Troppo forte Roseto per questa Recanati, gli Sharks vedono i play-off

La Visitroseto.it batte 81-65 l’Ambalt Recanati. Match dominato dai padroni di casa, che soffrono in avvio di gara, per poi dominare e gestire senza eccessivi patemi un successo che li avvicina sempre più alla conquista dei play-off.

di Piergiorgio Stacchiotti

VISITROSETO.IT – AMBALT RECANATI 86-69

Parziali: 24-17, 45-28, 63-45, 86-69

Roseto: Smith 19, Cantarini, Piazza, Fultz 6, D’Eustacchio, Radonijc 2, Fattori 9, Mariani, Mei 10, Casagrande 4, Amoroso 15, Sherrod 16 All: Di Paolantonio

Recanati: Rush 12, Bader 18, Marini 6, Armento ne, Loschi ne, Bolpin 12, Sorrentino 2, Fossati ne, Infante 8, Maspero 2, Spizzichini 5, Renna All: Sacco

Arbitri: Nicolin, Marton, Bramante

Note:  Roseto: 17/37 da 2, 13/28 da 3, 8/15 ai liberi, 43 rimbalzi (12 offensivi), 15 assist, 10 palle perse, 4 palle recuperate.
Recanati: 20/45 da 2, 6/24 da 3, 7/13 ai liberi, 37 rimbalzi (12 offensivi), 9 assist, 6 palle perse, 4 palle recuperate.

Usciti per cinque falli: Bolpin.

Spettatori: 2000

La Visitroseto.it batte 81-65 l’Ambalt Recanati. Match dominato dai padroni di casa, che soffrono in avvio di gara, per poi dominare e gestire senza eccessivi patemi un successo che li avvicina sempre più alla conquista dei play-off.

Roseto è stata superiore sotto ogni punto di vista, con coach Di Paolantonio che è riuscito a far ruotare i giocatori a sua disposizione senza che la squadra ne risentisse. Recanati è parsa quasi impotente al cospetto del quintetto locale, con Bader insufficiente (soprattutto in difesa) e Rush che ha dato segnali apprezzabili soltanto nella terza frazione.

Nei primi minuti di gioco Roseto sembra soffrire le trame difensive dei ragazzi di Sacco, che trovano anche due triple con Bader e Bolpin, portandosi avanti 3-8 al 3′. A quel punto però si svegliano gli Sharks, azzannando la preda. 12-0 di parziale e biancazzurri in vantaggio 15-8 al 5′.

Alla seconda bomba di Bader replica Smith. Col passare dei minuti Sherrod comincia a far dannare sempre più i lunghi avversari. Roseto tocca anche  nove lunghezze di vantaggio ma alla fine del primo quarto ne conserva sette, 24-17.

Di Paolantonio riparte con 4/5 di quintetto composto da riserve (o presunte tali), con Sherrod unico dello starting five iniziale. Sale in cattedra Fattori che si presenta subito con due triple, la seconda delle quali porta la Visitroseto.it sul +11. Al 15′ il punteggio è sul 31-23. Sharks si confermano spietati dalla lunga distanza, colpendo con Mei, nuovamente con Fattori, con Casagrande e l’immancabile Smith. Si va all’intervallo lungo sul 45-28.

Nel terzo periodo Roseto fatica a giocare di squadra ma l’intensità è quella giusta ed il calo di concentrazione che aveva notevolmente complicato la vita domenica scorsa contro Forlì non si è ripetuto.

Alla ripresa del gioco, padroni di casa un po’imballati nella consueta coralità di squadra ma soluzioni individuali aiutano a trovare la via del canestro. Rush prova a prendersi in mano l’Ambalt ma senza raccogliere particolari risultati soddisfacenti. Recanati non riesce mai ad andare oltre il -12 (51-39 al 25′), poi Roseto allunga di nuovo sul 63-45 col quale termina il terzo quarto.

Ultima frazione che ha ben poco da dire, con la Visitroseto.it che allunga fino al +25, sul 74-49 grazie ad un meraviglioso gioco da tre punti di Sherrod e la successiva tripla di Amoroso. Da quel momento il coach di casa dà spazio alle seconde linee e gli ospiti limitano i danni fino all’86-69 conclusivo.

Fotogallery di Andrea Cusano

Roseto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy