Un’Assigeco pimpante supera una stanca Matera

0

MATERA – Troppa Assigeco, la Bawer deve arrendersi dopo una gara in sostanziale parità. Una girandola di emozioni, ma un finale con la squadra di Benedetto costretta a mollare la presa su una squadra forte fisicamente, mentalmente pronta a giocarsi una gara al massimo e anche in giornata positiva al tiro. Tutti elementi che sono mancati alla squadra di casa, che per di più, come all’andata, ha perso dopo soli 6′ il contributo di Andrea Vitale, infortunatosi alla caviglia dopo uno scontro con il compagno di squadra Rezzano, sfondato da un avversario ed impossibilitato a fermare la sua caduta. Forte contusione e gara finita dopo 5 punti e l’unico, assieme a Cozzoli, d essere riuscito a mettere una tripla per Matera. Sfortuna a parte, la squadra di coach Benedetto tiene testa ai pimpanti ospiti sino ai primi minuti dell’ultimo quarto, sfruttando l’ottima condizione di Iannuzzi (20) e la sempre ottimale prestazione di Vico (18). Dall’altra parte prestazione super per Bellina, che realizza 23 punti in 29′ in campo (7 su 9 da tre), coadiuvato da un Ricci in grande spolvero (15 punti e 12 rimbalzi, sei per ogni parte del campo e 20 di valutazione). Anche Marino (11) e il giovanissimo Vencato (10) danno il proprio cntributo alla causa del roster di coach Zanchi, che prosegue la sua calvalcata verso i play-off, ora più che mai ad un passo.

Il racconto della gara. Apre Andrea Vitale che, dopo poco meno di un minuto si alza dall’arco e fa 3-0. Risponde Chiumenti da sotto, lo imita Iannuzzi e poi è Prandin a pareggiare. Ricci risponde nuovamente a Iannuzzi ed è 7-7, ma la tripla di Marino spezza per la prima volta gli equilibri. Sale in cattedra Bellina, e nonostante la Bawer prova a tenere con due canestri per parte di Vico e Iannuzzi, riesce a tenere i suoi sul 16-19. Poi sono tre tiri liberi su quattro realizzati da Matera a chiudere in parità il primo quarto.

Si rientra immediatamente in campo ed è ancora Bellina dai 6,75 a lanciare Casalpusterlengo, Vico con un gioco da tre impatta. Si prosegue punto a punto ma, dopo la tripla di Cozzoli del 25-26, c’è il primo breack importante degli ospiti, che si portano sino al +10 firmato dall’arco, tanto per cambiare dal micidiale Bellina. A questo punto Cantone prende per mano i suoi e con sei punti consecutivi, accompagnati dal canestro di Vico e dai liberi di Samoggia, riportano Matera sul 38-38. Sulla sirena, però arriva la tripla di Vencato che sposta gli equilibri (38-41 il punteggio al riposo lungo).

Il rientro in campo conferma una gara combattuta e sempre in equilibrio, ma questa volta spostato leggermente verso i biancazzurri materani. Nei primi tre minuti del terzo quarto, infatti, Matera rimette in parità la gara e prova a scappare con Vico, Iannuzzi e un gioco da tre di Samoggia (51-47). Il passare dei minuti, e un canestro dopo l’altro, il botta e risposta delle squadre conferma il piccolo vantaggio, comunque di due possessi, del roster di Benedetto (58-54), sino al canestro sulla sirena di Ricci, che chiude il tempo con un passivo più leggero per i suoi.

Un passivo che Venuto, al via dell’ultima frazione, annulla, ribaltando per l’ennesima volta il punteggio (58-59). Poi, per la Bawer è buio, nemmeno attenuato dal time out richiesto da coach Benedetto. Ricci e Vencato scavano il solco annichilendo i padroni di casa e portando l’Assigeco di coach Zanchi, per la seconda volta nella partita, sul +10 (60-70). Interruzione richiesta dall’allenatore della Bawer, ma non cambia niente. Iannuzzi realizza due liberi, ma due bombe di Bellina lanciano definitivamnte gli ospiti lombardi verso l’importantissimo successo. Con i liberi di Marino, Casalpusterlengo tocca il +16 a poco più di tre minuti dalla sirena finale. Matera prova a rientrare, ma il fallo, con tecnico a Vico a 1’20” dal termine della gara portano definivitamente i due punti in casa lombarda.

Senza dubbio ha vinto la dinamicità del roster di Zanchi, capace di giocare un numero ampio di seconde palle, prendere tanti rimbalzi in attacco e mettere sempre pressione ai materani, “colpevoli” da parte loro di aver trovato una giornata storta al tiro dalla lunga distanza e l’infortunio di Vitale che, intanto, mette in apprensione la Bawer in vista del ravvicinato turno infrasettimanale, che si giocherà ancora in casa, al PalaSassi, giovedì alle ore 18.

Bawer Matera – Assigeco Casalpusterlengo 68-81 (PARZIALI: 19-19, 38-41, 58-56)

Bawer Matera: Rezzano 2, Vico 18, Cantone 10, Iannuzzi 20, Vitale 5, Samoggia 8, Cozzoli 3, Grappasonni 2, Smorto n.e., Giuffrida n.e. All. Benedetto.

Assigeco Casalpusterlengo: Ricci 15, Marino 11, Prandin 5, Planezio 4, Chiumenti 6, Bellina 23, Fiorito 4, Venuto 3, Vencato 10, Janelidze n.e. All.  Zanchi.

Arbitri: Wasserman di Pordenone e Mancini di Caserta

Tiri liberi: Matera 18/23, Casalpusterlengo 15/18;  Tiri da due: Matera 22/35, Casalpusterlengo 15/28;  Tiri da tre: Matera 2/14, Casalpusterlengo 12/29. Usciti per 5 falli: Vico per il Matera e Vencato per Casalpusterlengo

Visita la fotogallery a cura di Roberto Linzalone – Galileo De Iudicibus