Urania ancora sugli scudi, la corsa di Piacenza si ferma all’ex PalaLido

Partita dai due volti. Tanti errori nei primi due quarti, grinta e precisione nella seconda parte della gara. I milanesi, alla terza vittoria consecutiva, riescono a piazzare la zampata vincente e a sconfiggere una delle squadre più in forma del campionato.

di Marco Giacomini

Partita dai due volti. Tanti errori nei primi due quarti, grinta e precisione nella seconda parte della gara. I milanesi, alla terza vittoria consecutiva, riescono a piazzare la zampata vincente e a sconfiggere una delle squadre più in forma del campionato.

Urania: Sabatini, Benevelli, Lynch, Raivio, Montano
UCC Assigeco Piacenza: Gasparin, Piccoli, Molinaro, Santiangeli, Hall

PRIMO QUARTO: E’ Lynch, con due canestri da sotto di fila, ad aprire le danze per Milano mentre Piacenza risponde con Hall e Molinaro per il 4 a 4. L’Assigeco sfrutta alcuni errori in attacco dei Wildcats ed è ancora Mike Hall che riesce a portare i suoi avanti di cinque a 4.58 dal termine. Azioni un po’ confuse da una parte e dall’altra, Montano in contropiede accorcia le distanze e lo schiacciata di potenza di Lynch riporta l’Urania sul risultato di 8 a 9. A 1.51 dal termine il punteggio rimane bloccato sul 12 a 10 per Piacenza. Ancora errori da fuori per le due squadre, nonostante una buona circolazione di palla. Succede finalmente qualcosa con la tripla di Piunti che riporta Milano in vantaggio ma, sul ribaltamento di fronte, Ogida risponde sempre da tre e riporta l’Assigeco avanti per 15 a 13, punteggio con il quale si chiude un brutto primo quarto di gioco.

SECONDO QUARTO: Il primo punto arriva dal libero di Ogide, per l’Urania, invece, Piunti lotta come un leone e serve un bell’assist a Lynch che realizza dai due metri. I Wildcats sono più reattivi in difesa, recuperano palla per due azioni consecutive e capitalizzano con Sabatini e Montano per il più tre, 19 a 16 a 8.31 dal termine. Hall non ci sta e riporta sotto i suoi con un bel tiro da fuori, Sabatini dà la carica con le sue solite penetrazioni che portano scompiglio nella difesa avversaria ma la partita stenta a decollare. Piacenza si muove bene ma non sfrutta le occasioni create, Montano in contropiede serve alla grande Lynch che non sbaglia e sigla il 22 a 18 per i padroni di casa. Ihedioha mette due tiri liberi mentre, dall’altra parte, Bianchi chiude in tap in su errore di Pagani. Mike Hall continua a colpire e tiene Piacenza a due soli punti di svantaggio, poi ci pensa Montano con una tripla a congelare il più cinque. Santiangeli non ci sta e ne piazza tre, Pagani invece non sfrutta i due liberi a disposizione. La palla poi non entra più e si rimane più di due minuti senza segnare. Ogide e Montano sbloccano la situazione e, a un minuto dal termine, il punteggio è di 29 pari. E’ ancora Ogide, ben servito dai compagni, a finalizzare un gioco da tre punti, Raivio dalla lunetta riduce lo svantaggio, poi, nell’ultima azione, Mike Hall dalla media distanza sentenzia il 34 a 31 di fine quarto per Piacenza

TERZO QUARTO: Il primo minuto della ripresa rimane senza canestri, poi Santiangeli riesce a segnare da sotto portando Piacenza sul 36 a 31. L’Urania fatica un po’ a trovare il canestro ma ci pensa comunque Montano, con una tripla, a tenere galla i suoi. Percentuali di tiro ancora basse per le due contendenti, Sabatini cerca di dare la scossa mentre Raivio, dopo una buona penetrazione, trova altri due punti per Milano. A 4.24 dal termine il punteggio è di 38 pari e ci pensano prima Raivio e poi Negri a regalare il vantaggio all’Urania con due importanti triple. Piacenza sbaglia ancora e i Wildcats ne approfittano con Sabatini, che segna il più facile dei canestri grazie ad un magistrale assist di Raivio. L’Assigeco soffre la difesa aggressiva di Milano e Raivio e Piunti sfruttano al meglio i due contropiedi successivi portando i Wildcats sul massimo vantaggio 50 a 40 a 1.20 dal termine. Piacenza tenta di accorciare ma Raivio non si ferma più e mantiene le distanze. Mike Hall è di un livello superiore e lo dimostra con un gran canestro in avvitamento, Sabatini gli risponde da sotto e il quarto termina con la bella tripla di Ogide per il 54 a 47 in favore dell’Urania.

QUARTO QUARTO: Piacenza riparte con Ihedioha che segna da sotto dopo un bel rimbalzo, l’Urania sbaglia con Sabatini e, sul ribaltamento di fronte, Hall si inventa una tripla di tabella che riporta i suoi a due soli punti dagli avversari. Lynch si fa trovare pronto sotto canestro e non sbaglia, Hall dalla lunetta ne mette solo uno, poi Piunti e ancora Lynch riescono a tenere l’Urania in vantaggio di sette punti a 6.46 dal termine. L’Assigeco macina gioco ma è imprecisa al tiro e regala diverse palle a Milano. I Wildcats giocano ai 24 secondi con una certa pazienza, aggrediscono sulle ripartenze e sfruttano il bomber Raivio che, con un gioco da tre punti, regala ai suoi il 63 a 53. Nonostante alcuni errori al tiro, la palla rimane sempre nella metà campo della difesa di Piacenza, Montano si guadagna due liberi ma li sbaglia entrambi. Ogide con un gancione centrale ne fa altri, poi in contropiede Piacenza è brava a trovare il canestro dall’angolo di Gasparin per il 63 a 57 Urania a 3.24 dal termine. Coach Villa chiama un time out per far riorganizzare i suoi, Piunti sbaglia da tre ma poi si rifà con un bel canestro da sotto più il tiro libero aggiuntivo che però non entra. Urania a più otto, Piccoli riduce le distanze ma Raivio non si ferma più e si porta a casa un gioco da tre punti che vuol dire 68 a 59 per Milano. Santiangeli subisce fallo e li segna entrambi, Montano sbaglia da tre e Ogide infila la tripla del 68 a 64 Urania a 1.24 dal termine. Lynch esce per falli e Ogide, dalla linea della carità, riporta Piacenza a sole due lunghezze di svantaggio con 45 secondi da giocare.

Piunti in lunetta ne fa due per il 70 a 66 Wildcats. Santiangeli riesce a infilarsi nella difesa avversaria e segnare da sotto, poi Sabatini subisce fallo ma sbaglia entrambi i liberi. A 10 secondi dal termine l’Assigeco non trova la tripla del sorpasso e, sul contropiede milanese, Montano subisce fallo e con due liberi segnati sancisce la meritata vittoria dell’Urania per 72 a 68.

RISULTATO FINALE: URANIA BASKET MILANO – UCC ASSIGECO PIACENZA  72 – 68

PARZIALI: ( 13-15 : 18-19: 23-13 : 18-21  )

URANIA BASKET MILANO: Piunti 11, Pagani 0, Negri 3, Benevelli 0, Lazzari ,Montano 14, Piatti, Giardini, Lynch 17, Raivio 19, Bianchi 2, Sabatini 6. All. Villa

UCC ASSIGECO PIACENZA: Montanari, Ogide 23, Molinaro 2, Rota 0, Gasparin 4, Piccoli 2, Ihedioha 4, Turini 0, Santiangeli 13, Hall 20. All. Ceccarelli

Fotogalley a cura di Marco Brioschi

Urania

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy