Trapani, buona la prima con Biella

0

Pallacanestro Trapani – Edilnol Biella 89-78

Pallacanestro Trapani: Wiggs 19, Taflaj 13, Tomasini 10, Palermo 8, Massone 7, Mollura 7, Biordi 5, Guaiana 3

Edilnol Biella: Berretti 16, Infante 13, Morbillo 7, Pollone 7, Vincono 6, Porfilio 3

Si alza il sipario sulla stagione di A2 maschile e la 2B Controllo Trapani ospita in casa Biella davanti un Palaconad ancora non al 100% ma subito caldo. La tripla di Wiggs apre le danze di un match che i granata interpretano subito bene, con le sortite dei due americani e le buone iniziative di Mollura e Palermo. Locali avanti 16-9 al 5′ e primo timeout piemontese del match inevitabile. In casa Biella Pollone e Infante provano a tirare su la testa, ma i buchi in difesa restano ancora tanti, lasciando a Trapani un buon margine dopo i primi 10 minuti della stagione sul 28-21.

Coach Parente lascia riposare in suoi due americani ad inizio di secondo quarto, ma incassa utili importanti dal resto del gruppo con Massone e Taflaj che portano i granata oltre la doppia cifra di margine sul 33-21 al 12′ minuto. Due canestri in serie del giovane Bertetti scuotono Biella ferma al palo per oltre 3 minuti e finalmente a referto nel secondo parziale. La tripla di Infante aggiunge ossigeno agli ospiti, che tornano in scia a -8 al 15′ sul 38-30. Biella prova a risalire la corrente nel finale di tempo grazie ad un Infante decisivo sotto canestro, toccando anche il -5 a due minuti dal termine, togliendo comunque a Trapani la capacita di organizzarsi in transizione e subire la buona vena ospite e andare al riposo lungo sul 48-43.

Si torna subito in campo con i granata dinamici e capaci di tornare a far male in avanti con la giusta energia. Palermo e Tomasini lavorano bene anche in difesa, e la tripla di Childs al 25′ riporta Trapani sul +11 (63-53). Biella, che ha perso un po di peso specifico sotto canestro, tenta maggiormente di trovare il perimetro con Soviero e Porfilio, senza grande fortuna. Trapani dal canto suo viaggia abbastanza tranquilla e usufruisce di rotazioni da tutta la panchina, che lasciano i locali avanti anche alla terza sirena sul 75-61.

In avvio di ultimo quarto coach Parente non ammette cali di tensione continuando a farsi sentire dalla panchina. Biordi lavora bene come vice Childs al centro del gioco, ma anche a rimbalzo, dove Infante e compagni finiscono spesso per sbatterci contro. Biella smette di segnare manifestando segni di cedimento e dando a Taflaj e Massone la possibilita di scappare 85-66 al 35′. Gli ultimi minuti volano via senza grandi sussulti, con Trapani che amministra senza patemi insieme ai cori dei propri tifosi fino alla sirena finale del 89-78

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here