Il Giudice Sportivo di A2 colpisce pesantemente Latina

Il Giudice Sportivo di A2 colpisce pesantemente Latina

Multe anche per Forlì e Agrigento, tre deplorazioni per Scafati.

di La Redazione

Serie A2

Seconda giornata di ritorno, gare del 28-29 dicembre 2019

 

Girone EST

UNIEURO FORLI’. Ammenda di Euro 450,00 per comportamenti atti a turbare il regolare svolgimento della gara (uso di fischietti).

 

Girone OVEST

BENACQUISTA LATINA. Ammenda di Euro 1.500,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri, per lancio di oggetti non contundenti (palline di carta) collettivo e frequente, colpendo e per lancio di sputi collettivo e frequente, colpendo.

 

FRANCO GRAMENZI (allenatore BENACQUISTA LATINA). Squalifica per 3 gare, perché nell’ultimo minuto di gara, entrava sul campo di gioco con fare offensivo, minaccioso e protestatario, cercando il contatto fisico col secondo arbitro, che non avveniva per il pronto intervento di due giocatori. A seguito di tale comportamento, veniva espulso. Successivamente tentava di venire a contatto con gli arbitri all’interno degli spogliatoi, cercando anche di forzare la porta dello spogliatoio arbitrale, colpendola con pugni.

 

GIUSEPPE DI MANNO (Primo assistente allenatore BENACQUISTA LATINA). Squalifica per 1 gara perché a fine gara inseguiva gli arbitri con un atteggiamento e frasi irriguardose e offensive.

 

BENACQUISTA LATINA. Ammonizione per guasto delle attrezzature obbligatorie (mancato funzionamento di alcuni led dello stop lamp e della stampante).

 

M RINNOVABILI AGRIGENTO. Ammenda di Euro 750,00 per guasto delle attrezzature obbligatorie, con recidiva (malfunzionamento del cronometro e dell’apparecchio dei 24″).

 

MARCO AMMANNATO (atleta GIVOVA SCAFATI). Deplorazione perché a fine gara pronunciava frasi irriguardose nei confronti degli arbitri.

 

SERGIO LUISE (Primo assistente allenatore GIVOVA SCAFATI). Deplorazione perché a fine gara pronunciava frasi irriguardose nei confronti degli arbitri.

 

ANTIMO LUBRANO (dir.accompagnatore GIVOVA SCAFATI). Deplorazione perché a fine gara pronunciava frasi irriguardose nei confronti degli arbitri.

 

 

 

Uff stampa FIP

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy