Ancora un finale thrilling al PalaEstra. Latina stende Siena nel finale con le triple di Carlson

Ancora un finale thrilling al PalaEstra. Latina stende Siena nel finale con le triple di Carlson

La precisione nel finale dell’americano e la freddezza di Fabi dalla lunetta consegnano la vittoria alla Benacquista su una Mens Sana combattiva pur senza Marino

di Andrea Radi

La Benacquista Latina espugna il PalaEstra di Siena al termine di una partita emozionante e senza un padrone fino agli ultimi secondi. Sanguinetti e Poletti guidano i biancoverdi, ma non bastano per fermare Baldassarre e compagni.

ON SHARING MENS SANA SIENA – BENACQUISTA ASSICURAZIONI LATINA 79-82 (20-24; 37-41; 56-56)

SIENA: Poletti 17, Pacher 17, Monnecchi ne, Morais 6, Lupusor 5, Radonjic, Ranuzzi 4, Del Debbio ne, Cepic ne, Prandin 9, Ceccarelli ne, Sanguinetti 21. All. Moretti

LATINA: Lawrence 13, Carlson 24, Tavernelli 4, Cassese, Fabi 18, Baldassarre 18, Allodi ne, Jovovic ne, Cavallo ne, Di Prospero ne, Di Bonaventura 3. All. Gramenzi

Mens Sana che si presenta alla palla a due con Sanguinetti, Morais, Ranuzzi, Pacher e Poletti. Assente Tommaso Marino, fuori per l’infortunio subito a Casale Monferrato. Latina risponde con Lawrence, Carlson, Cassese, Fabi e Baldassarre.

LA PARTITA – Tante imprecisioni in avvio da ambo le parti, con la Benacquista che trova il primo vantaggio della partita grazie al gioco dei propri lunghi, con Baldassarre che punisce ogni miss match che la difesa gli concede. Dall’altra parte però Morais tiene in piedi i biancoverdi grazie alle sue penetrazioni. Di Bonaventura appena entrato segna la tripla del primo allungo degli ospiti, 8-12. L’attacco della Benacquista sembra girare alla perfezione, e Carlson da centro area regala ai suoi il +8, prima che due triple consecutive di Sanguinetti ed un appoggio reverse di Lupusor riportino il punteggio in parità sul 18-18, aprendo un parziale per i padroni di casa che costringe coach Gramenzi al timeout. Sul finire del quarto Latina è brava a sfruttare la transizione che la difesa biancoverde concede troppo facilmente, e chiude la prima frazione in vantaggio 20-24.

Mani fredde in avvio di secondo quarto così come era stato per il primo. Una tripla di Fabi ed una penetrazione del solito Baldassarre danno il +9 a Latina. Siena regge in difesa ma nella metà campo offensiva non riesce a concretizzare, ma i rimbalzi offensivi le permettono di non subire troppo dall’attacco della Benacquista. Il primo canestro mensanino arriva dopo 4 minuti, è Prandin a sbloccare i suoi dalla lunetta con un 2/2 che porta il punteggio sul 22-29. Sanguinetti segna la terza tripla della propria partita (che è anche la terza dell’intera squadra) ma, a 4 minuti dall’intervallo, questa resta l’unico canestro dal campo della On Sharing nel secondo periodo. Baldassarre continua ad essere un rebus per la Mens Sana, che riesce a rimanere aggrappata alla partita grazie soprattutto ai rimbalzi offensivi (ben 13 quelli conquistati nei primi 20 minuti dai ragazzi di coach Moretti). Poletti si sblocca dai 6.75 e riporta i suoi a -5 (33-38). Prandin segna in contropiede il 37-40 a 20 secondi dalla fine del quarto, ma nell’ultimo possesso Baldassare trasforma uno dei due tiri liberi guadagnati, fissando il punteggio a metà partita sul 37-41.

Una penetrazione di Morais apre i giochi nel terzo quarto. Coach Moretti però toglie l’angolano dopo pochi minuti, perchè già gravato di 3 falli. Non si ferma però Siena, che con la tripla di Prandin torna a -1. La Benacquista non si scoraggia e con Carlson prima e Lawrence poi segna due triple, di cui la seconda col fallo, che ricacciano la Mens Sana a -8 in appena due possessi (44-52), spezzando di fatto le gambe al tentativo di rimonta biancoverde. Ranuzzi da centro area e Pacher dalla lunetta accorciano le distanze, ma è la tripla centrale di Poletti a ridare nuovamente il -1 (50-51) ai padroni di casa e costringere Latina al timeout. Il punteggio si congela, ed a sbloccarlo è Pacher che dalla lunetta prima e con un appoggio da sotto poi firma il sorpasso mensanino fino al +3 (54-51). Baldassarre segna anche da tre punti, ma è ancora Pacher che a segnare il +1 Mens Sana. Lawrence non va oltre l’1/2 dalla lunetta ed la terza frazione termina sul 56-56.

Il quarto periodo inizia con una super stoppata di Morais su Lawrence, che nell’azione successiva guadagna però i tiri liberi del +2 Latina. Siena stringe le maglie in difesa, grazie soprattutto all’apporto di Prandin, ma nulla può sul pick&pop di Baldassarre che regala alla Benacquista il +3. Sanguinetti si prende la squadra sulle spalle e segna prima in penetrazione e poi da 9 metri la tripla del +2 (63-61). La partita si accende, rimanendo in perfetto equilibrio a 5 minuti dalla fine. Lawrence segna da centro area, ma Pacher risponde ai canestri degli ospiti da oltre i 6.75 per ben due volte, regalando a Siena il +1 ad 1 minuto e mezzo dalla fine. Carlson dall’angolo segna la tripla del +2 ospite, ed in difesa Baldassare stoppa Morais in penetrazione a 40 secondi dalla fine. Latina vola in attacco e Carlson segna ancora dall’arco portando la Benacquista sul +5 (71-76) a 27 secondi dalla fine. Poletti segna col fallo in uscita dal timeout e completa il gioco da tre punti per il -2. Siena ricorre al fallo sistematico e Fabi li punisce con un 2/2. Stesso risultato per Sanguinetti dal lato opposto, e punteggio che dice ancora +2 Latina a 12 secondi dal termine. Ancora un fallo su Fabi, che non trema e segna entrambi i liberi, con 10 secondi rimasti sembra finita per la Mens Sana ma Sanguinetti segna una incredibile tripla per il -1. Ancora 2/2 dalla linea del tiro libero per Fabi, freddissimo nel finale. Il tiro sulla sirena da metà campo di Prandin non va e Latina espugna il PalaEstra per 79-82.

MVP di Basketinside: Patrick Baldassarre

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy