Bologna ospita Jesi, ma l’infermeria è piena

0

Nella 3° giornata del girone di ritorno del campionato di LegaDue Eurobet 2012/2013, la Biancoblù Basket Bologna torna tra le mura amiche del PalaDozza per ospitare la Fileni BPA Jesi, intenta a mantenere il suo periodo di forma dopo le vittorie su Verona e Scafati (Coppa Italia) in seguito all’avvento del vice Pecchia come capo allenatore della squadra.

 Ci sono però dei problemi fisici che in questo inizio di girone di ritorno stanno tartassando i giocatori di coach Salieri, come ad esempio Pecile che è ancora fermo e lo sarà fino al prossimo marzo con molte probabilità.
Ai box c’è anche Donato Cutolo che soffre di problemi al polso e non lo vedremo in campo per le prossime 3 partite, con lo staff medico che ha preso questa decisione, seppur pesante, d’accordo con lo staff tecnico, in modo da guarirlo al meglio e farlo tornare perfettamente in forma per il rush finale che sarà di vitale importanza per la squadra emiliana.
A far compagnia ai sopracitati si è aggiunto in settimana Patrizio Verri, giovane ex Reggio Emilia che si sta rivelando molto utile alla causa di Salieri: infatti il ragazzo ha patito una contrattura nell’allenamento di ieri e sarà sottoposto a visite per comprendere la gravità della situazione, anche se non si prospetta alcuno stop forzato e quindi sarà in campo nel match di domenica.
Discorso diverso per Ricky Harris, guardia USA titolare della formazione bolognese e match winner della gara di andata con una preghiera da centrocampo: il coloured è stato esaminato dallo staff tecnico e gli è stato dato il via libera per tornare a calcare il parquet dopo il problema che non gli ha consentito di partecipare all’All Star Game di categoria.
Recuperati Cournooh e Mosley che qualche settimana fa avevano accusato degli affaticamenti, ma nulla di particolarmente grave.

In casa Fileni BPA non ci sono preoccupazioni sotto il punto di vista fisico, visto che tutta la squadra è in salute e, soprattutto, sono tutti affamati di vittoria.
Fin dal primo giorno della nuova era Pecchia, il coach da Matelica ha inculcato nella squadra una gran voglia di rivalsa e tanta consapevolezza che il potenziale c’è, bisogna solo saperlo sfruttare al massimo.
Qualche aggiustamento tattico qua e là e via, pronti per tornare (o iniziare?) a vincere, provando a svoltare una stagione che sembrava ormai soltanto l’epilogo della grande tradizione jesina in LegaDue.

Entrambe le squadre hanno un quintetto molto prolifico, con Bologna che si serve principalmente dei suoi esterni per muovere il punteggio sul tabellone e Jesi che invece avendo un totem come capitan Maggioli che fa il bello ed il cattivo tempo dentro all’area pitturata, preferisce servire la sua coppia di lunghi formata appunto da Maggioli e dal verticale, verticalissimo Griffin, del quale i più appassionati hanno potuto ammirare le sue schiacciate allo Slam Dunk Contest di LegaDue durante l’All Star Game.
Nell’evento tenutosi a Vigevano una settimana fa è stato però premiato Michele Vitali come “miglior Under 24 dell’incontro”, che grazie alla sua mano molto educata ha mosso la retina più d’una volta dalla lunga distanza.

Interessante sarà il duello proprio tra Vitali e Jacopo Valentini, uno dei migliori difensori dell’intero campionato, e tra Mosley e Griffin, indubbiamente i due migliori saltatori della categoria, con il primo che per massa è superiore al rookie jesino, ma l’USA dall’università di Campbell può sfoggiare la sua maggiore agilità e velocità nell’1vs1.

Ora parola al campo! Appuntamento a domenica ore 18:15 al PalaDozza di Bologna.