Jesi, altro stop: Veroli sbanca il PalaTriccoli

0

Partita dai mille volti, quella svoltasi tra le mura del PalaTriccoli di Jesi tra Fileni BPA Jesi e Prima Veroli, che per la gioia dei pochi ma fedelissimi ultras presenti nel settore ospiti vede come vincitrice proprio la Prima di coach Nando Gentile. La gara inizia nel binario giusto per i padroni di casa, con un parziale di 8-2 nei primi 4 minuti, e l’ex di turno Elder (applaudito sonoramente da tutto il palas durante la presentazione delle squadre) sembra in una giornata storta; una mini fuga permette agli jesini di arrivare addirittura a 10 punto di vantaggio, ma le buone giocate dei verolani, condite dalle triple di Cortese e Rullo, fanno sì che il primo parziale di gioco termini 19-16 in favore dell’Aurora. Il secondo quarto inizia sotto il segno di McConnell, che con un paio delle sue scorribande riesce a distaccare ancora la formazione ciociara, che però non demorde e grazie ad Elder che finalmente si anima, piazza un pesantissimo 0-11 e riacciuffa la parità sul 27-27. Hoover spara a salve, giornata no per lui, ma ci pensa Brooks a togliere le castagne dal fuoco con una delle sue 3 triple della serata (immacolato 3/3 dalla lunga per lui stasera, accompagnato da un’ottima prestazione. Si va avanti punto a punto, canestro da una parte, canestro dall’altra, fino al termine del secondo quarto, con il risultato che è fissato sul 38-36 all’intervallo lungo. L’inizio di terzo quarto vede ancora i padroni di casa come protagonisti, e per i primi due minuti Veroli sembra ancora stare negli spogliatoi, ma poi Elder, Brkic e Lee riescono a far tornare la loro squadra sul -2, fino a quando il solito Brooks non spara un’altra bomba dai 6,75 ed un conseguente canestro da sotto ricacciandoli a 7 lunghezze di distanza: grazie ad una tripla di Rullo (ottima partita, dimostrazione di carattere e personalità), il terzo quarto finisce 54-50. L’ultimo quarto vede un rovesciamento della medaglia, dato che Veroli non spreca un possesso e riesce sempre a mettere in difficoltà i marchigiani che, con un Hoover dalle mani congelate, non riescono a giocare con la fluidità espressa nei quarti precedenti; prima Rullo, poi Elder, entrambi dalla lunga, si fanno strada verso il successo e Jesi non riesce più a costruire. Maggioli e Brooks provano a tenere in piedi la baracca ma sono poco aiutati dai loro compagni, complice un McConnell timido e Hoover e Migliori col mirino storto. Veroli porta a casa un preziosissimo successo esterno in volata, ed i 2 punti valgono tantissimo poichè conquistati in uno dei palazzetti più inviolabili del campionato. Da sottolineare, tra le fila jesine, le ottime prove di Brooks (22 pt, 5/7 da 2, 3/3 da 3, 3/4 ai liberi, 9 rimbalzi, 1 stoppata) e Maggioli (20 pt, 9/17, 2/2, 8 rimb, 3 stp, 3 ast); a fatica McConnell (11 pt, 4/5, 0/6, 3/4, 4 ast), Hoover (7 pt, 2/7, 1/4, 3 rimb) e Migliori (4 pt, 0/3, 0/3, 4/4, 6 rimb). Per Veroli concretissimo Rullo (14 pt, 0/1, 4/6, 2/4, 4 ast) migliore dei suoi, poi Brkic (16 pt, 7/13, 0/2, 7 rimb) e Giovacchini (12 pt, 3/3, 2/4, 7 rimb); bene anche l’ex applauditissimo Elder con 14 punti.