Ancora un K.O. per Biella in casa. Fatale l’ultimo quarto

Ancora un K.O. per Biella in casa. Fatale l’ultimo quarto

Biella gioca meglio questa sera, tiene un ritmo alto e indiavolato per 30 minuti, ma nell’ultimo quarto un po’ per distrazione, un po’ per paura commette ancora peccati veniali che ne determinano la sconfitta per 73 a 79. Roma aspetta nel finale e con l’accorta regia di Moore fa sua l’intera posta

di Giuseppe Rasolo

Niente da fare in otto giorni Biella perde due volte al Forum e quasi tutte e due nell’identico modo, partenza bruciante, vantaggio consolidato e poi brusca frenata nel finale, ma stasera più che il fisico, era la paura nel tiro alla fine, il vero nemico per l’Edilnol Biella. La panchina corta rispetto a Roma si fa sentire, ma non deve essere una scusante e non bisogna perdere la fiducia (come ammicca lo stesso Marco Atripaldi in tribuna stampa)

Biella dopo la scoppola rimediata contro Agrigento torna sul parquet amico contro la potentissima Virtus Roma coach Bucchi schiera Sims, Santiangeli, Moore, Sandri, Alibegovic Carrea risponde con Harrell, Vildera, Saccaggi, Wheatle e Sims e proprio l’americano mette una tripla che infonde fiducia alla squadra di casa che grazie a una buonissima difesa mette già un vantaggio di otto punti dopo soli due minuti. Alibegovic dalla linea della carità apre le marcature per Roma e poi diventa Sandri contro Biella, due triple del giocatore della Virtus a cui risponde Wheatle accendono il match. Biella mantiene l’intensità e va al primo riposo avanti di cinque punti sul 26 a 21, con un

Che sia particolarmente ispirato questa sera, sarà per colpa del derby con il fratello, Lorenzo Saccaggi apre il secondo quarto con una tripla, anche Torgano si iscrive al club della tripla, mentre l’impatto di Chessa non è dei migliori e infila tre falli consecutivi. Il vantaggio di Biella si dilata sui dodici ponti. Bucchi chiama time out, al rientro mini parziale di Alibegovic, ma Harrell e Sims tengono Biella avanti di otto punti. La prova della verità nel terzo quarto dice che Biella è maturata rispetto a domenica scorsa l’intensità difensiva e la capacità offensiva non mancano, anche al 30’ il tabellone recita un vantaggio di dieci punti per la squadra di casa.

Gli ultimi dieci minuti sono invece un calvario, Roma cresce e Bucchi schiera i suoi a zona, Biella va in confusione e mette a referto solo un punto con Pollone in cinque minuti. Baldasso, Chessa e Moore invece giocano bene pressano in difesa e vanno in velocità, il vantaggio si assottiglia e la Virtus mette la freccia. Qui inizia un gioco di nervi in cui Biella perde lucidità, anche dai liberi, e poi Moore si carica la squadra sulle spalle e di fatto la vince da solo (27 a 10 per Roma è l’impietoso score dell’ultimo periodo). Per Biella c’è ancora da lavorare soprattutto di personalità ma c’è tempo.

Tabellino

Edinol Biella vs Virtus Roma 73 – 79 (26 – 21; 49 – 41; 63 – 52)

Edilnol Biella: Torgano 3, Harrell 19 , Vildera 4, Nwokoye 0, Chiarastella 3, Saccaggi 15 , Sims 17 , Pollone 1, Bertetti, Wheatle 11. All. Carrea

Virtus Roma: Alibegovic 12, Lucarelli, Chessa 5, Moore 18, Sandri 10, Baldasso 6, Saccaggi 2, Landi 7, Sims 14, Santiangeli 5. All. Bucchi

Tiri Liberi Biella 18/25, Roma 17/23 Assist Biella 13 Roma 11, Rimbalzi Biella 33 Roma 36

Fotogallery a cura di Matteo Cerreia Vioglio

Moore

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy