Agrigento torna a casa e stende facilmente una spenta Legnano

Agrigento torna a casa e stende facilmente una spenta Legnano

Grande prova dei ragazzi di coach Ciani che fanno valere il fattore campo, battono Legnano e salgono a quota sei punti in classifica.

di Salvo Trifirò

Quarta giornata del campionato di serie A2, turno infrasettimanale che vede la Fortitudo Agrigento, reduce dalla sconfitta contro la Leonis Roma, ospitare Legnano. La partita si rivela fin da subito molto indirizzata con Agrigento che domina in lungo ed in largo portando a casa due punti molto pesanti, alla fine il punteggio è di 81-63.

Quintetti:

Agrigento: Bell, Ambrosin, Evangelisti, Cannon, Zilli

Legnano: Raffa, London, Bozzetto, Bortolani, Serpilli

Primo Tempo:

La gara inizia subito con Legnano che parte fortissima, parziale di 7-0, con protagonista London autore di 5 punti. Dopo 3 minuti di gioco tocca ad Agrigento svegliarsi grazie al duo Cannon-Ambrosin che portano a -1 i padroni di casa, in mezzo la tripla di capitan Evangelisti. E’ London però il protagonista di quest’inizio, Legnano rimane sopra fino all’ingresso nel match di Sousa che con la tripla del 14-12 porta i suoi per la prima volta avanti nella partita. Tre liberi di Evangelisti allungano il vantaggio Agrigentino. Da qui in poi, vige l’equilibrio. Nel secondo quarto, che inizia col punteggio di 22-20, spazio alle seconde linee. Si fa sentire tantissimo l’ingresso in campo del solito Simone Pepe. Fontana e Guerriglia rispondono al momentaneo pareggio di Corti ed inizia l’allungo di Agrigento. La squadra di Ciani lavora bene in attacco ed in difesa, sotto canestro non c’è scampo ed alla fine del secondo quarto i siciliani sono addirittura avanti di 12 lunghezze, 46-34.

Secondo tempo:

La musica non sembra essere cambiata, Agrigento domina il gioco e Legnano cerca in tutti i modi di impedirlo. La squadra di Ciani sembra molto più con la testa sulla partita e proprio quando Legnano prova a ricucire lo svantaggio, ecco Simone Pepe ancora dalla panchina accendere il pubblico a suon di triple e assist ai compagni, bellissimo quello per la tripla di Fontana che porta Agrigento sul +15. Legnano sparisce dal campo dopo il time-out, Agrigento va verso la vittoria in maniera tranquilla, c’è tempo anche per punti importanti di Guerriglia che finalmente, dopo un inizio difficile riesce a convincere. l’MvP è sicuramente Simone Pepe, praticamente perfetto sui due lati del campo. A legnano non è bastato un London devastante da quasi 26 punti e 9 rimbalzi. Per Agrigento arriva una vittoria che la proietta sicuramente tra le squadre migliori di questo inizio di stagione, per Legnano invece, la risalita, la rivoluzione forse deve ancora cominciare. 81-66 il punteggio finale, Pepe miglior realizzatore per Agrigento con 15 punti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy