Treviso batte Forlì e riagguanta la Virtus in cima al girone Est

0

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – UNIEURO FORLI’ 58-55 (16-12, 24-32, 44-43)

DE’ LONGHI TREVISO: Perry 5 (1/3, 1/1), Moretti 7 (0/2, 2/7), Malbasa 1, Fantinelli 3 (0/3, 1/2), Saccaggi 9 (0/2, 3/7), Rinaldi 11 (5/7, 0/1), Negri 7 (3/8, 0/2), Ancellotti 15 (6/7 da 2), DeCosey (0/2, 0/1), ne: La Torre, Barbante, Poser.

UNIEURO FORLI’: Rotondo 8 (4/6 da 2), Vico 8 (1/3, 1/5), Reati 5 (1/2, 1/6), Ferri 4 (2/3, 0/1), Bonacini 3 (1/3 da 2), Blackshear 6 (2/6, 0/1), Crockett 21 (8/8, 1/2), Pierich (0/1, 0/4), ne: Del Zozzo, Thiam

NOTE: pq 16-12, sq 24-32, tq 44-43. Tiri liberi: Treviso 7/11, Forlì 8/11. Rimbalzi: Treviso 36 (due giocatori a 7), Forlì 31 (Crockett 2+10). Assist: Treviso 18 (Moretti 4), Forlì 5 (Vico 3).

Per la terza giornata del girone di ritorno della A2 Est l’Unieuro Forlì fa visita alla De’ Longhi Treviso in un Palaverde che, nonostante il match non propriamente di cartello, si fa trovare incorniciato da oltre 5000 spettatori per l’ennesimo sold out stagionale. La partita mostra una Treviso dalle due facce, spenta per gran parte del primo tempo e determinata a portare a casa la vittoria nella seconda metà di gara. A Forlì non basta un Crockett da 21 punti e mai domo e nemmeno un’ottima zona press che è riuscita a creare più di qualche difficolta alla De’ Longhi. Una partita avvincente che Treviso riesce a fare sua grazie a due azioni decisive di Moretti nell’ultimo minuto: il numero 7 dopo una partita al di sotto dei suoi standard prima subisce uno sfondamento e poi segna la tripla decisiva. Il risultato finale è di 58 a 55 per Treviso che ritrova la Virtus in cima al girone Est.

PRIMO PERIODO: Treviso parte con il consueto quintetto formato da Fantinelli, Moretti, DeCosey, Perry e Ancellotti, Forlì schiera Ferri, Reati, Blackshear, Crockett e Rotondo. A rompere il ghiaccio è Forlì con un piazzato dal mezzo angolo di Crockett, ma Treviso risponde subito con un canestro in tap-in di Ancellotti (2-2, 9:15). Il ritmo di gara si dimostra elevato fin dal primo minuto e i protagonisti di questo inizio di match sono Crockett e Ancellotti (7-6, 6:30). Le squadre corrono molto cercando contropiedi e transizioni veloci, ma questo si traduce in molte palle perse da entrambe le parti, con i due coach che cercano energie dalla panchina. La De’ Longhi tenta un primo allungo grazie ad un parziale di 7-2 firmato tutto dalla propria panchina (Saccaggi, Negri, Rinaldi), con il solo Crockett a rispondere (14-10, 1:20). Il quarto si chiude sul punteggio di 16-12 per i padroni di casa che trovano un Ancellotti particolarmente attivo in attacco con 7 punti.

SECONDO PERIODO: il quarto si apre con la seconda tripla di Andrea Saccaggi ben assistito da Negri (19-12, 9:30). Treviso sembra aver trovato continuità offensiva ma nella propria metà campo Crockett si rivela ancora un rebus (21-14, 8:20). Dopo 3 minuti con il risultato sul 21-17 coach Valli decide di chiamare time out per parlare con i suoi, le cose però non sembrano cambiare e l’unica cosa che riesce a produrre il macchinoso attacco di Forlì è il secondo fallo di Perry. L’Unieuro prova a mescolare le carte con una zona press a tutto campo che blocca un po’ l’attacco della De’ Longhi che, invece di far girare la palla, si accanisce su forzature personali; i biancorossi riescono così a ritrovare il vantaggio sul 22-24 a 3:30 dalla pausa lunga grazie a Reati e Rotondo. La tripla frontale di Vico porta Forlì a +5 (22-27, 2:03) e l’ennesimo attacco sprecato convince Pillastrini a Chiamare time out per scuotere i suoi. Il rientro dal minuto di sospensione non è certo dei migliori per i biancoblu che subiscono un’altra tripla per mano di Crockett (22-30, 1:45). Il punteggio a metà partita dice 24-32 per l’Unieuro che grazie anche alla difesa a zona riesce a mettere a segno un parziale di 2 a 13.

TERZO PERIODO: la partita riprende da dove si era interrotta, Forlì difende forte e con due entrate di Vico si porta sul +12 (24-36, 8:30). Fantinelli prova a dare la scossa ai suoi con una tripla, mentre nella metà campo difensiva Saccaggi e Ancellotti giocano una difesa magistrale costringendo Vico alla palla persa. Il ritmo dei biancoblu si alza e ancora dalla lunga distanza Saccaggi punisce la difesa biancorossa (30-37, 7:00). La De’ Longhi con la determinazione ritrovata alza il ritmo su tutti i 28 metri con Ancellotti a guadagnarsi due liberi e che freddamente trasforma (32-37, 6:30). È grazie al ritrovato tiro da 3 che Treviso riesce ad accorciare ulteriormente le distanze e una super schiacciata di Ancellotti firma la parità a quota 37. La partita si fa entusiasmante con ritmi altissimi e continui capovolgimenti di fronte. L’ultimo minuto è pura frenesia, con i canestri di Reati prima e Rinaldi poi a fissare il punteggio sul 44-43 per Treviso.

QUARTO PERIODO: la De’ Longhi tenta di ripartire da dove si era interrotta ma commette qualche errore di troppo a pochi centimetri dal ferro pur costruendo bene (48-46, 7:50). Il dispendio energetico del terzo periodo non limita i ragazzi in blu che ora, anche sulle ali dell’entusiasmo di un Palaverde caldissimo, difendono in maniera aggressiva. È proprio una rubata di Rinaldi a produrre il primo canestro di Moretti che fin qui aveva litigato col ferro (53-46, 6:10). Forlì prova a tornare sotto grazie ai canestri di Crockett, unico giocatore dell’Unieuro con una certa continuità (54-52, 2:05). Proprio grazie a quest’ultimo i biancorossi ritrovano dopo molti minuti la parità a quota 54 con 1:16 da giocare. L’ultimo minuto è Moretti time: Davide, dopo aver concluso poco o nulla per 39 minuti, prima subisce uno sfondamento da Vico e poi segna la tripla della possibile vittoria, 57-54 con soli 6 secondi sul cronometro. Gli ultimi sei secondi sono una guerra di tiri liberi con Vico a fare 1/2 (57-55) dopo il fallo immediato di Fantinelli; dall’altra parte Treviso si affida al proprio “ice-man” Davide Moretti che mette a segno un 1/2. Forlì riesce anche a costruire una buona azione nei 3 secondi finali arrivando ad una tripla pulita, ma il ferro sputa il canestro della vittoria. Finisce 58-55 per Treviso che riagguanta in cima alla classifica la Virtus Bologna.

MVP BASKETINSIDE: Andrea Ancellotti 15 punti, 5 rimbalzi, 4 falli subiti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here