Inside A2 LNP CUP Final Eight – Latina e i suoi giovani, pronta ad affrontare la corazzata Treviso

Inside A2 LNP CUP Final Eight – Latina e i suoi giovani, pronta ad affrontare la corazzata Treviso

Tutto pronto a Latina per la Coppa Italia della Lega Nazionale Pallacanestro. La prima volta nelle Final Eight di Coppa Italia A2, inizierà venerdì alle 16:15 al PalaSavelli, con lo scontro diretto con la De’ Longhi Treviso. Le dichiarazioni di Coach Gramenzi alla vigilia della partenza e il resoconto della strada che ha portato Latina a staccare il biglietto per la Coppa Italia Old Wild West edizione 2019.

di Alessandra Ortenzi, @AlessAndrApple

La squadra pontina, nella seconda serie nazionale da 4 stagioni, non è proprio a digiuno di emozioni di questo tipo: nel 2014 conquistò la Coppa Italia di Serie B al termine di una finale strepitosa giocata contro la Legnano di Coach Ferrari che schierava in campo quello che sarebbe diventato il Capitano nerazzurro, Riccardo Tavernelli. Mentre completiamo questo articolo i ragazzi di coach Gramenzi sono in procinto di disputare il posticipo contro la Fortitudo Agrigento di Franco Ciani.

 

IL MOMENTO

 

Latina è una squadra che ha affrontato questo campionato con grande determinazione. Poi, dopo la prima di ritorno, c’è stato un calo mentale, probabilmente dovuto anche al calendario che ha visto il mese di gennaio denso di impegni ravvicinati: per due volte in 8 giorni sono state disputate 3 partite e l’impegno mentale e fisico non rientra proprio nelle abitudini di questa squadra.

“Questo è un prezzo che abbiamo pagato, un minimo, in questa seconda parte del campionato” commenta coach Gramenzi “però adesso stiamo per entrare nell’ultima fase, durante la quale ci andremo a giocare sia l’ingresso che l’eventuale posizione importante nei play-off”

 

LA CHIAVE

 

I giovani e l’armonia. I nerazzurri iniziano il campionato con un roster giovane, con tanti under coinvolti nelle dinamiche di squadra. L’attitudine al lavoro e l’equilibrio positivo del gruppo sono la vera chiave di questa squadra e come conferma il Capo Allenatore “le vittorie sono frutto anche di questa loro disponibilità interpersonale”.

 

IL PUNTO DI FORZA

 

Ho chiesto all’allenatore di mettere in evidenza un punto di forza della squadra, personificato in uno degli atleti della Latina Basket, ma lui ha ribadito che il vero punto di forza è il gruppo, il loro stare insieme, la loro grande armonia. Ci sono state partite durante le quali sono state messe in evidenza doti dell’uno o dell’altro ma, non dimentichiamoci mai, che la pallacanestro è uno sport fatto non solo di atleti che emergono e che danno spettacolo a canestro, ma anche di assist man, di registi, di giocatori che difendono e che permettono poi ai compagni di finalizzare un gioco. Latina sembra essere così in equilibrio di integrare perfettamente tutte le figure in un gioco armonico e costante, fatto di fiducia e generosità.

 

LA SORPRESA

 

Allodi e Cassese sono le vere sorprese di questa stagione. Un campionato in crescita per loro senza dimenticare che Giovanni Allodi si trova al primo posto come miglior realizzatore da due punti del girone con una media del 66,7%. Il centro classe 1994, con una presenza “di velluto” in campo, è il risolutore di tante occasioni e seconde occasioni sotto la retina. Alessandro Cassese, play/guardia classe 1997, è sicuramente un giovane che ha goduto della piena fiducia dello staff nerazzurro, e che ha ripagato le aspettative con una crescita costante sia mentale che tecnica.

 

COACH GRAMENZI sul prossimo impegno della Coppa Italia LNP

 

“Secondo me ci sono tre squadre di altissimo livello in questo momento. Treviso con l’innesto di Logan e Severini, La Fortitudo e Montegranaro, vista anche la vittoria a Bologna di ieri sera: mi sembrano tre squadre di un livello superiore. Con tutto il rispetto che ho per tutti, viste queste tre formazioni, a mio avviso, non ce n’è per nessuno. Treviso, in questo momento, è una squadra che potrebbe giocare in A1, così come la Fortitudo. Il primo impegno al quale Latina è chiamata a far fronte, è difficilissimo. Poi tutto può accadere ma bisogna essere obiettivi e realisti: Treviso è una squadra di spessore. Per come la vedo io sarà già bello essere lì al PalaSavelli, venerdì pomeriggio.”

 

Franco Gramenzi e le presenze in Coppa Italia LNP

 

2002 alla guida di Teramo sconfitta in finale da Ozzano
2007 alla guida di Veroli sconfitta in semifinale da Casalpusterlengo
2005 alla guida di Scafati sconfitta in finale da Capo d’Orlando
2015 alla guida di Ferentino sconfitta in finale dalla Tezenis Verona

 

ROSTER Latina Basket per la Coppa Italia LNP

 

4 – Andrew Lawrence – PLAY – 185
5 – Michael Carlson – ALA – 206
8 – Riccardo Tavernelli – PLAY – 188
9 – Alessandro Cassese – PLAY/GUARDIA – 186
10 – Agustin Fabi – ALA – 200
11 – Patrick Baldassarre – ALA – 201
18 – Giovanni Allodi – CENTRO – 206
32 – Valerio Cucci – ALA GRANDE – 202
53 – Matteo Cavallo – ALA PICCOLA – 193

Tarik Hajrovic – ALA GRANDE
Matija Jovovic – GUARDIA/ALA
Matteo Ambrosin – ALA PICCOLA

 

STAFF

 

Capo Allenatore – Franco Gramenzi
Assistente Allenatore – Giuseppe Di Manno
Preparatore Fisico – Dorde Kozul

 

 

TOP SCORER – Agustin Fabi – 17,9 (22)

BEST TWO POINTER – Giovanni Allodi – 66,7 (22)

BEST THREE POINTER – Agustin Fabi – 44,5 (22)

BEST REBOUNDER – Patrick Baldassarre – 6,5 (20)

BEST ASSIST MAN – Riccardo Tavernelli – 4,7 (22)

 

 

Tutto il programma della Coppa Italia LNP

 

(Foto di Fabrizio Di Falco)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy