Trapani giovane e bella. Assigeco Piacenza battuta

0

Senza 5 senior e imbottita di giovani, la Pallacanestro Trapani mostra cuore e grinta e sfodera una prestazione sontuosa contro la piu quotata Assigeco Piacenza, portandosi a casa una vittoria pesantissima. Romeo e Wiggs con 32 e 20 punti trascinano i granata al successo.

Pallacanestro Trapani – Assigeco Piacenza: 82 -77 ( 22-18, 39-31, 63-56, )

2B Control Trapani: Gabriele Romeo 32 (6/12, 5/8), Sekou aole Wiggs 20 (4/12, 3/4), Celis Taflaj 13 (3/6, 2/7), Vincenzo Guaiana 9 (3/5, 1/3), Valerio Longo 4 (2/2, 0/0), Marco Mollura 2 (1/2, 0/3), Giovanni Minore 2 (1/1, 0/0), Kovachev Martin 0 (0/1, 0/0), Salvatore Basciano 0 (0/0, 0/1), Veljko Dancetovic 0 (0/0, 0/0), Andrea Ferrari 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 12 – Rimbalzi: 32 4 + 28 (Gabriele Romeo 10) – Assist: 14 (Sekou aole Wiggs 6)

UCC Assigeco Piacenza
: Gabe Devoe 21 (4/10, 3/8), Gherardo Sabatini 21 (4/6, 4/12), Tommaso Guariglia 16 (1/7, 2/3), Lorenzo Querci 9 (0/0, 3/6), Simone Bellan 5 (1/1, 1/3), Davide Pascolo 4 (2/6, 0/1), Lorenzo Galmarini 1 (0/2, 0/2), Nemanja Gajic 0 (0/1, 0/2), Lorenzo Deri 0 (0/0, 0/0), Magaye Seck 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 17 – Rimbalzi: 40 10 + 30 (Tommaso Guariglia 14) – Assist: 12 (Gherardo Sabatini 4)

Tra infortuni e covid, Trapani si ritrova a sfidare Piacenza senza Childs, Palermo, Biordi, Massone e Tomasini, e con un Wiggs a mezzo servizio appena riabilitato. Guaiana, lanciato subito titolare, apre le danze in casa granata con 4 punti in serie, mentre la tripla di Sabatini e l’affondo di Pascolo fanno subito alzare la voce a Piacenza. Match dinamico e 10 pari al 5′ minuto, con la schiacciata del giovane Longo che firma i suoi primi 2 punti in serie A2. Wiggs trova la tripla del controsorpasso locale sul 13-12, ma Guariglia risponde immediatamente in transizione. Coach Parente fa girare tanto la sua giovane panchina e con Minore, anche lui all’esodio in A2, trova il primo allungo sul 20-15 a 1 minuto dal termine. Piacenza resta disorientata, perde un po il filo e chiude il primo parziale sotto sul 22-18.

La spensieratezza e il dinamismo dei tanti giovani granata mette alle corde gli emiliani, che restano disorientati e incapaci di reagire. Guaiana piazza la tripla del 27-18 al 12′, Sabatini e Pascolo forzano troppo le loro conclusioni senza tanta attenzione e Wiggs firma il +11 granata poco dopo sul 29-18. Trapani lavora bene in difesa e approfitta di una Piacenza imprecisa e carica di errori. 34-23 al 15′ minuto con Romeo e Taflaj sempre molto attenti e precisi a bucare la difesa Piacentina. Il 5-0 di Bellan ridà fiato agli ospiti, che non danno comunque continuità alla loro azione e vanno al riposo sul -8 (39-31)

La tripla di Sabatini riporta subito Piacenza a -5 alla prima azione del terzo periodo e spiana la strada al successivo 7-0 ospite che rimette tutto in discussione grazie al risveglio di Devoe. Trapani ci mette poco a rialzare la testa e ancora Romeo chiude al meglio una tripla aperta che rilancia le ambizioni locali. A metà tempo Wiggs allunga dalla distanza sul 49-43 ma Devoe sempre dai 6.75 torna a -3 al 25′. Piacenza prova a rientrare, mettendo sul piatto la maggiore esperienza, ma Romeo e poi Taflaji tengono alta la pressione di Trapani, che resta avanti 58-53 a 60 secondi dalla terza sirena. Difesa e orgoglio alimentano la spinta di Trapani, che non si tira indietro e chiude al meglio l’ultimo periodo ancora con la coppia Romeo – Taflaj fino al 63-56 della terza sirena.

il 4-0 di Wiggs allunga il vantaggio granata in apertura di ultimo quarto e il nuovo +11. La tripla di Sabatini da 8 metri scuote una Piacenza piantata su se stessa, e Querci conferma poco dopo la buona vena dalla distanza per gli ospiti, che in 2 minuti si rimettono in corsa e risale a -3 sul 67-64 al 33′. Trapani tira il fiato, e insieme all’antisportivo di Mollura segna il ritorno prepotente dei piacentini nella partita che con Guariglia ancora da tre, operano il sorpasso sul 67-68 al 35′. Taflaj ritrova la bomba e il nuovo sorpasso granata sul 72-71, ma il successivo 5 fallo di capitan Mollura alza l’allarme in casa Trapani. Wiggs e Romeo, da unici veri senatori si mettono la squadra in spalla e riportano avanti i suoi sul 75-73 al 37′. La palla inizia a scottare e ogni possesso pesa un macigno. Sabatani la impatta con un fantastico sottomano, ma ancora un micidiale Romeo dalla distanza allunga sul nuovo +3 (78-75) al 2 minuti dalla fine. Trapani va +4 con 1/2 ancora di Romeo dalla lunetta, e dopo un paio di errori da entrami i fronti, Devoe accorcia sul 79-77 a 23 sec dal termine. Wiggs si becca un fallo dalla lunga distanza ma fa solo 1/3 dalla lunetta, e da un’ultima chance a Piacenza, che sbaglia la tripla del pareggio con Sabatini e sul rimbalzo perde l’ultimo treno del match, finendo per deragliare e lasciare a Trapani la gioia piu bella del successo per 82-77.