a Tortona in nuovo + 5. Sul finale di terzo quarto Piacenza accorcia le distanze e si porta ad un possesso dai bianconeri (47 a 45).

Quarto Periodo: Inizio di quarto equilibrato con Tortona che mantiene il vantaggio sugli ospiti sul 51 a 47, in una gara molto equilibrata e che si sta sviluppando sugli episodi creati dalle due compagini. Tortona però non riesce a mettere la zampata utile a chiudere la gara e Piacenza rimane attaccata con gli artigli alla partita. Poggi però, imbeccato da Massone, fa una bella giocata in post basso e gli ospiti pareggiano a quota 51. Tortona spara a salve dalla lunga distanza e, questa sera, la poca precisione dai tre punti si sente (5/24). Il digiuno tortonese è rotto da Gazzotti che mette la tripla del 54 a 53 per la Bertram, quando mancano 6.10 al termine della gara. Gazzotti è on fire, segna cnque punti in fila e regala a Tortona un mini break che vale il + 5 per la Bertram (58 a 53). Dopo il time out però Piacenza rientra con grinta e segna tre punti che la riportano a distanza pericolo da Tortona (58 a 56); tortona però difende bene e respinge l’offensiva piacentina ma gli ospiti sfruttano una distrazione dei bianconeri e impattano la gara a quota 58 con 3.53 da giocare. Piacenza però è più reattiva  e trova il sorpasso (58 a 60) quando mancano 2.36 da giocare. Tortona però lotta con Cannon che guadagna due liberi che valgono la parità per i bianconeri (60 pari); Ultimi novanta secondi gioco, parità tra le due squadre con Piacenza che prova ad attaccare un’ottima difesa di Tortona ma senza fortuna. La palla peròò carambola  rimbalzo e Piacenza ha il vantaggio della rimessa che sfrutta e si porta sul 60 a 62 quando mancano 45 secondi al termine. mascolo sbaglia la tripla del sorpasso e Fabi è costretto a commettere fallo, con bonus, su Carberry che regala a Piacenza il vantaggio di due possessi quando mancano 45 secondi al termine della gara (60 a 64); Mcduffie mette la ciliegina sulla torta e porta Piacenza sul + 6, però il basket è uno sport imprevedibile e Sanders mette la tripla del 63 a 66 con 14 secondi sul tabellone. Negli ultimi secondi Carberry è freddissimo dalla lunetta e riporta Piacenza sul + 5 (63 a 68), quando mancano 12 secondi da giocare. Piacenza interrompe la striscia vincente  dei bianconeri sbancando il pala Oltrepò con il punteggio di 63 a 68 per i ragazzi di coach Salieri.

 

Bertam Tortona – Assigeco Piacenza: 

Bertram Tortona: Mascolo 7, Tavernelli 7, Cannon 18, Gazzotti 7, Fabi 5, Severini9 , Ambrosin, Sanders 10, Sackey, Morgillo, Graziani, Romano; All. Ramondino

Assigeco Piacenza: Formenti 3, McDuffie 15, Carberry 18, Massone 2, Poggi 8, Guariglia 12, Gajic 4, Molinaro 2, Cesana 4, Voltolini; All. Salieri

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy