Colpo Agrigento, da Torino arriva Marco Evangelisti

Colpo Agrigento, da Torino arriva Marco Evangelisti

di Daniele Settembrino, @DaniSettembrino

Con una foto di benvenuto pubblicata sulla propria Facebook Fan Page, Agrigento conferma l’ingaggio di un altro italiano di spessore, dopo il rinnovo di Ale Piazza. Si tratta di Marco Evangelisti, la guardia/Ala classe 1984, alta 198 cm, ha coronato con Torino due anni ad altissimi livelli, grazie alla promozione in DNA Gold (13,3 punti + 2,5 rimbalzi, 49,2% dal campo, 44,3% da 3 e 89,6% dai liberi), onorata nell’ultima stagione cone le semifinali playoff perse contro Trento, ad un passo dal ripescaggio in Serie A (10,6 punti + 2,2 rimbalzi, 48% dal campo, 42,1% da 3, 92,5% dalla lunetta). Prima della PMS però Evangelisti ha vestito la maglia del Basket Recanati (accordo biennale rescisso), risultando il secondo miglior marcatore di tutta la DNA 2011/2012 con 17,50 punti a partita, conducendo i leopardiani, nonostante un’annata leggermente in calo e con qualche infortunio di troppo, alle Semifinali Play-Off perse contro Trieste, dopo aver escluso dalla corsa promozione l’Orlandina Basket di Giovanni Perdichizzi. Evangelisti (che in stagione collezionerà anche un ottimo 48% dal campo, 3,4 rimbalzi, 5,1 falli subiti e 2 assist, per un totale di valutazione pari a 17,2 in 30? – 6° assoluto) arrivava in terra giallo-blu dalla bella e sfortunata stagione di Trapani, portata per mano in Legadue ma poi persa per ragioni off-court. Infatti a nostro avviso questo elemento non compare nella lista del secondo campionato italiano solo per problemi di iscrizione, perchè ormai su questi lidi ha dimostrato ormai da tempo di essere un vero mattatore. Il montevarchino infatti è da tempo di essere un eccellente realizzatore, segnando con i granata ben 18,3 punti in 35? con il 48% dal campo, 3 rimbalzi (oltre 5 nei playoff) e 4,5 falli subiti. Evangelisti, che si è formato nella San Giovanni Valdorno (2001-2003), con un altro buon biennio di apprendistato a Rieti (2003-2005), inizia storicamente la sua ascesa nel 2005/06 con l’arrivo in corsa a Ribera, per poi spostarsi l’anno successivo prima a Palermo e poi a Osimo, mentre nel 2007/08 va a Siena per poi riscendere in Sicilia, a Barcellona dove rimane, fino all’estate del 2009. Quindi l’arrivo a Trapani per un’esperienza biennale, e che nel suo primo anno fa registrare cifre simili a quelle dell’annata promozione, anche se con impatto diverso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy