Cuore Napoli Basket, al via la nuova stagione 2017/2018

Cuore Napoli Basket, al via la nuova stagione 2017/2018

Raduno al Palabarbuto per i ragazzi di coach Ponticiello. La guardia USA Carter:” Bello far parte di questa grande famiglia”.

di Fabio Esposito

Ai nastri di partenza la nuova stagione in casa Napoli. In mattinata la squadra ha sostenuto le visite mediche di rito mentre, nel pomeriggio, una conferenza stampa di saluto e di presentazione della nuova stagione ha fatto da preludio al primo allenamento sostenuto dai giocatori, agli ordini di coach Ponticiello.

Il presidente Ruggiero ha dato il benvenuto a tutto lo staff, arricchitosi negli ultimi giorni della figura di Antimo Lubrano  gradito ritorno sotto il Vesuvio,  con l’entusiasmo che da sempre lo contraddistingue, sottolineando l’importanza delle partnership stipulate negli ultimi giorni con Vivi Basket, Flegrea Basket e Cercola che, con la capostipite Basket Vesuvio lavoreranno per lo sviluppo del settore giovanile a Napoli e in Campania.

“ Il 31 Agosto e il 1 Settembre ci sarà un reclutamento e questo sarà solo l’inizio di un percorso che mira all’eccellenza della pallacanestro campana e al radicamento del progetto sul territorio. Accogliere realtà locali ci permetterà di crescere sinergicamente e far crescere sempre più talenti della nostra terra” – ha dichiarato fieramente il presidente Ruggiero. “ .

Il coach Ponticiello ha posto l’attenzione sull’alto livello di competitività del campionato sottolineando quanto compagini come Roma, Siena, Treviso , Roseto  e  Fortitudo Bologna rendano il torneo insidioso e difficile.

“ Mentre nel girone Est ci sono squadre come la Fortitudo Bologna, obbligate a vincere – ha dichiarato il coach-  nel girone Ovest le squadre sono state costruite più sul principio dell’”allenabilità”, cercando di ricavare qualcosa in più rispetto ad aspettative e pronostici della vigilia. Possiamo essere paragonati in un certo senso a squadre come  Casale e Treviglio dello scorso anno sperando di replicare un percorso simile”.  

Per quanto riguarda la costruzione della squadra, il coach ha esaltato le caratteristiche di polivalenza di tanti giocatori del roster  con la possibilità di ruotare in modo equilibrato gli atleti senza particolari differenze tra primo e secondo quintetto.

Sul programma del pre- campionato “le nove amichevoli previste- ha dichiarato il coach-  saranno dei test funzionali a verificare il livello della condizione fisica con l’obiettivo di affinare gli schemi ed allenare anche la capacità psicologica di reagire ad eventuali sconfitte e battute d’arresto”. A tal proposito il coach ha ricordato quanto sia stata importante una prestazione orribile nello scorso precampionato contro Isernia, utile poi a ricompattare immediatamente il gruppo.

A margine dell’incontro con i media il nuovo acquisto, la guardia statunitense Kerry Carter, ha rilasciato alcune dichiarazioni. ” Sono un giocatore dinamico, in transizione che ama il gioco in velocità – ha esordito Carter.  So che la pallacanestro europea è profondamente diversa da quella di oltre oceano e so che qui il concetto di squadra è primario. Ho conosciuto Byron Allen top scorer due anni fa a Roseto che mi ha parlato della qualità e della difficoltà del campionato italiano ma spero di far bene e dimostrare di poter stare alla grande in questa bella famiglia azzurra”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy