La Virtus Roma crolla a Rieti: la rimonta NPC riapre la corsa alla Serie A

La Virtus Roma crolla a Rieti: la rimonta NPC riapre la corsa alla Serie A

La NPC gioca malissimo per 30 minuti, poi risorge con un quarto periodo magico e con un Jones sempre più leader. Il mezzogiorno di fuoco premia gli amarantocelesti, in un PalaSojourner vestito a festa.

di Giammarco Imperatori

Zeus Energy Group Rieti – Virtus Roma 71-65 (14-15, 16-29, 16-18, 25-3)

Zeus Energy Group Rieti: Bobby Jones 24 (4/6, 2/6), Juan marcos Casini 15 (3/3, 0/4), Giovanni Vildera 10 (5/12, 0/0), Antino Jackson 8 (1/3, 2/5), Simone Tomasini 6 (1/5, 0/5), Federico Bonacini 5 (0/2, 1/1), Giovanni Carenza 3 (0/3, 0/3), Daniele Toscano 0 (0/0, 0/1), Alberto Conti 0 (0/0, 0/0), Leonardo Berrettoni 0 (0/0, 0/0), Angelo Gigli 0 (0/0, 0/0), Andrea Finco 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 28 / 37 – Rimbalzi: 32 10 + 22 (Giovanni Vildera 11) – Assist: 16 (Simone Tomasini 4)

Virtus Roma: Henry Sims 16 (6/9, 0/0), Amar Alibegovic 14 (4/5, 2/2), Nic Moore 11 (2/5, 2/8), Daniele Sandri 9 (0/1, 2/5), Aristide Landi 7 (1/1, 1/4), Tommaso Baldasso 5 (1/2, 0/4), Andrea Saccaggi 3 (1/2, 0/0), Marco Santiangeli 0 (0/1, 0/3), Massimo Chessa 0 (0/0, 0/0), Edoardo Lucarelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 22 – Rimbalzi: 32 5 + 27 (Henry Sims 10) – Assist: 18 (Henry Sims, Nic Moore 5)

STARTING FIVE:

ZEUS NPC RIETI: Tomasini, Jackson, Jones, Toscano,Vildera.
Allenatore: Rossi.
VIRTUS ROMA:
Moore, Saccaggi, Santiangeli, Landi, Sims
Allenatore:Bucchi                                                   

PRIMO QUARTO- Entrambe le squadre partono abbastanza male in attacco, sia per l’intensità delle difese sia per il palazzetto caldissimo. Si scaldano subito i due play Usa: Moore e Jackson dalla lunga e le due squadre dopo 5’ sono 5-5. Subito un episodio chiave per Rieti, con Toscano che commette il secondo fallo dopo 6’. Sims è sicuramente un fattore per gli ospiti occupando in maniera perfetta l’area e stoppando qualsiasi cosa si presenti dalle sue parti. Rieti prova a piazzare un break alzando la propria intensità difensiva, e va sul 13-9 con 4 punti firmati dal duo Jones-Vildera e costringendo Bucchi al primo timeout a 2’ e 45’’ dalla prima sirena. Escono benissimo dal minuto di sospensione i ragazzi di coach Bucchi che piazzano un 4-0 e impattano a quota 13. Negli ultimi 2’ si segna solo dalla lunetta: da una parte Jones fa uno su due, dall’altra Baldasso fa bottino pieno. La prima frazione termina 14-15.

SECONDO QUARTO- Prova a scuotersi nuovamente Rieti, ma continua ad essere molto imprecisa dalla lunetta con Tomasini che fa addirittura 1 su 3. Roma prova ad approfittarne e scappa anche sul +5 con la tripla di Sandri e l’appoggio al vetro di Alibegovic(15-20) a 8’ e 30’’ dall’intervallo. Rieti continua a non trovare mai il canestro, la Virtus non ne approfitta e continua a restare a +5(17-22). Altro episodio importante in casa NPC, vengono fischiati in 5’’ il terzo e il quarto fallo a Toscano che costringono coach Rossi a tirarlo fuori dalla partita. Ancora Rieti che viene ulteriormente penalizzata da un fallo dubbio su Casini, al quale poi viene fischiato anche un fallo tecnico. La Virtus con 3 tiri liberi riesce a sbloccare il tabellone che era ormai bloccato da 3’ sul 17-22. Il secondo quarto è tutto di marca ospite che volano sul +9(18-27) e costringono Rossi a spendere un timeout a 5’ dall’intervallo. Nella seconda parte di secondo quarto la Virtus continua a premere sull’acceleratore e a 50’’ dalla fine trova anche il +13(25-38). Rieti trova il -11 con la tripla di Jones, ma il buzzer di Moore manda le squadre al riposo sul 30-44.

TERZO QUARTO- Rieti prova a riprendere la partita affidandosi alla propria intensità difensiva ma continua a faticare tremendamente a trovare il canestro dall’arco. Vildera riporta Rieti sotto di 10 lunghezze con 4 punti in fila e Bucchi richiama solo dopo 2’ all’ordine i suoi. Esce bene la Virtus dal timeout:prima un  2+1 di Sims e poi la tripla di Sandri portano la Virtus sul +16(34-50). Rieti si riesce a riportare sul -12, ma Roma la ricaccia immediatamente a -16(38-54) con il sigillo di Sims in contropiede che si porta a casa il ferro. Rieti continua a essere travolta dall’onda della Virtus che si porta sul +21 con la tripla di Landi(38-59) a 3’ dall’ultima sirena. Rieti prova con la forza della disperazione a riprendere la partita, anche rinunciando a Toscano che è uscito per 5 falli. Rieti riesce a recuperare 5 punti, ma solo perché è in bonus e riesce a realizzare dalla lunetta perché dal campo non vede mai il canestro. La terza frazione si chiude 46-62.

QUARTO QUARTO-Rieti nell’ultimo quarto incomincia a mettere il cuore in campo e torna sul -12(50-62). Bobby Jones vola in contropiede Baldasso cala un fallo giudicato dagli arbitri come antisportivo. Inizia il parziale di Rieti che mette in ritmo anche il palazzetto, torna sul -6(56-62) e ha anche la palla in mano. Bucchi chiama subito timeout quando mancano 7’ alla fine del match. La NPC torna anche sul -4, ma Sims riesce subito a riportare sul +6 gli ospiti(58-64) a 5’ dalla fine. Rieti ancora guidata da tutto il pubblico riesce a riportarsi sul -1(63-64) con i liberi di Carenza. Rieti realizza ancora con 5 punti in fila di Jones che portano Rieti sul +4(68-64) a 2’ dalla fine. Il PalaSojourner è letteralmente infuocato. Rieti va avanti addirittura di 6 punti(70-65ì con i due liberi di Casini,dopo una difesa super che costringe sempre Roma a forzare dall’arco. Sandri realizza un tiro libero su 2 e a 16’’ dalla fine sembra davvero finita(70-65). Rieti mette un solo tiro libero, e può iniziare la festa. Rieti vince derby 71-65, e torna sognare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy