Treviglio passa all’overtime a Biella

Partita combattuta da due squadre che non hanno lesinato energie, percentuali alte al tiro e un match che è finito all’overtime a favore di Treviglio. A Biella non riesce la rimonta vincente come contro Verona (113 – 118). Frazier mattatore con 25 punti ma ben dodici uomini tra Biella e Treviglio in doppia cifra

di Giuseppe Rasolo

A Laganà e compagni non riesce la doppietta e dopo la vittoria contro Verona si deve arrendere alla verve di Frazier, Borra ma soprattutto Reati chirurgico nel momento decisivo che ha dato il vantaggio decisivo per i lombardi. E’ stata una battaglia con degli attacchi veramente super che durante alcuni momenti della partita sono arrivati a toccare il 60% di realizzazioni. Le due squadre non si sono risparmiate con i lombardi che sono partiti forte e hanno svoltato a metà gara con 61 punti. Nella ripresa Biella ha quasi sempre inseguito e quando è riuscita a mettere il naso avanti non è stata in grado di realizzare l’abbrivio giusto per prendersi i due punti. Un campionato sempre in salita per gli uomini di Squarcina, ma la voglia di lottare, a Laganà e compagni, quella non manca e adesso pronti per la trasferta di Milano. Treviglio si gode Frazier, ma sono andati molto bene anche Nikolic, Reati e Borra.

CRONACA

PRIMO QUARTO – Coach Squarcina fa iniziare Laganà, Miaschi, Carroll, Hawkins e Barbante, Treviglio risponde con Frazier, Pepe, Reati, Nikolic e Borra. La squadra lombarda parte fortissimo sulle triple di Frazier, Nikolic e Pepe, ma trova anche ottime circolazioni di palla che consentono conclusioni ad alta percentuale, soprattutto di Borra. L’Edilnol si aggrappa ai canestri di Hawkins e resta in scia, almeno fino al 14-17, poi Pepe e Borra aggiungono 4 punti. Time-out rossoblu, si ricomincia dai liberi di Hawkins (10 per lui) e dal canestro di Miaschi ma Frazier e Reati tengono il punto, almeno fino alla tripla di Carroll ed ai due liberi di D’Almeida per il 23-25. Risponde Frazier, poi altra tripla di Carroll che però sbaglia l’aggiuntivo dell’aggancio, che arriva però a quota 29 sulla successiva tripla di Berdini. Riagguantati gli avversari, i rossoblu non finiscono in bellezza, subendo anzi un parziale di 0-7 nell’ultimo minuto.

SECONDO QUARTO – 29 punti fatti ma 36 subiti, un’enormità. L’Edilnol si riavvicina con due punti di Laganà, poi però incassa un altro parziale di 0-6 che costringe ancora Squarcina al time-out. La musica però non cambia e sulle ali di un Frazier immarcabile (già 16 per lui) Treviglio sale fino al 31-46. Con un po’ di ritardo la reazione di Biella comunque arriva, tripla di Carroll, poi Miaschi ed Hawkins recuperno 7 punti e stavolta è Cagnardi a fermare il tempo. Arriva subito il 2+1 di Nikolic ma capitan Laganà ne scrive 6 di fila recuperando fino al 44-49. Treviglio allora ricorre nuovamente al tiro da tre e lo centra con Sarto ed ancora Frazier, ma ci sono anche i canestri di Miaschi, Laganà, Carroll, la tripla di Pepe… difficile stare dietro ad uno score che sale fino al 54-61, con le ultime due triple rossoblu rifiutate dal ferro, in una frazione che alla fine conteggia 25 punti per parte.

TERZO QUARTO – Nel primo minuto sembrano essere tornate in campo le difese, poi però Treviglio va a cercare i suoi lunghi sotto canestro e torna al +12 nonostante la tripla di Hawkins, poi si ricomincia a correre, con Treviglio a fare la lepre e l’Edilnol ad inseguire. Rientra D’Almeida nonostante i tre falli a carico e si rivela efficace nella lotta sotto canestro contro i suoi recenti ex-compagni di squadra, per poi aggiungerci la tripla del 71-75 quando non è ancora trascorsa la metà del tempo. Time-out ospite, vanno a vuoto un paio di possessi poi però Laganà firma un 2+1, D’Almeida forza Borra all’infrazione di passi ed Hawkins segna in mischia i due punti che valgono il 76-75, primo vantaggio biellese. Squadre a bonus esaurito, a 3’00” dalla sirena Pepe si conquista e trasforma tre liberi, Barbante segna i suoi primi due punti, Pepe un’altra tripla ma Barbante fa altrettanto ed è 81 pari. Borra segna due liberi, Frazier e Berdini si rubano palla a vicenda, il ferro rifiuta tre conclusioni di Carroll che fanno la differenza perché Borra e Luposor riportano Treviglio sul +6, con chiusura 83-87 grazie agli ultimi due liberi di Laganà (20 per lui).

ULTIMO QUARTO – Berdini penetra e segna, Luposor ricrea il +4 da sotto, Barbante piazza la tripla, Reati da sotto, sono passati due minuti ed il conto fa 88-91. L’Edilnol recupera con un 2+1 di Carroll, poi si lotta sotto il canestro di casa perché Treviglio prende tanti (troppi) rimbalzi offensivi ma non segna. Due liberi su tre di Miaschi sul quarto fallo di Frazier e Biella torna avanti, per essere però raggiunta da Nikolic a quota 93 e nuovamente superata da Sarto. Quarto fallo anche di Borra, due liberi di Carroll, Ancelotti perde palla toccando la linea di fondo e consegna un altro giro in lunetta a Carroll, poi Frazier ci mette due possessi per mandare a canestro un compagno, e nel secondo caso si tratta di Nikolic che però sbaglia l’aggiuntivo. 97 pari, ma mancano ancora tre minuti, che iniziano con la tripla di Barbante seguita da un airball di Frazier e da due liberi di Laganà (102-97), poi comincia il penultimo minuto che vede invece andare a canestro Borra e Reati con la tripla della nuova parità. Tutto da rifare in 60 secondi: Laganà segna, poi la difesa recupera palla ma invece di controllarla tenta il lancio in profondità per Miaschi che non la tiene. Rimessa in attacco Treviglio, a segno Reati, palla all’Edilnol a 26 secondi dalla fine, Laganà la tiene troppo, poi la perde ma la perde anche Treviglio e l’ultimo tiro di Miaschi sfiora solo la rete. Si va al supplementare su un incredibile 104-104.

OVERTIME – Primo possesso Edilnol, ma è Reati a riportare avanti i suoi. Al termine del primo minuto altro possesso offensivo non sfruttato da Biella ma Luposor grazia il canestro rossoblu e Miaschi impatta nuovamente. Reati decide di insistere e mette una tripla pesantissima, seguita da un canestro di Nikolic per il 106-111. Due liberi per Miaschi ma solo uno a segno, poi la tripla di Frazier, quasi da centrocampo, allo scadere dei 24”. Mancano 90 secondi e l’Edilnol è sotto di 7 punti, sbagliano Laganà e Frazier, segna Miaschi ma se ne sono andati 40 secondi e Nikolic chiude la contesa, nonostante gli ultimi canestri di Laganà, Pepe e Miaschi che fissano il punteggio sul 113-118.

 

 

Tabellino

Edilnol Biella vs BCC Treviglio 113 – 118 (29-36; 54- 61; 83 – 87, 104 – 104)

Edilnol Pallacanestro Biella: Berdini 5, Moretti 0, Bertetti 0, D’Almeyda 5, Laganà (C) 26, Barbante 11, Miaschi 23, Vincini 0, Carroll 21, Hawkins 22  Allenatore: Iacopo Squarcina.

BCC Treviglio: Ancelotti 6, Borra 14, Frazier 25, Lupusor 10, Pepe 16, Reati 19, Sarto 10, Corini 0, Nikolic 18, Bogliardi 0, Manenti n.e..

Tiri Liberi Biella 23/27  Treviglio 16/21 Rimbalzi Biella 42 Treviglio 46 Assist Biella 18 Treviglio 19

Fotogallery a cura di: Matteo Cerreia Vioglio

Laganà

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy