Capo d’Orlando batte in volata una combattiva Torino

Capo d’Orlando batte in volata una combattiva Torino

Capo d’Orlando conduce per quasi tutto l’incontro e la rimonta di Torino si infrange con la tripla sbagliata a pochi secondi dal termine

di Andrea Conte

Al Pala Gianni Asti di Torino Capo d’Orlando conduce per buona parte del match e tiene botta ad una rimonta intrapresa dalla Reale Mutua soprattutto nell’ultimo minuto di gioco. Benissimo la prestazione di Laganà, vero leader, mentre dall’altra parte ottimo l’apporto del trio Pinkins-Marks-Diop.

Torino – Capo d’Orlando 81-85 (19-23, 34-47, 62-63)

Primo tempo:  Dopo quasi due minuti di gioco Pinkins con un tiro in sospensione segna il primo canestro dell’incontro che diventa subito molto combattuto con i padroni di casa che rispondono colpo su colpo alle conclusioni ospiti. Laganà è un vero problema per la difesa piemontese che non riesce a contenere le penetrazioni avversarie ed infatti la prima sirena suona sul +4 per Capo d’Orlando. Nel secondo periodo, soprattutto con meno apporto dagli americani, sono i punti di Diop sotto canestro e la pressione a far rimanere incollata Torino che continua a subire le iniziative offensive ospiti in transizione. Il buon momento di Lucarelli allunga il divario e il tempino si chiude sul 47 a 34 in favore di Capo d’Orlando.

Secondo tempo:  Nella ripresa i ritmi di gioco si fanno decisamente più alti soprattutto per la Reale Mutua costretta ad inseguire. Molti fischi dubbi fanno infiammare il pubblico del Pala Gianni Asti ma Capo d’Orlando è cinica e continua a giocare nel migliore dei modi la sua partita sfruttando le disattenzioni difensive e la pochezza offensiva degli avversari. Diop è difficile da fermare come anche i tiri in sospensione di Marks e Torino si avvicina nel punteggio. L’Orlandina, che utilizza una difesa 3-2, è in netta difficoltà e Diop allo scadere segna il 62 a 63. L’ultima fase d’incontro è combattuta, con molti errori ed imprecisioni, e ciò avvantaggia i ragazzi di coach Cavina che con rubate e contropiedi firmano un mini parziale. Nell’ultimo minuto Querci sigla il +2 con una bomba, Diop sbaglia un libero, Laganà fa 2 su 2 dalla lunetta, Traini sbaglia la tripla del potenziale pareggio che infrange le speranze dei piemontesi.

Mvp Basketinside: Laganà

Torino: Alibegovic 5, Marks 13, Cappelletti 13, Cassar NE, Campani, Ianuale NE, Pinkins 24, Toscano, Castellino NE, Reggiani NE, Traini 2, Diop 24

Capo d’Orlando: Galipò 2, Johnson 6, Mobio 10, Querci 9, Ani, Laganà 18, Bellan 6, Kinsey 16, Donda 4, Lucarelli 14

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy