Biella blocca Treviglio e la sua striscia di vittorie

Biella blocca Treviglio e la sua striscia di vittorie

Sconfitta dolorosa per la Remer Treviglio che esce sconfitta dal duro match casalinga contro la Edilnol Biella con il punteggio finale di 80-81.

di Adriano Zucchetti

Sconfitta dolorosa per la Remer Treviglio che interrompe la striscia di quattro vittorie consecutive e di successi casalinghi che durava da Ottobre uscendo sconfitta dal duro match contro la Edilnol Biella con il punteggio finale di 80-81. Una partita pazza che ha visto la BluBasket condurre autorevolmente per i primi due quarti di gioco, da parte sua Biella ha avuto il merito di tenere duro nei momenti di difficoltà per poi rientrare autorevolmente in lotta per la vittoria nell’ultimo e decisivo quarto trascinata dal trio Sims-Saccaggi-Harrell che hanno prima conquistato il primo vantaggio del match e poi sono riusciti a mantenere un vantaggio seppur minimo davanti alle rabbiose fiammate dei trevigliesi; da parte loro Pecchia e compagni, al di là di alcune decisioni arbitrali a sfavore di difficile comprensione, hanno avuto poca lucidità nel momento decisivo del match perdendo una partita che, se vinta, avrebbe rafforzato una volta di più la buona posizione in classifica dei bianco-blu.

Treviglio inizia il match con il quintetto standard formato da Caroti in regia, Roberts e Pecchia sugli esterni, Nikolic e Borra sotto canestro; dall’altra parte coach Carrea schiera per la palla a due Saccaggi in regia, Stefanelli e Wheatle sugli esterni, Sims e Vildera sotto canestro.

Rompe il ghiaccio Pecchia in penetrazione, risponde subito Sims da sotto per i piemontesi ma l’inizio è tutto dei bianco-blu che scappano subito nel punteggio con le triple di Nikolic e Roberts, Biella sbaglia diverse conclusioni e i padroni di casa ne approfittano per conquistare il +8 (10-2) con il gancio di Borra che costringe coach Carrea al primo time out del match. Nikolic in contropiede firma il +10 Remer, canestro che provoca una prima reazione degli ospiti con i 5 punti di Stefanelli e la penetrazione vincente di Saccaggi che riporta a un possesso pieno la distanza tra le due formazioni (12-9), spingendo ora Vertemati al minuto di sospensione. La mossa non interrompe il buon momento dei piemontesi che conquistano il pareggio a quota 12 con la tripla di Harrell, finalmente il solito Nikolic interrompe il parziale di 10-0 degli ospiti con un gioco da 3 punti che da il via al contro-parziale dei bianco-blu con la tripla di Borra che rimette 6 punti tra le due contendenti (18-12). Ultimo minuto che sorride a Biella con la penetrazione vincente di Saccaggi e un’altra bomba di Harrell, per Treviglio i soli 2 punti di Pecchia per il 20-17 dopo 10′ di gioco.

Il secondo quarto si apre in maniera positiva per la Remer che va a segno con la tripla di Palumbo e il canestro dall’area di Borra, i piemontesi da parte loro tornano a litigare con il ferro bianco-blu e i padroni di casa ne approfittano per scappare con un’altra bomba del giovane play italiano per il +11 BluBasket (28-17). Saccaggi prova a fermare l’emorragia mettendosi in proprio e firmando 4 punti, Treviglio però è un rullo compressore in questa fase di gioco e trova un appoggio a canestro con D’Almeida e 5 punti dal nuovo entrato Taflaj che vola in contropiede e fissa il +14 bianco-blu (35-21) a metà quarto, provocando il nuovo time out da parte di coach Carrea. Biella reagisce affidandosi ai propri lunghi, sfruttando la loro maggior forza fisica rispetto al duo D’Almeida-Tiberti, e piazza un parziale di 6-0 firmato Vildera e Sims, Treviglio si vede rifiutare dal ferro un paio di occasioni e il parziale ospite arriva a 8-0 con la penetrazione vincente di Saccaggi (35-29) che porta coach Vertemati a chiamare time out. Sims firma il -4 (35-31, parziale di 10-0) con un appoggio al tabellone, finalmente la Remer riemerge dal suo momento sottotono con la penetrazione di Roberts (il quale poi si fa fischiare un fallo antisportivo per una battibecco con l’arbitro) e il canestro da sotto di Nikolic che rimette due possessi tra le due formazioni (39-32). Ultimo minuto del quarto che vede una Biella spingere alla ricerca del pareggio con la tripla di Wheatle e i 4 punti di Harrell, da parte sua Treviglio rimbalza contro l’arcigna difesa rossoblu (e qualche svista arbitrale) e trova solo un 2/2 dalla lunetta con Caroti che manda le due squadre negli spogliatoi sul 41-39.

Sims piazza il pareggio a quota 41 in apertura di terzo quarto, Borra risponde dall’area ma la tripla di Saccaggi scompagina le carte in tavola firmando il primo vantaggio piemontese (43-44). Arriva la reazione trevigliese con 5 puntin di Roberts, Biella risponde con il piazzato di Sims e l’1/2 ai liberi di Harrell in una fase di gioco in cui il vantaggio rimbalza da una squadra all’altra a ogni azione. Fase centrale del quarto che vede la Remer avanti grazie alla tripla di Caroti e ai liberi di Borra, e Nikolic dall’altra parte la Edilnol continua a mantenersi a contatto trascinata dai punti del duo Sims-Harrell che si dimostrano dei veri rompicapi per la difesa trevigliese che fatica a limitare il loro raggio d’azione. Dopo una serie di capovolgimenti di fronte dove si registrano errori al tiro e nervosismo da entrambe le parti, si arriva all’ultimo minuto che vede i 4 punti di Pecchia per Treviglio e la tripla di Sims per Biella a fissare il punteggio di 58-56 dopo 30′ di gioco.

Si ritorna sul parquet con i piazzati dalla media distanza di Stefanelli e Roberts, Biella continua a rivelarsi una spina nel fianco per i bianco-blu rimanendo a contatto grazie al 2/2 ai liberi di Saccaggi e al canestro dall’area di Vildera, dall’altra parte però Treviglio riesce a rispondere colpo su colpo ai piemontesi e trova anche un piccolo allungo sfruttando un paio di errori al tiro degli avversari e andando a segno con il gioco da tre punti di Caroti, la tripla dall’angolo di D’Almeida e il contropiede finalizzato da Palumbo per il +6 Remer (68-62), spingendo coach Carrea al time out. Botta e risposta dalla lunga distanza tra Saccaggi e Caroti, l’Edilnol torna a -2 (71-69) grazie ai canestri dall’area di Vildera e Stefanelli, la manovra offensiva bianco-blu torna a farsi macchinosa a causa della buona difesa piemontese che costruisce così il suo nuovo vantaggio grazie alla tripla di Stefanelli a metà quarto (71-72), costringendo un infuriato Vertemati al time out. Si torna in campo ma il pullman piazzato da Biella davanti al proprio canestro non accenna a spostarsi di un millimetro respingendo qualsiasi conclusione trevigliese e gli ospiti continuano il loro trend positivo allungando fino al +6 (71-77) grazie alla bomba di Harrell e al piazzato di Sims che spingono Vertemati a un nuovo minuto di sospensione con 3’40” da giocare. Arriva la reazione prorompente della Remer con la tripla frontale di Roberts e il canestro da sotto di Pecchia che la riportano a -1 (76-77), ora è Biella a essere in difficoltà di fronte alla garra difensiva dei trevigliesi che bloccano ogni velleità piemontese e confezionano il contro-parziale di 7-0 con altri 2 punti di Pecchia ribaltando il punteggio e tornando in vantaggio (78-77), costringendo ora coach Carrea a chiamare time out con 2’17” sul cronometro. La risposta della Edilnol è nelle mani dell’esperto Saccaggi che segna in penetrazione e batte un colpo per gli ospiti, replica con la stessa moneta Roberts per Treviglio per l’80-79 che apre l’ultimo e decisivo minuto: due errori consecutivi al tiro per i piemontesi che però recuperano palla in difesa e lanciano in contropiede Stefanelli che segna (80-81, canestro molto dubbio vista l’apparente stoppata buona di D’Almeida che viene vanificata dalla decisione arbitrale), nell’azione successiva pasticcio dei bianco-blu che sbagliano due volte l’appoggio a canestro e poi perdono palla con Roberts che si lascia scappare la sfera a bordo campo con 2” sul cronometro, sulla rimessa successiva errore sanguinoso di Saccaggi che sulla pressione di Pecchia devia il pallone sul lato tra le proteste della panchina piemontese che nega il tocco del play rossoblu, con 6 decimi da giocare e dopo un time out chiamato da Vertemati Caroti mette nelle mani di Nikolic il tiro della vittoria che però rimbalza sul ferro tra il tripudio dei tifosi biellesi.

Per Biella decisive ai fini del risultato finale le prestazioni di Saccaggi (regia dello sprint piemontese nell’ultimo quarto, chiude da top scorer con 18 punti e 6 assist), Harrell (17 punti), Sims (17 punti e 6 rimbalzi) e Stefanelli (16 punti e 5 rimbalzi).

Dall’altra parte non bastano le buone prove di Roberts (17 punti, 3 rimbalzi e 5 assist), Pecchia (14 punti, 7 rimbalzi e 4 assist), Borra (11 punti e 7 rimbalzi) e Caroti (11 punti, 2 rimbalzi e 2/3 dalla lunga distanza).

Remer Treviglio 80–81 Edilnol Biella (parziali: 20-17, 41-39, 58-56)

Remer Treviglio: Pecchia 14, Nikolic 9, Taflaj 5, Caroti 11, Palumbo 8, D’Almeida 5, Abati Touré n.e., Tiberti, Roberts 17, Siciliano n.e., Belotti n.e., Borra 11. All. Vertemati

Edilnol Biella: Harrell 17, Savio n.e., Vildera 8, Nwokoye, Saccaggi 18, Sims 17, Pollone, Massone n.e., Wheatle 5, Stefanelli 16. All. Carrea

StatisticheTreviglio: 21/39 da 2, 9/24 da 3, 30/63 totale, 11/12 ai liberi; Biella: 24/46 da 2, 9/20 da 3, 33/66 totale, 6/11 ai liberi.

Arbitri dell’incontro: Calogero Cappello di Porto Empedocle (AG), Gabriele Gagno di Spresiano (TV), Stefano Del Greco di Verona (VN)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy