Latina lotta ma Rieti centra il colpo

Latina lotta ma Rieti centra il colpo

Sul ferro la tripla di Bolpin, sufficiente l’uno su due di Passera.

di La Redazione

Benacquista Assicurazioni Latina – Zeus Energy Group Rieti 72-74 (20-23, 11-21, 21-16, 20-14)

Benacquista Assicurazioni Latina: Riccardo Bolpin 15 (3/5, 2/3), Dalton Pepper 14 (2/7, 2/5), Alessandro Cassese 12 (3/4, 1/3), Andrea Ancellotti 10 (3/5, 1/2), Davide Raucci 10 (4/6, 0/1), Bernardo Musso 7 (2/6, 1/6), Michael Moore 4 (2/7, 0/2), Gabriele Romeo 0 (0/2, 0/0), Marco Di pizzo 0 (0/1, 0/0), Matteo Di prospero 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 19 – Rimbalzi: 31 10 + 21 (Davide Raucci 10) – Assist: 11 (Riccardo Bolpin 3)

Zeus Energy Group Rieti: Jalen Cannon 24 (9/12, 1/1), Anthony Raffa 13 (4/10, 0/2), Giovanni Vildera 12 (6/15, 0/0), Francesco Stefanelli 9 (1/7, 1/2), Marco Passera 9 (2/6, 0/3), Niccolo Filoni 5 (2/3, 0/2), Carlo Fumagalli 2 (1/1, 0/0), Aleksa Nikolic 0 (0/0, 0/1), Dario Zucca 0 (0/0, 0/0), Gabriele Mammoli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 22 – Rimbalzi: 42 15 + 27 (Giovanni Vildera 10) – Assist: 14 (Anthony Raffa, Marco Passera 4)

Una partita dura, intensa e molto fisica terminata quella andata in scena sul parquet del PalaBianchini in occasione del turno infrasettimanale che ha visto confrontarsi la Benacquista Assicurazioni Latina Basket e la Zeus Energy Group Npc Rieti. Una gara iniziata non nel migliore dei modi per i nerazzurri, che hanno, però, dimostrato una grande capacità di reazione nella seconda parte della sfida e, pur commettendo errori a tratti banali, non mollando mai fino all’ultimo secondo. E l’ultimo secondo, in questa occasione, ha mostrato il tiro a fil di sirena di Bolpin, scagliato da oltre metà campo, non riuscire a centrare la retina per il canestro della possibile vittoria, e sancire il successo della compagine ospite sul 72-74. Non sono quindi bastati i 5 uomini in doppia cifra a tingere di nerazzurro il derby laziale, ma non c’è tempo per abbattersi, si deve subito voltare pagina, perché il prossimo appuntamento con i nerazzurri è in programma sabato 19 gennaio dicembre alle ore 20:30, sul parquet del Pala Gianni Asti, dove la Benacquista farà visita a Torino, in questo turno vittoriosa sul campo di Eurobasket Roma (87-92).

La partita – Il match è subito ad alto ritmo (4-3 al 1′). La fisicità è immediatamente parte integrante della partita (9-9 al 4′) e le due formazioni sentono in modo particolare questo importante derby. Alessandro Cassese mette 5 punti consecutivi e Latina si porta sul 14-12 al 5′. Si gioca sul filo dell’equilibrio (16-17 al 6′) mentre ruotano gli uomini sulla panchina nerazzurra. L’intensità rimane elevata, Rieti piazza un mini break di 5-0 che all’8′ permette agli ospiti di condurre 18-23. Con 1:13″ sul cronometro, coach Gramenzi chiama time-out. Alla ripresa del gioco è la Benacquista l’unica ad andare a segno per chiudere il primo periodo sul 20-23.

In avvio di seconda frazione Mike Moore con un gesto molto atletico porta i suoi sul -1 (22-23). Capitan Raucci concretizza un libero che al 12′ ristabilisce la parità (23-23). I padroni di casa sono sfortunati nelle conclusioni, ne approfittano i reatini (25-29 al 14′). Capitan Raucci prende per mano i compagni e con 4 punti consecutivi risponde alle realizzazioni ospiti (29-31 al 16′). Con 3:13″ sul cronometro viene sanzionato fallo antisportivo a Bernardo Musso e Raffa dalla lunetta porta Rieti sul 29-33. La Benacquista soffre in difesa e, avendo esaurito il bonus, concede alla Npc di fare un ulteriore viaggio in lunetta (29-35 al 17′). Data la fisicità del match, anche la Zeus esaurisce il bonus e Cassese può ridurre il divario (31-35) ma Passera sul fronte opposto non è da meno (31-37). Sono i due punti segnati da Cannon a 1:43″ dalla sirena, che spingono la panchina di Latina a chiamare time-out (31-39). Si rientra sul rettangolo di gioco, ma i nerazzurri non riescono a trovare la via del canestro. Rieti incrementa il vantaggio a cronometro fermo (31-41 a 53″). I locali continuano a faticare in attacco, mentre coach Rossi chiama time-out a 22″ dalla fine del periodo per organizzare l’ultimo possesso ed è Raffa a mettere a segno il canestro del 31-44 con cui si va negli spogliatoi.

Al rientro dal riposo lungo Latina scende sul parquet con il piglio giusto e trascinata da 5 punti consecutivi di Dalton Pepper si porta sul 36-44 al 21′. Cannon risponde con 2 liberi che valgono il nuovo vantaggio in doppia cifra dei reatini (36-46). Ancora Cannon per la Npc e al 23′ il tabellone segna 36-50. La Benacquista replica con la tripla di Ancellotti, ma Rieti gioca con molta più fluidità rispetto ai padroni di casa (39-52 al 24′). Capitan Raucci rientra sul parquet in sostituzione di Moore e recupera un pallone prezioso che innesca il gioco di squadra con cui Cassese realizza un gioco da tre punti (42-52 al 25′). Cannon è la spina nel fianco di Latina (42-55) Raucci quella di Rieti (44-55 al 26′). Riccardo Bolpin riduce ulteriormente le distanze con la tripla del -9 (46-55) ma continua a faticare molto soprattutto nelle azioni offensive (46-57 al 28′). Non demorde la Benacquista che torna sotto la doppia cifra di svantaggio, ma negli ultimi 59″ secondi c’è grande confusione in campo e viene sanzionato fallo tecnico a coach Gramenzi per proteste. Il quarto si conclude sul 52-60.

L’ultimo quarto si apre con il canestro di Raffa che riporta Rieti sul +10 (52-62) risponde Bolpin con due triple consecutive e Latina dimostra di non mollare mai e di essere ancora ampiamente in partita (58-62 al 32′). Time-out per Rieti. Al rientro sul parquet la Npc allunga sul 58-66 con un mini break di 4-0, mentre i nerazzurri sono sfortunati nelle conclusioni. Al 35′ Cannon firma il nuovo vantaggio in doppia cifra della Zeus (58-68). Time-out per coach Gramenzi. Nonostante la difesa aggressiva degli ospiti, Ancellotti riduce il divario con un bel gioco da 3 punti (61-68 al 36′). E’ nuovamente Bolpin a trascinare i suoi (63-68) Raucci riduce ulteriormente le distanze con un libero e Musso schiaccia per il -2 (66-68 a 2:46″ dalla sirena). Time-out per la panchina della Npc. Si torna sul rettangolo di gioco e il solito Cannon centra la retina (66-70) mentre nell’area opposta viene fischiato fallo in attacco a Pepper. Mancano 2:22″ al termine della gara e l’intensità in campo è altissima. Con 1:45″ da giocare viene fischiata infrazioni di passi ad Ancellotti e Latina spreca un’ulteriore possibilità di accorciare il divario. Lo stesso numero 45 nerazzurro, con 1:06″ sul cronometro non concretizza i due liberi a sua disposizione, sul rimbalzo preso da Raucci è Musso a segnare la tripla del -1 (69-70 a 1:01″ dalla fine). Ci sono 43″ sul cronometro quando Passera realizza due liberi che valgono il +3 reatino (69-72). Time-out Latina. Il gioco riprende, Bolpin subisce fallo e fa un viaggio in lunetta (70-72 con 37″ da giocare). Latina gioca con il fallo sistematico, ma non riesce a conquistare il vantaggio. Il match si conclude sul risultato finale di 72-74 con il tiro della speranza a fil di sirena ancora di Bolpin che non centra la retina.

FONTE: Uff. Stampa Latina Basket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy