Verona brilla in attacco per 30′: Trapani battuta

La Tezenis conquista la seconda vittoria di fila dopo il successo su Bergamo e batte la 2B Control Trapani al termine di una gara condotta sin dall’inizio. Decisivo il primo tempo chiuso a quota 53.

di Jacopo Burati

Tezenis Verona-2B Control Trapani 88-74 (27-21; 53-40; 79-60)

Seconda vittoria consecutiva per la Tezenis Verona, che batte la 2B Control Trapani al termine di una gara condotta sin dall’inizio e grazie a un primo tempo offensivo di alto livello (53 punti nei primi due quarti). Rotazioni ridotte per entrambe le squadree tanto spazio per i giovani: assenti da parte di Verona Rosselli e Caroti, Trapani senza i lunghi Renzi e Nuowuocha.

Buona partenza dall’arco di entrambe le squadre. Greene da una parte e Corbett dell’altra scaldano la mano, ma Verona riesce a variare bene lo spartito spingendosi sul +6 (14-8) con un Jones in grande spolvero. Trapani prova a rispondere con la presenza di Spizzichini e Miller e rimane in partita nonostante le alte percentuali al tiro dei padroni di casa, che servono puntualmente Candussi in area per sfruttare i suoi centimetri: 24-15 per i gialloblu a 2’29” dalla fine del primo quarto. Trapani si scuote grazie al buon momento di Mollura e compila un contro 6-0 che costringe Diana al timeout. Verona segna da tre con Colussa e chiude a +6 (27-21) i primi 10′.

Sale in doppia cifra il vantaggio veronese a inizio secondo quarto, grazie ai canestri di Severini e Greene (35-24). Trapani ha problemi difensivi sparsi e non riesce a contenere gli avversari. La Tezenis spinge anche in transizione e sale a +13 (39-26) con i primi punti di Janelidze. Altra reazione però degli ospiti, bravi con Palermo ad alzare il ritmo e compilare un break di 5-0. Peraltro soffocato dalla continuità offensiva veronese che si affaccia al +16 (49-33). Appena però la tensione cala, Trapani c’è: Mollura colpisce e la squadra di Parenrte rintuzza leggermente fino al  53-40 gialloblu al termine di un primo tempo ad alto punteggio.

A inizio secondo tempo Palermo prova a prendere per mano la sua squadra, ma Verona – a parte qualche palla persa di troppo – attacca bene. Candussi e Severini colpiscono, Corbett e Miller tentano la strenua resistenza. Ma Jones in coast to coast fissa il nuovo +16 (63-47) e in generale appare in ripresa. Se poi Greene lo affianca,  Verona non può che andare in fuga (69-52). Quando l’energia trapanese comincia a latitare, la Tezenis vola a +21 (75-54) a 3′ dalla sirena del terzo periodo. I giovani di Trapani giocano con coraggio ma dopo 30′ il punteggio è 79-60 per Verona.

Un paio di giocate di Adeola provano a rendere interessante il quarto periodo. Trapani risale a -15 (67-82) costringendo Diana al timeout. Parente rinuncia agli americani e regala un minutaggio consistente ai giovani. In questo contesto, ottimo l’impatto di Tartamella, autore di un paio di giocate pregevoli. L’attacco di Verona intanto si inceppa: 3 punti nei primi 6′, con Trapani che si avvicina a -12 (70-82), prima che Colussa e Tomassini spezzino l’incantesimo. Gli ultimi minuti sono una passerella.

Tabellini:

Verona: Tomassini 4, Greene 16, Severini 19, Jones 17, Candussi 14, Janelidze 6, Colussa 10, Guglielmi 2, Beghini. All.: Diana.

Trapani: Palermo 10, Corbett 10, Spizzichini 6, Miller 9, Mollura 18, Erkmaa 2, Tartamella 6, Adeola 6. All.: Parente

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy