Gli americani trascinano Bergamo, Roma domata

Gli americani trascinano Bergamo, Roma domata

Bergamo – Eurobasket Roma 77-71

di La Redazione

Bergamo – Eurobasket Roma 77-71 (23-20, 16-22, 22-16, 16-13)

Bergamo: Jeffrey Carroll 25 (5/8, 3/5), Dwayne Lautier-ogunleye 21 (4/8, 3/7), Giovanni Allodi 10 (2/3, 1/3), Cosimo Costi 9 (4/5, 0/2), Matteo Parravicini 3 (1/3, 0/6), Omar Dieng 3 (0/0, 0/0), Davide Bozzetto 2 (0/4, 0/1), Ruben Zugno 2 (1/3, 0/2), Alessandro Marra 2 (1/4, 0/1), Enrico Crimeni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 20 / 27 – Rimbalzi: 39 10 + 29 (Dwayne Lautier-ogunleye 10) – Assist: 14 (Ruben Zugno 4)

Eurobasket Roma: Anthony Miles 24 (8/12, 1/5), Federico Loschi 14 (0/1, 3/8), Steve Taylor jr 10 (5/11, 0/1), Kenneth Viglianisi 9 (2/3, 1/3), Eugenio Fanti 4 (2/5, 0/0), Alexander Cicchetti 4 (2/2, 0/0), Michael Sacchettini 4 (2/3, 0/0), Matteo Graziani 2 (1/1, 0/0), Giovanni Fattori 0 (0/5, 0/4), Riccardo Chinellato 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 17 – Rimbalzi: 35 7 + 28 (Steve Taylor jr 11) – Assist: 11 (Steve Taylor jr 5)

Bergamo mantiene l’imbattibilità casalinga, battendo 77-71 l’Eurobasket Roma. Trascinati dai due stranieri, i gialloneri si prendono i due punti al termine di una gara molto equilibrata, risoltasi solo nel consueto finale punto a punto. Carroll e Lautier-Ogunleye mettono a referto 46 punti combinati, e grazie ad un’attenta difesa nel secondo tempo Bergamo ottiene la seconda vittoria stagionale. Coach Calvani – in conferenza stampa – elogia il lavoro dei suoi, in particolare di Allodi e Costi, veri e propri stopper negli ultimi 3’ di gioco. Ora per Bozzetto e compagni doppia trasferta: si comincia sabato 26 ottobre al PalaBianchini di Latina, nell’anticipo della 4^ giornata di campionato.

Tocca a Carroll inaugurare il match con una tripla frontale, Bergamo resta avanti nei primi minuti grazie a Costi e all’ala americana, che replicano a Miles e Loschi (13-10 al 5’). La prima girandola di cambi non cambia il risultato, Carroll arriva presto alla doppia cifra personale, permettendo ai gialloneri di tenere il vantaggio a fine primo quarto (23-20 al 10’). Roma esce bene dal primo mini-intervallo, Fanti regala il sorpasso ai suoi obbligando Calvani al time-out, e lo stesso capitano romano firma il +5 esterno. Allodi e Carroll rialzano Bergamo nel giro di un amen (32-31 al 13’), prima di un lungo punto a punto dove Miles da una parte e Carroll dall’altra sono assoluti protagonisti. Roma chiude avanti il primo tempo grazie al solito Miles e ad un’ottima difesa negli ultimi possessi (39-42 al 20’).

Bergamo entra con un altro piglio dagli spogliatoi, soprattutto nella propria metà campo, e trova in Lautier-Ogunleye il referente in attacco: la guardia inglese sigla 11 punti nella terza frazione, permettendo a Bergamo il controsorpasso (58-54 al 27’, 61-58 al 30’). Sale in cattedra anche Costi, che ad inizio di ultimo quarto piazza quattro punti buoni per tenere a distanza Roma, con Carroll che scrive il massimo vantaggio interno con la tripla del +8 (72-64 al 36’). Roma è in difficoltà, ma ha la forza di non cedere: Viglianisi e Miles rimettono i capitolini a -3 prima della volata finale, dove Bergamo erige un muro davanti al proprio canestro con Allodi e Costi, che stoppano tutti i tentativi di rimonta. Proprio il numero 18 giallonero sigilla il match con i tiri liberi del +7 a 25” dalla sirena, prima degli ultimi canestri di Lautier-Ogunleye e di Miles. Al PalaAgnelli finisce 77-71 in favore di Bergamo.

FONTE: Uff. Stampa Bergamo Basket 2014

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy