Grande prova di Agrigento, Rieti battuta con una prestazione stellare

Grande prova di Agrigento, Rieti battuta con una prestazione stellare

Partita combattutissima per tutti i 40 minuti. La vince Agrigento con il punteggio di 92 a 79.

di La Redazione

A cura di Giuseppe Geraldi

Undicesima giornata del campionato di Serie A2, girone ovest, Agrigento deve rialzarsi dopo la brutta prova contro l’Eurobasket, Rieti per dare continuità alle vittorie con Scafati e Torino.

Quintetti:
Agrigento: De Nicolao, C.James, Ambrosin, Chiarastella, Easley.
Rieti: Passera, Brown, Stefanelli, Cannon, Vildera.

Primo Quarto:
Inizio difficile di partita per la Fortitudo, che subisce un parziale di 9-0 con i canestri di Vildera, Brown e Stefanelli, coach Cagnardi ferma il gioco dopo solo tre minuti di gara per provare a riordinare un po’ le idee. Chiarastella trova i primi due punti della gara grazie al due su due ai liberi, ma James ne mette cinque punti fondamentali che portano Agrigento sul -5, Cannon spreca un gioco potenziale da tre punti, ma Brown è scatenato in questo primo quarto e da il massimo vantaggio a Rieti (+13). Easley, James e Chiarastella, provano a trascinare la Moncada con un parziale di 6-0 che portano il risultato sul 13-20 a tre minuti dalla fine del primo quarto, e costringe coach Rossi a chiamare time-out. Ultimi minuti del quarto che si concludono con il canestro di Filoni che fissa il punteggio sul 21-24 per la squadra ospite.
Secondo quarto:
Agrigento rientra benissimo sul parquet con ottima difesa e canestro in contropiede di Pepe, ma Stefanelli punisce subito dall’arco, Easley e James permettono alla Moncada di riacciuffare Rieti sul 27-27. James è scatenato, si carica la squadra sulle spalle, e con l’ennesima tripla dà tre punti di vantaggio alla sua squadra. Ottimo impatto dalla panchina di Fontana che con due triple consecutive, fa impazzire il pubblico del Palamocada, dà sette punti di vantaggio, e costringe coach Rossi al secondo timeout della gara. Esce benissimo Rieti con una tripla di Brown, che prova a trascinare la propria squadra. Ultimi minuti di gara emozionanti, Rotondo conclude un gioco da tre punti, Cannon non molla e con tre punti consecutivi tiene in scia i suoi, e conclude il quarto sul punteggio di 45-37 in favore della squadra di casa.
Terzo quarto:
Inizio di quarto che porta la firma di De Nicolao, il playmaker segna cinque punti consecutivi, ma Cannon fa due su due dalla lunetta, si sblocca finalmente Ambrosin con una tripla, James la terza tripla della sua serata che dà il massimo vantaggio alla Fortitudo sul +17, costringendo coach Rossi a interrompere il gioco. Importante parziale di 5-0 di Rieti, che prova a ricucire le distanze, Brown continua a fare male da dietro l’arco, e con Passera firmano un ulteriore parziale di 8-0, che la portano sul -6. Agrigento in grande confusione, De Nicolao con un tre su quattro dalla lunetta sblocca i biancazzurri, approfittando che Rieti sia andata in bonus. Cannon negli ultimi secondi del quarto, segna una tripla dalla lunghissima distanza, che riduce lo svantaggio a soli 9 punti, sul il punteggio di 65-56.
Quarto quarto:
Ambrosin trova due punti cruciali, Moretti stoppa Fumagalli e Ambrosin in contropiede segna ancora non sfruttando il libero fondamentale. Stefanelli conclude un gioco da tre punti portando a -8 Rieti, ma Pepe con una tripla ristabilisce la doppia cifra. Gli americani provano a trascinare la Fortitudo, ma Brown non ci sta e con sei punti consecutivi, costringe coach Cagnardi a chiamare time-out a 4 minuti dalla fine della partita. De Nicolao segna la seconda tripla di serata, ma ancora Brown fa tre su tre ai liberi. Easley con quattro punti consecutivi porta a +12 il vantaggio per la squadra di casa. L’antisportivo fischiato a Brown, a due minuti dalla fine, “taglia” le gambe a Rieti che si arrena ad una spettacolare Fortitudo, che trionfa davanti il proprio pubblico con il punteggio di 92 a 79.

MRinnovabili Agrigento – Zeus Energy Group Rieti 92-81 (21-24, 24-13, 20-19, 27-25)

MRinnovabili Agrigento: Christian James 30 (6/9, 5/7), Giovanni De nicolao 15 (1/4, 2/2), Tony Easley 12 (5/7, 0/0), Lorenzo Ambrosin 11 (3/5, 1/6), Paolo Rotondo 7 (3/5, 0/0), Edoardo Fontana 6 (0/0, 2/3), Simone Pepe 5 (1/2, 1/4), Albano Chiarastella 4 (1/3, 0/0), Samuele Moretti 2 (1/1, 0/0), Giuseppe Cuffaro 0 (0/0, 0/0), Alessandro Moricca 0 (0/0, 0/0), Gianni Morreale 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 20 – Rimbalzi: 29 4 + 25 (Christian James 13) – Assist: 18 (Giovanni De nicolao, Simone Pepe 4)

Zeus Energy Group Rieti: Elijah Brown 32 (1/5, 8/12), Jalen Cannon 17 (5/9, 1/1), Giovanni Vildera 13 (5/11, 0/0), Francesco Stefanelli 10 (3/5, 1/6), Marco Passera 5 (1/2, 1/2), Niccolo Filoni 4 (2/3, 0/0), Dario Zucca 0 (0/1, 0/2), Carlo Fumagalli 0 (0/3, 0/0), Aleksa Nikolic 0 (0/0, 0/1), Andrea Pastore 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 19 – Rimbalzi: 31 8 + 23 (Giovanni Vildera 7) – Assist: 10 (Marco Passera 4)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy