Una Agrigento sugli scudi ferma Latina

0

Moncada Energy Agrigento – Benacquista Assicurazioni Latina 88-77 (21-26, 15-8, 28-21, 24-22)

Moncada Energy Agrigento: Lorenzo Ambrosin 22 (4/7, 1/4), Jacob Polakovich 22 (8/9, 0/0), Dwayne Cohill 21 (6/15, 2/5), Nicolas Morici 10 (2/3, 2/3), Davide Meluzzi 7 (3/5, 0/3), Mait Peterson 4 (2/2, 0/0), Alessandro Sperduto 2 (1/3, 0/3), Emanuele Caiazza 0 (0/0, 0/0), Albano Chiarastella 0 (0/0, 0/0), Edoardo Ronca 0 (0/0, 0/0), Sadio soumalia Traore 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 21 / 30 – Rimbalzi: 35 9 + 26 (Jacob Polakovich 12) – Assist: 14 (Dwayne Cohill, Nicolas Morici 3)

Benacquista Assicurazioni Latina: Frank Gaines 16 (1/5, 4/13), Alexander Cicchetti 15 (5/8, 0/0), Salvatore Parrillo 12 (0/2, 4/6), Samuele Moretti 11 (3/5, 0/0), Ivan Alipiev 11 (4/5, 1/6), Gabriele Romeo 5 (1/4, 0/2), Borislav georgiev Mladenov 5 (1/1, 1/2), Abdel Fall 2 (0/1, 0/0), Kenneth Viglianisi 0 (0/1, 0/2), Felix Amo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 23 – Rimbalzi: 28 7 + 21 (Alexander Cicchetti 7) – Assist: 7 (Samuele Moretti 3)

La Benacquista Assicurazioni Latina Basket conclude il girone di andata sull’ostico campo dell’Energy Moncada Agrigento, cedendo ai padroni di casa con il risultato di 88-77.

Una sfida difficile che i nerazzurri hanno approcciato bene nel primo quarto di gara riuscendo a contrastare bene gli avversari, che dal canto loro hanno giocato una partita energica. Con lo scorrere del match, però, il calo dell’attenzione e alcune conseguenti ingenuità da parte dei pontini, hanno permesso ai locali, supportati come di consueto da un pubblico caloroso, di cambiare l’inerzia e riuscire a gestire l’andamento della partita.


QUARTO
21-26
Partita subito vivace (4-5 al 2′). Le due squadre si avvicendano nel vantaggio (6-10 al 3′) con Gaines autore di due triple. Reagisce Agrigento che ristabilisce la parità (10-10) ma Latina non rimane a guardare e con due triple consecutive firmate da Parrillo e Gaines, costringe coach Pivot al time-out (10-16 con 4:33″ sul cronometro). Al rientro sul parquet i nerazzurri esauriscono il bonus, la Fortitudo centra la retina dalla lunga distanza per il -3 dei siciliani (13-16). Con 3:15″ da giocare arrivano le prime rotazioni, con Cicchetti che entra al posto di Alipiev, mentre Agrigento con due liberi si porta a un solo punto di distacco (15-16). Ancora a segno i padroni di casa che con un parziale di 7-0 rimettono la testa avanti (17-16 all’8′). Dopo un paio di conclusioni sfortunate, si scuote la Benacquista, ma un ulteriore viaggio in lunetta dei siciliani fissa il punteggio sul 19-18 al 9′). Romeo e Cicchetti trascinano i pontini sul 19-23 con 18″ sul cronometro, ma l’Energy è ancora precisa dalla lunetta (21-23 con 9″ da giocare). Romeo subisce fallo sul tiro da metà campo sulla sirena e va in lunetta per 3 tiri liberi che fissano il punteggio finale del primo quarto sul 21-26.


QUARTO
36-34
La seconda frazione si apre con un break siciliano che vale il sorpasso della Fortitudo (28-26 al 12′). Cicchetti ristabilisce la parità (28-28) ma sul fronte opposto Agrigento realizza la tripla del 31-28 al 13′. Time-out per Coach Sacco. Si torna in campo e sono i padroni di casa a incrementare il divario dalla lunetta (33-28). Gaines e Cicchetti rispondono per il -2 nerazzurro (31-33 al 14′). Con 5:01″ da giocare Latina esaurisce il bonus, Agrigento ne approfitta parzialmente con il libero del 34-31. A 3:01″ dalla sirena anche la Fortitudo esaurisce il bonus, ne approfitta il capitano della Benacquista per portare i suoi sul -1 con i due liberi segnati (34-33). Con 2:51″ viene sanzionato fallo tecnico a Coach Pilot per proteste, ma Gaines non concretizza il libero. Latina è sfortunata su varie conclusioni, mentre i siciliani allungano sul 36-33 al 18′. Il tiro libero di Moretti chiude il secondo periodo sul 36-34.


QUARTO
64-55
Al rientro dal riposo lungo Agrigento allunga subito sul 39-34. Latina, sul fronte opposto, è imprecisa dalla lunetta e dall’arco e viene anche stoppata nel pitturato. I padroni di casa continuano ad avere l’inerzia della partita (43-34 al 22′). Time-out per la panchina nerazzurra. Il gioco riprende, Parrillo realizza la tripla del 43-37, ma la terna arbitrale gli sanziona fallo tecnico per flopping e Agrigento concretizza il libero (44-37). La gara si accende, azioni rapide e la formazione siciliana che riesce a raggiungere la doppia cifra di vantaggio (50-39 al 23′). Con 5:50″ sul cronometro Viglianisi è costretto a lasciare il campo per un problema alla schiena. La gara prosegue con i nerazzurri che inseguono 52-46 al 25′ e che hanno esaurito il bonus. I nerazzurri commettono qualche ingenuità di troppo, Agrigento allunga sul 55-46 al 26′. Cicchetti sblocca il punteggio della Benacquista, ma la Fortitudo è pronta ad approfittare di ogni errore pontino e con 2:24″ sul cronometro il tabellone segna 59-48. Time-out per coach Sacco. Si torna sul rettangolo di gioco, ma è ancora l’Energy Moncada a dettare i ritmi del match, nonostante Cicchetti riesca a chiudere il terzo quarto sotto la doppia cifra di svantaggio (64-55).

FINE PARTITA
88-77
In avvio di quarta frazione è Moretti il primo a realizzare (64-57). Replica Agrigento, ma è ancora Moretti a trascinare Latina recuperando una palla preziosa e andando a schiacciare per il 66-59 al 32′. Il team siciliano riesce nuovamente ad allungare sul 70-59, Mladenov per il -9, ma è ancora la Fortitudo a realizzare per il +11 (72-61 al 33′). Non si arrende la Benacquista, Alipiev porta i latinensi sul -8 (72-64 al 34′). Moretti riduce ulteriormente le distanze (72-66 con 4:39″ da giocare). Latina cerca di rimanere concentrata e la tripla di Parrillo stabilisce il -5 (74-69) sul fronte opposto la Fortitudo firma un parziale di 5-0 che vale il nuovo vantaggio in doppia cifra (79-69). Scorre il cronometro, Latina continua a inseguire trascinata da Parrillo (81-75 a 1:40″ dalla sirena). Agrigento guadagna punti preziosi dalla lunetta (84-75 con 1:09″ ) mentre Latina deve richiamare in panchina Alipiev per raggiunto limite di falli. Mancano 52″ quando Samuele Moretti concretizza i due liberi dell’84-77. Con 39″ da giocare e il punteggio sull’86-77, grazie ai due liberi realizzati dai locali, c’è il time-out chiamato da Coach Sacco. Si torna in campo, i nerazzurri sono sfortunati al tiro e concedono anche un ulteriore viaggio in lunetta ai siciliani che vincono il match con il risultato 88-77.

UFF.STAMPA BENACQUISTA LATINA