Trieste vince con Montegranaro e conquista il Girone Est

0

Trascinata da un super Mussini, Trieste espugna Montegranaro e chiude così al primo posto del girone Est. Per i padroni di casa non basta la superba prestazione di Valerio Amoroso, autore di ben 24 punti. Complice la vittoria di Udine, Montegranaro cede anche il fattore campo al primo turno nei playoff chiudendo al quinto posto.
Starting five:
Poderosa Montegranaro Maspero – Corbett – Gueye – Amoroso – Powell
Alma Trieste  Mussini – Cavaliero  Bowers – Green – Janelidze
Partenza a razzo per la capolista, che in poco più di due minuti piazza un parziale di 12-3 che costringe immediatamente coach Ceccarelli a chiamare time-out.  Trieste continua a dare spettacolo, gli unici che provano a contrastarla sono Powell e Corbett, che con un canestro + fallo per entrambi riportano Montegranaro a -5 (9-15).  La gara si fa più equilibrata, e gli animi si scaldano.  A 2′ dalla fine del quarto gli arbitri comminano un tecnico alla panchina di Montegranaro che produce quattro punti per Trieste che si riporta a +9 (16-25).  Il primo quarto si chiude sul 19-28 con un sontuoso Bowers già autore di 15 punti.
Una bella tripla di Nikolic riavvicina i padroni di casa a -7 (24-31).  Ma Trieste sembra non faticare più di tanto a mantenere il vantaggio in doppia cifra.  Una tripla di Mussini lo porta a 11 punti in un quarto e mezzo (28-39).  A questo punto accade un fatto molto insolito, Cittadini, già autore di 3 falli, commette il quarto cercando di contestare un tiro dalla lunga distanza di Amoroso. La scelta di tenerlo in campo di coach Dalmasson non ha pagato.  I padroni di casa segnano solo dalla “linea della carità”, mentre gli ospiti continuano ad essere una schiacciasassi, e con un appoggio semplice di Bowers toccano il massimo vantaggio +14 (33-47).  Le squadre vanno negli spogliatoi sul 36-47.
Se il primo tempo aveva dato la netta impressione di Trieste che avrebbe potuto vincere facilmente, dentro lo spogliatoio coach Ceccarelli deve aver toccato le corde giuste, e i suoi uomini migliori, Amoroso, Corbett e Powell con un grande sforzo riportano Montegranaro a -2 con un sontuoso parziale di 16-7 (52-54).  Bowers e compagni però capiscono che non basterà il compitino per portare a casa i due punti e tornano a giocare in maniera più fluida e allargano di nuovo il margine.  A 10′ dalla fine Trieste è avanti per 63-56.
In apertura dell’ultimo quarto grande giocata degli ospiti con Green che chiude l’alley oop confezionato da Fernandez.  Montegranaro fatica in attacco, così una tripla di Cavaliero riporta il vantaggio di Trieste a 10 lunghezze e costringe coach Ceccarelli a chiamare time-out.  L’orgoglio di Amoroso prova a riaprire il match, ma due canestri consecutivi di Janelidze chiudono virtualmente il match con 4′ da giocare e la capolista in vantaggio di 10 (65-75).  La mano di Maspero è calda, e la sua tripla unita a quella di Gueye pochi secondi dopo riaprono i giochi con la Poderosa a -4 (71-75).  Green mette una tripla mortifera dall’angolo e riporta a + 7 i suoi (71-77).  La gara si chiude sul 72-81.
MVP  F. Mussini.  E’ l’ultimo arrivato a fare la differenza nell’ultima di campionato. Si vede che il ragazzo è una spanna sopra a tutti gli altri, nonostante giochi con i suoi compagni da sole 3 settimane. Chiude con 15 punti in 24′ con il 50% sia da due che da tre, 5 rimbalzi, 2 palle recuperate e 1 assist per 15 di valutazione.
XL Extralight Montegranaro – Alma Pallacanestro Trieste 72-81 (19-28, 17-19, 20-16, 16-18)
XL Extralight Montegranaro: Valerio Amoroso 24 (6/9, 1/4), Lamarshall Corbett 21 (7/10, 1/6), Marshawn Powell 13 (5/10, 0/4), Lorenzo Maspero 9 (0/1, 3/7), Ousmane Gueye 3 (0/2, 1/3), Stefan Nikolic 2 (0/0, 0/2), Kaspar Treier 0 (0/0, 0/1), Dario Zucca 0 (0/1, 0/1), Giuseppe Altavilla 0 (0/0, 0/0), Simone Cimini 0 (0/0, 0/0), Luca Campogrande 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 20 – Rimbalzi: 26 5 + 21 (Marshawn Powell 8) – Assist: 10 (Lamarshall Corbett 4)
Alma Pallacanestro Trieste: Javonte damar Green 20 (5/7, 2/2), Laurence Bowers 18 (3/9, 3/4), Federico Mussini 15 (3/6, 3/6), Giga Janelidze 8 (2/3, 1/2), Federico Loschi 7 (2/2, 1/3), Roberto Prandin 6 (0/1, 2/2), Daniele Cavaliero 4 (0/2, 1/4), Juan Fernandez 3 (0/3, 1/1), Alessandro Cittadini 0 (0/0, 0/2), Lorenzo Baldasso 0 (0/1, 0/1), Matteo Schina 0 (0/0, 0/0), Lodovico Deangeli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 11 – Rimbalzi: 35 8 + 27 (Laurence Bowers 9) – Assist: 17 (Daniele Cavaliero, Juan Fernandez 4)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here